Finali regionali: i vincitori

Finali regionali: i vincitori

Ravascletto. C’è attesa tra le squadre: molte non si conoscono, per tutti è la prima esperienza in questa manifestazione. Ma c’è l’entusiasmo, la voglia di portarsi a casa un nuovo titolo e le sfide iniziano con queste premesse. Vediamo com’è andata nelle varie categorie in gara.

Campione regionale calcio a 11

Coinvolte tre squadre: il vincitore dell’area Pn (Calcio Gias), il primo classificato della Coppa Friuli 2018 (Warriors) e il vincente del campionato carnico 2018 (Real Tolmezzo). Manca all’appello il vincitore del Friuli Collinare 2019  (Ziracco Calcio) che deve declinare l’invito per propri motivi organizzativi. La formula prevede un triangolare con gare da 40 minuti. In caso di parità si procede con i calci di rigore. Per determinare la classifica si osservano i seguenti criteri: vittoria al termine del tempo regolamentare 3 punti , vittoria ai calci di rigore 2 punti, sconfitta ai calci di rigore 1 punto, sconfitta al termine dei 40′ 0 punti.

Si parte con la sfida tra Warriors Udine e Real Tolmezzo con i guerrieri che, in formazione rimaneggiata, non riescono ad entrare in partita e subiscono da subito la verve offensiva  di un Real che sfonda la porta due volte con Patrick Zamolo e una con Nicola Cumbo. Ma i guerrieri non mollano e affrontano la seconda sfida con il piglio giusto tanto da imbrigliare il Calcio Giais e costringerlo a risolvere la gara ai rigori. I pordenonesi sono più precisi dalla lunetta anche se devono ringraziare il  portierone Mirko Boschian che annulla due penalty. Decisivo il rigore di Andrea Basso. Manca una sfida, quella che assegnerà le sorti del triangolare. Opposte il Real Tolmezzo e il Calcio Gias. La sfida è equilibrata, il gioco spezzettato da qualche fallo tattico che, in qualche caso, interrompe delle incursioni che avrebbero potuto trasformarsi in gol. Solo nel finale la partita si sblocca per merito di Vittorio Toffoli, lesto a trovare uno spazio centrale e involarsi verso la porta e infilare, con un delizioso pallonetto, il portiere in uscita. È il gol che vale la vittoria del Giais e che porta “di là da l’aghe” il titolo regionale LCFC.  

Campione regionale calcio a 5

In campo i vincitori del Friuli Collinare c5 2019 (Real Tresesin) e della Coppa Friuli c5 2018 (Passons c5). Le due compagini arrivano a Ravascletto con molte defezioni, ma schierano comunque giocatori di grande qualità. La gara è molto tattica, si gioca su ritmi stranamente bassi per gli standard delle due compagini che, forse, sentono l’importanza del match non riuscendo ad esprimersi al meglio. Il tenzone finisce con uno 0 – 1 insolito per il calcio a 5 a favore del Passons grazie alla zampata vincente di Mattia Quaino. Entusiasta il dirigente della squadra divenuta campione regionale Matteo Gazzetta che a caldo dichiara: Considerando che siamo alla prima stagione come gestione della squadra e che abbiamo iniziato un nuovo percorso, definirei questo titolo la ciliegina sulla torta di una stagione giocata a buoni livelli.  Vorrei fare un plauso a tutti i giocatori ma in particolare a Varutti Nickolas che, oltre ad essere il nostro capitano, è anche la  persona che mette grande impegno nella gestione della squadra”.

 

Supercoppa disciplina calcio a 11

In questa categoria si affrontano le squadre meglio classificate nelle coppe disciplina dei campionati Friuli Collinare c11 (Am Sammardenchia) , Area Pn (Via Verdi)  e “Geretti” (Am Farra).  Anche se il titolo è simbolico le squadre ci tengono a fare bella figura e si presentano in gran spolvero. La formula del triangolare è la stessa del torneo valido per il titolo regionale. Parte forte il Farra che si presenta con tre reti all’appuntamento con il Sammardenchia. I reds non demordono, impattano con Via Verdi e poi vincono ai rigori. Ma i pordenonesi dipingono il loro capolavoro nella terza sfida dove, con una perentoria quaterna, firmata da Vova, Fre e Nocente, mettono ko il Farra e centrano l’ambito titolo. 

Supercoppa Disciplina c5

Per questo trofeo è prevista gara secca tra i team meglio classificati nelle coppe disciplina dei campionati amatori c5 (Am.Forever) e la coppa Friuli 2018 (Real Pittibull). Sono i Real Pittibull a prendere subito il comando delle operazioni anche se gli udinesi cercano per lunghi tratti del primo tempo di restare in partita. Poi i collinari di Fagagna prendono il largo, anche grazie alle triplette di Enrico Burello e Donato D’Agostini, e per gli avversari non rimane che congratularsi con i vincitori.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
We have placed cookies on your computer to help make this website better. Read the cookies policy
yes, I accept the cookies