Carnico: La disciplina salva i Crots, tanti gol in Prima

Ultimo triplice fischio della stagione per il campionato Carnico, giunto all’epilogo dopo ventidue giornate di passione.

Con il titolo già assegnato in Eccellenza, il focus dell’ultima giornata si sposta inevitabilmente sulla bagarre per evitare la retrocessione che vede pagare dazio, oltre a Betania e Malborghettone già precedentemente condannate, anche Real Tolmezzo e Verzegnis. Ad entrambe le formazioni appena citate non basta la vittoria ottenuta nell’ultimo turno: il Real Tolmezzo espugna il campo dell’Atletico Bancone 3-4, il Verzegnis ne fa addirittura quattro ad un Arta Terme con la testa già in vacanza, reti di Boria, Fabrici, Rodrigues e Zanier. A mantenere la categoria sono invece i Crots – nonostante la sconfitta patita per mano del Rigolato – in virtù di un migliore punteggio in Coppa Disciplina. Così racconta la gara il direttivo della formazione di casa: “Tutt’altro che una passeggiata la nostra al Franzil. I Crots di Paluzza colpiscono subito sfruttando un nostro svarione difensivo. Siamo comunque bravi a far valere il nostro fattore campo: prima Picco su rigore, poi Gino Candido con una bella palombella dal limite dell’aria, Daniele Rossi e il Cobra Pier Ugo Candido chiudono l’incontro. Gli ospiti non mollano comunque e trovano il gol del 2-4 a tempo ormai scaduto. Bella partita e arbitraggio ottimo“. Chiudono con un rotondo 5-0 la stagione i campioni della Dognese, a farne le spese il Celtic Scluse. Completa il quadro il 7-1 d’orgoglio del Malborghettone al Paularo, doppietta di Gregorutti.

In Prima si gioca solo per la cronaca: tutte e quattro le posizioni valevoli la promozione erano infatti già state assegnate nei turni precedenti. I campioni dell’Ampezzo non falliscono l’appuntamento sul campo della terza al traguardo Sclapeciocs, 2-4 con doppietta decisiva di Coradazzi. Anche le altre due promosse, Calgaretto e Ibligine, salutano la categoria con due vittorie rispettivamente su Tilly’s Pub Sutrio (0-1, Antonipieri) e Davar (8-2, doppiette di Spangaro e Grassi). Dividono la posta Muec e Socchieve, chiude la vittoria esterna dei Preone Becs sui Nolas e Lops, le reti di Maestrutti e Visentin vanificano quella locale di Peresson.

Print Friendly, PDF & Email