FC5: L’Highlander non è invincibile, è duello per la vetta con la Taverna Maiero

ECCELLENZA

Colpo grosso a Gradisca d’Isonzo. La capolista Highlander Torriana cade fragorosamente in casa contro una Bombonera semplicemente perfetta e per la prima volta in questa stagione mette a serio rischio il primato: i gradiscani cedono infatti a sorpresa 5-2 al PalaMacoratti contro il team di Tavagnacco, corsaro grazie alle super-prestazioni di Patui e Diamante, autentici trascinatori degli ospiti con una doppietta a testa. La sconfitta di Ferrazzo e soci rilancia quindi le ambizioni di primo posto di una Taverna Maiero che invece non fallisce il proprio appuntamento in casa del Talmassons: netto l’8-2 con cui i Maiero boys (per l’Enrico che dà il nome alla squadra ben 4 reti a referto, utili per salire a quota 18 in classifica cannonieri) surclassano Cum e soci, portandosi così ad un solo punto dai gialloblu, ma con una partita in meno. Che il sorpasso possa avvenire già la prossima settimana, quando la Taverna sarà attesa dall’impegno casalingo teoricamente abbordabile contro il San Daniele, mentre i gradiscani saranno di scena sull’ostico campo del Pertegada del capocannoniere Beganovic, terzo in classifica? In attesa di saperne di più sul duello in vetta, le due prossime avversarie di Taverna e Highlander arriveranno ai rispettivi big match con un pareggio alle spalle. I sandanielesi infatti hanno frenato sul 5-5 il New Team Lignano (protagonisti Garlatti tra i collinari e il duo CimminoEfficie tra i rivieraschi, tutti autori di una doppietta) mentre PassonsPertegada si è conclusa sul 6-6 con la sfida tra i bomber Beganovic e Bearzi vinta da quest’ultimo per 4-1, in una performance che avvicina l’attaccante giallonero al suo rivale in classifica marcatori, sempre in vetta ma ora con soli due gol di vantaggio (28 a 26). Da segnalare, poi, nella pancia della classifica il rotondo successo del Gold Feet Aquileia ai danni del fanalino di coda Sporting Evergreen: un 10-2 che non ammette repliche (Codiglia, Degrassi, Mariano e Moras mattatori con una doppietta a testa). Convince anche il Real Madris che frena i Forgjarins con un perentorio 7-3 in cui il man of the match è stato Ermacora: tripletta per lui.

PRIMA CATEGORIA

C’è una nuova coppia in vetta al girone A: è quella composta da Paris Sangiorgin e Gbn Futsal. Si è così davvero perso il conto di quante volte sia cambiata la capolista in un raggruppamento in cui l’equilibrio regna sovrano da inizio stagione. Basti pensare che il duo di testa ha sinora messo in saccoccia appena 15 punti in 11 partite, e che dietro c’è vera e propria bagarre: non va però dimenticato che per entrambe il primo posto è stato reso possibile dal turno di riposo osservato dall’ex battistrada No al putra moderato. Ma andiamo con ordine: le due nuove prime della classe hanno agguantato la vetta grazie ad altrettante vittorie. I sangiorgini hanno avuto comodamente la meglio sul Borgorosso per 13-6, trascinati dalla giornata di grazia di Dalla Bona e Pigani, autori di una quaterna a testa, con la tripletta di Nobile a fare da ciliegina sulla torta. Più complicato era il compito del Gbn Futsal, che era ospite di quel Boca Juniors Risano a cui era appaiato a quota 13: ne è venuto fuori un match combattuto, in cui la maggior efficacia in zona gol degli ospiti ha fatto la differenza. Il tennistico 6-3 finale porta così soprattutto le firme di Bassi e Tosone, autori di due reti a testa. In risalto va poi messo il pareggio per 3-3 nel derby di Codroipo tra Taxibar e Polisportiva, e la sorprendente vittoria esterna del fanalino di coda Real Sella che si impone con un perentorio 8-3 ai danni di un irriconoscibile Lignano Futsal: pesa però la prestazione monstre di Ferro, autore di una tripletta che ha permesso ai “reali” di scavare un solco decisivo.

Se nel girone A l’incertezza regna sovrana, nel B c’è una squadra che, almeno per ora, la fa da padrone. È il Viola, che per prendersi i due punti nel testacoda contro l’Olimpica Passons non deve nemmeno scendere in campo: è 5-0 a tavolino, infatti, per l’assenza degli avversari. Per tenere il passo deve invece faticare, e non poco, la più immediata inseguitrice: il 5-4 con cui il Pagnacco si impone sul Paluzza nel duello tra le più accreditate rivali della prima della classe la dice lunga sulla combattività degli ospiti, ma Dondé e Lendaro prendono per mano i padroni di casa trascinandoli fuori dalle difficoltà per ottenere due punti fondamentali a tenere vivo il campionato. La vetta è così distante sempre tre lunghezze, ma il Viola ha disputato una partita in più. Scendendo più in basso, da evidenziare il successo per 7-5 del Mereto sull’Attimis, che vede così frenate le proprie ambizioni di alta classifica, mentre Lizzi Futsal e Rojal trovano due punti importanti rispettivamente contro Adorgnano e Taboga.

Matteo Femia

 

Print Friendly, PDF & Email