Geretti: Gjanes ai minimi termini, Cerneglons va

Geretti: Gjanes ai minimi termini, Cerneglons va

Arriva dal campo di Remanzacco il risultato più sorprendente della sesta giornata del campionato Geretti. Dei Gjanes in formato ridottissimo causa infortuni e assenze dell’ultim’ora cedono infatti il passo con un sonoro 11-5 ad un Cerneglons bravo ad approfittare delle mancanze ospiti. Mattatore della gara il trio composto da Sattolo, Croatto e Patat: tripletta per i primi due, addirittura quaterna per il terzo, con l’ultimo sigillo messo a segno da Mansutti. Non è bastato nel team di Moimacco la tripletta di un ispirato Ferraro, coadiuvato in fase realizzativa anche dagli spunti di Stanic e Candussio. Ma cos’è andato storto per i ragazzi di mister Michele Caiati (anch’egli assente al match) superati ora in classifica proprio dal Cerneglons in vetta a quota 6 punti assieme allo Ziracco?

“Il risultato – racconta Caiati – è figlio di una squadra rimaneggiatissima causa imprevisti della mattina stessa: la nostra difesa titolare è stata assente in blocco. Dei tre difensori rimasti in campo due sono stati espulsi e uno si è fatto male. I ragazzi hanno così giocato in 10 per 40 minuti. Se mettiamo vicino anche una gestione dei cartellini rivedibile da parte dell’arbitro ecco che otteniamo quanto accaduto. Cerneglons forte, questo certamente. Ma non ha giocato contro il vero Gjanes”. Insomma, una congiunzione astrale totalmente negativa per la grande favorita del girone, che ora si trova costretta ad inseguire in classifica. Nelle altre partite del girone spicca il successo esterno dei Warriors per 4-2 sul campo dei Climassistance: tra i padroni di casa in gol Serafini e Vidoni, mentre tra gli ospiti sono andati a segno Lanzilli con una doppietta, Scauzilli e Parola. Pareggio per 1-1 invece nell’altra sfida del raggruppamento, quella tra Gunners 95 e D&G: Grillo da una parte e Gosgnach dall’altra i realizzatori.

Nel girone A invece non ci sono state vie di mezzo: o vittorie roboanti (peraltro entrambe in trasferta) o un pari senza gol, quello del big match di Gemona tra la capolista Carnia United e il Tecnospine. Sugli altri campi non c’è stata storia: il Depover ha ridotto le distanze dalla vetta ad una sola lunghezza grazie al netto 7-0 (Cuberli, Fadini, Vicario e doppiette per Pilosio e Zuccolo) rifilato alla malcapitata Brigata Brovada, mentre il San Daniele ha espugnato il campo dei Virtus&Friends con un altrettanto eloquente 4-0 firmato Chiavutta, Degano e Pidutti (2).

Infine nel girone C si è giocato un solo match, quello tra La Rosa e Dimensione Giardino, col successo di misura degli ospiti con gol di Maodus. In classifica Battistella e compagni guidano saldamente a punteggio pieno con 8 punti, seguiti dal Medea distante due lunghezze (ma con una partita in meno disputata).

Matteo Femia

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies