Bertoni: “Puntiamo a vincere creando gruppo”

Terza giornata della fase a gironi della Coppa Friuli a 11 in archivio: inizia a prendere forma la classifica dei vari raggruppamenti che darà poi vita agli accoppiamenti del turno successivo.

Nel girone A colpaccio dell’Atti Impuri: vittoria per 4-0 sul Sammardenchia e balzo in solitaria in vetta alla classifica con un rullino di marcia sin qui immacolato. Decidono le reti di Francesco Rinaldi, Patrick Bertoli, Claudio Turolo e Alessandro Zanussi.

Continua...

Zanello: “Spero in una zampata di capitan Degano”

Siamo ormai giunti ai titoli di coda per il girone Purgatorio degli Amatori a 5: a contendersi il titolo nella finale di sabato saranno Fagagna C5 e Fiocco Boys. La bilancia delle statistiche dei confronti tra le due squadre in stagione pende a favore dei collinari, impostisi in entrambi i match disputati. Tutto è per aperto e una finale include molti fattori oltre a quello strettamente tecnico-tattico.

Giulio Zanello dei Fiocco Boys ci ha aiutato a  presentare la partita di sabato, indicando con qualche difficoltà chi secondo lui sarà il protagonista della finale: “Domanda sicuramente molto scomoda. Mi sento di nominare il nostro capitano Tommaso Degano, uno che nelle partite decisive riesce sempre a metterci lo zampino“. Zanello trova anche nella rosa avversaria dei giocatori di grande spessore, in particolare: “Alberto Pecile, sicuramente croce e delizia del Fagagna: sembra che giochi svogliato ma quando accelera è imprendibile per chiunque e può fare sempre la differenza“. Giunti alla finale risulta più facile fare un resoconto sulla stagione in generale visto che il giudizio non dipende dall’esito dell’ultimo atto: “Il segreto di questa annata sin qui molto positiva è stata sicuramente la compattezza di squadra: ci sono volute diverse stagioni per creare l’amalgama tra i singoli elementi della rosa ma finalmente ci siamo riusciti“. Un’ultima parola su chi è stato invece l’MVP dei Fiocco Boys in questa stagione: “Premetto che per me è difficile indicare un singolo visto che nei momenti difficili siamo riusciti a venirne fuori solo grazie alla compattezza di squadra. Se dovessi sceglierne uno tra tutti indicherei sicuramente Alex Barchiesi, che dopo una prima annata di adattamento si è ben calato nella nostra realtà risultando molto utile“.

La sfida di sabato 19 stabilirà chi sarà il successore degli Sbregabalon nell’albo d’oro del Purgatorio: Fiocco Boys e Fagagna, a voi l’onore!

Vissa: “Ai Maledez ruberei Sciortino”

Ultimo atto sabato 19 maggio alla Bombonera per il girone Paradiso. A contendersi il titolo attualmente in mano alla Tratt. 4 con… saranno i Maledez e la Cantera Talmassons. Nelle due sfide sin qui disputate una vittoria a testa per le due compagini: si preannuncia una sfida molto equilibrata e giocata sul filo in cui a fare la differenza alla fine saranno probabilmente gli episodi. Le due formazioni si sono posizionate rispettivamente al primo e al secondo posto del girone Paradiso con un distacco di un solo punto, con i Maledez che si sono fregiati anche del titolo di miglior difesa della competizione. 

Continua...

L’intervista doppia: STU Fagagna-Formentera Team

STU Fagagna-Formentera Team: come nel 2017 a Lignano anche quest’anno saranno queste due formazioni a contendersi il titolo di campioni del girone Inferno e un posto nell’albo d’oro. L’anno scorso a spuntarla furono i bucanieri per 3-2 al termine di una partita molto combattuta e anche quest’anno i presupposti per vedere una grande finale ci sono tutti. Gli scontri sin qui disputati parlano di una vittoria per lo STU e un pareggio al termine di partite sempre molto equilibrate. Per prepararci al meglio al grande appuntamento, abbiamo posto a Stefano Stella (STU Fagagna) e Thomas D’Orlando (Formentera Team) le stesse domande in una intervista doppia.

Continua...

Spettacolo in Crost-Bancone, Real da solo in testa

Seconda giornata per l’Eccellenza e la Prima categoria del Carnico. Nell’élite una sola squadra al comando: si tratta del Real Tolmezzo che ha capitalizzato al massimo il goal di Giorgio Petterin per superare i Sclapeciocs e portare a casa i due punti. I campioni in carica del Rigolato hanno regalato gol e spettacolo invece nella gara contro il Paularo e portato così a casa la prima vittoria della loro stagione dopo il pareggio della prima giornata: son ben otto le reti infatti messe a segno, 5-3 il finale in cui spiccano per i locali la doppietta di Andrea Buzzo e per gli ospiti quella di Stefano Indrigo, tuffatosi in questa avventura dopo aver portato gli Highlanders alla salvezza nel Collinare a 11

Continua...

STU Fagagna guadagna la rivincita di rigore

Ci siamo! Le semifinali di ritorno hanno decretato le squadre che si contenderanno il titolo il 19 maggio per le tre categorie degli Amatori a 5 al termine di una stagione entusiasmante: grande merito a tutte le squadre per aver dato vita a dei campionati molto combattuti ed equilibrati.

Nemmeno il più bravo regista di thriller avrebbe ipotizzato una atto finale di questa portata: saranno infatti, come lo scorso anno a Lignano, STU Fagagna e Formentera Team a contendersi lo scettro di campioni degli Amatori a 5. I campioni in carica, usciti alla distanza dopo un inizio sicuramente sotto alle aspettative, grazie alle reti di Andrea Scridel e capitan Thomas D’Orlando hanno rimontato il 2-1 patito all’andata sul campo della Danieli e si sono garantiti così l’accesso alla finale con l’obiettivo di mettere in bacheca per il secondo anno consecutivo il trofeo. Sono stati necessari invece i rigori per decidere STU FagagnaVarmo visto nei tempi regolamentari i viola sono riusciti a pareggiare la sconfitta dell’andata imponendosi per 8-7, quattro goal di Federico Nobile e dell’ospite Manuel Ottogalli. Grande merito va comunque ai ragazzi del Varmo, autori di un’altra stagione sontuosa: i dettagli, in questo caso la lotteria dei rigori, hanno fatto la differenza e non li hanno premiati ma questo non può in alcun modo intaccare quanto di buono fatto vedere nel segno del vero spirito amatoriale. Così ha raccontato la partita l’eroico portiere locale Stefano Stella: “Mille emozioni! Siamo partiti fortissimo per cercare da subito di ribaltare il risultato dell’andata. Poi una altalena di emozioni continua fino a due minuti dalla fine quando dopo una azione da manuale bomber Nobile ha pescato il jolly e mandato la sfida ai supplementari. All’ultimo rigore disponibile, sono riuscito ad ipnotizzare l’avversario e parare il rigore che è valso la finale. Onore al Varmo che ha lottato su ogni pallone e mai mollato un centimetro“.

Percorso netto invece quello del Fagagna C5 nelle semifinali del Purgatorio: dopo aver vinto all’andata per 3-2 sul campo amico, la formazione collinare si è ripetuta con lo stesso punteggio in quel di Teor su una Rivignanese che ha dimostrato fino all’ultimo un grande spirito di sacrificio e buone qualità. Il tabellino riporta le reti locali di Carlo Bonzio e Pierluigi Ferro, per gli ospiti invece a segno capitan Adriano De Monte, Giorgio Pecile e Alberto Pecile. A contendere il titolo attualmente nelle mani degli Sbregabalon ci saranno i Fiocco Boys, abili a capitalizzare al massimo il 3-0 ottenuto all’andata contro i Duronons: il pareggio per 4-4 basta infatti per accedere alla finale. Le due reti di Marco Zolli non sono state sufficienti per tentare una rimonta, bloccata tra gli altri dalla doppietta di Simone Malisan.

Nel girone Paradiso assolutamente indolore la sconfitta patita dalla Cantera Talmassons sul campo della Julia asd vista la grande prova dell’andata che aveva fruttato uno scarto di ben 5 reti (7-2 il finale). Un sontuoso Omar Rossi, poi espulso, ha cercato di dare il là alla rimonta con una tripletta ma il 6-4 finale ha premiato comunque gli ospiti. Rigori necessari anche in BGBMaledez, con gli ospiti che l’hanno spuntata per 11-12 dopo il 7-7 al termine dei tempi regolamentari, decisivi da una parte Alessio Di Lena e Enzo Sciortino (doppiette) mentre non vale la qualificazione la tripletta di Marco Petruzzi.

 

Colugna e Cassacco: grande voglia di riscatto!

Nel weekend è iniziata la Coppa Friuli di calcio a 11: l’obiettivo di tutte le formazioni partecipanti, oltre a continuare a giocare insieme dopo la fine del campionato, sarà sicuramente quello di aggiudicarsi il titolo conquistato lo scorso anno dal Noiar-Zellina. Sono diciotto le squadre al via, divise in due gironi da quattro e due da cinque.

Nel gruppo A, vincono all’esordio sia Sammardenchia che Cassacco Startrep per 1-2. I primi non hanno lasciato scampo ai Blues mandando a segno Massimiliano Simeoni e Luca Toso, i secondi invece si sono imposti sugli Amatori Cisterna in un match molto intenso tra due delle squadre con più qualità della competizione. Per i gialloneri questa competizione potrà essere molto utile per porre le basi per il prossimo anno e tentare di riconquistare subito la massima categoria amatoriale.

Una sola invece la sfida giocata nel girone B: il Colugna, desideroso di riscattare una stagione altalenante culminata con la retrocessione in Prima, ha superato 3-1 l’Union con le reti di Iacopo Di Fant, Michele Di Piazza e Fabrizio Venturini.

Molti i goal segnati nel girone C! Partono fortissimo i Redskins superando Il Savio con il finale di 4-2, mattatore di serata Davide La Vigna con una doppietta: questi due goal si aggiungono ai sette già segnati in campionato, segno di una vena realizzativa in assoluto miglioramento. Sono sette invece le reti del bar Montecarlo contro le sole due messe a segno dal Futuro: il valore della squadra costituita principalmente dall’ossatura che ha portato i Gunners alla promozione ha esaltato le qualità di Michele Peressutti, a referto con una tripletta. Per gli ospiti sono invece andati in goal Facinet Camara e Noor Ahmed Wehliye Asad. Il progetto Futuro viene così spiegato dai suoi coordinatori: “Si tratta di giovani, in alcuni casi giovanissimi ragazzi richiedenti asilo regolari che grazie alla LCFC si stanno per la prima volta cimentando nell’attività calcistica. La prima partita li ha penalizzati dal punto di vista del risultato a causa di molta inesperienza e qualche errore individuale di troppo“.

Cominciano la loro avventura nel migliore dei modi anche i ragazzi del Real Sella, impostisi per 0-6 sulla Pozzecchese e candidatisi così al ruolo di grande protagonista della stagione. Decidono le doppiette di Alfredo Basso, del solito Davide Belleri e le reti siglate da Lorenzo Cumero e Adamo Parassuni. Continuano sull’onda dell’entusiasmo per la promozione appena ottenuta anche i ragazzi dello Scalunicco, abili ad espugnare il terreno del Palut Prissinins per 2-4: questa sfida si è riproposta per la terza volta in stagione e ha visto opporsi la seconda e la terza del girone A di Seconda. Protagonisti di giornata Francesco Paravan (3 reti) e Emanuele Tavano.

Sua Eccellenza Valmeduna!

Valmeduna X leg, per i più solamente Valmeduna. Questa è una delle quattro nuove arrivate nell’Eccellenza del Collinare insieme a Merce Rara, Noiar-Zellina e Adorgnano grazie al secondo posto ottenuto nel girone A di Prima. I numeri al termine della stagione così raccontano: 27 punti raccolti, frutto di 10 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte; 54 gol fatti, miglior attacco del girone, 37 invece quelli subiti. Il merito di un attacco così prolifico va in larga parte al re dei bomber del girone, Arturo Jody Fantin, andato a segno per ben 29 volte.

Continua...

Sclaunicco, Braulins, Racchiuso, Gorgo: la festa è qui!

Ultima giornata da brividi su molti dei campi di Seconda categoria del Collinare a 11, mentre in Terza l’ultima giornata è servita da passerella per molte squadre visti i verdetti già emessi nei turni precedenti.

Nel girone A di Seconda la Polisportiva Bibione si garantisce l’accesso alla categoria superiore infliggendo un netto 4-0 al fanalino di coda Pozzecco: grande merito alla capolista che ha dimostrato ottime qualità in questo campionato, mettendo addirittura tre giocatori sul podio della classifica marcatori (Alen Anzolin, Alex Doratiotto e Saikou Manneh).

Continua...

Adorgnano e Valmeduna Hurrà, al Morsan non basta il cuore

Ultima giornata di campionato in Eccellenza e Prima categoria del Collinare a 11: il campo ha emesso le ultime sentenze  al termine di una annata molto combattuta e avvincente in tutti i campionati.

In Eccellenza, con lo Ziracco già campione in virtù dei risultati maturati nei recuperi giocati la scorsa settimana, il focus si è spostato sulla zona calda della classifica, dove al San Lorenzo nella gara di venerdì sera bastava un punto contro il Colugna per assicurarsi la salvezza e mettersi al riparo da un eventuale ritorno del Cassacco Startrep (poi caduto sabato sul campo del Vacile per 2-1). Gli arancioneri della frazione di Manzano sono andati ben oltre, infliggendo un 3-1 al Colugna che vale l’ennesima salvezza in Eccellenza: reti dell’inossidabile capitano Patrik De Sabbata e doppietta del folletto Antonino Monorchio, due dei giocatori più decisivi del girone di ritorno. I campioni dello Ziracco hanno chiuso la loro annata trionfale superando il Pozzuolo per 3-1, mentre i vice campioni Drag Store non sono andati oltre al 2-2 sul campo della Savognese ma si possono consolare con il titolo di re dei bomber portato a casa con pieno merito da Mattia Pascoletti: doppietta ospite di Nils Turolo, per i locali a segno Danijel Vuk e Nicola Zabrieszach. Una rete di Argjent Gashi vale lo 0-1 del Ruda sullo Jalmicco che permette di evitare l’ultimo posto in classifica ma alimenta sicuramente qualche rimpianto visto il buon ritmo tenuto da febbraio in poi. Martedì 24 la partita tra la sorpresa della stagione Lokomotiv Trivignano e gli ormai ex campioni della Thermokey.

Finale thrilling in Prima categoria girone A, dove tre squadre sono arrivate appaiate in testa a quota 27 punti. A spuntarla e prendere il volo in Eccellenza sono però Adorgnano (autore del doppio salto dopo la promozione dello scorso anno) e Valmeduna, con i Warriors penalizzati dalla coppa disciplina e condannati ad un altro anno da protagonisti in categoria. Edoardo Scilipoti e compagni sono caduti sul terreno di casa contro la Dinamo Korda, 0-2 che vale la salvezza il finale con firme di Stefano Iacobuzio e Alan Petris, mentre alla Valmeduna è bastato il pareggio per 1-1 contro gli Highlanders per dare il là alle trionfali celebrazioni.  Concludono con una vittoria contro il Tramonti invece i Warriors, grande protagonista Damiano Maldera con una doppietta, autentico trascinatore della sua squadra e sicuramente motivato a confermarsi ad alti livelli nella prossima stagione. Vittoria salvezza quella ottenuta dal Campeglio sul Billerio Magnano, condannato invece da questo risultato a scendere di categoria complice la crisi vissuta nelle ultime giornate di campionato, 4-0 il finale. L’Al Cardinale vince il confronto tra due squadre già retrocesse contro l’SS 463 Majano grazie alla rete di Simone Zuodar, chiude il quadro l’1-1 di Contea CussignaccoTurkey Pub.

Girone B di prima tutto concentrato sulla lotta per non retrocedere. A spuntarla alla fine è l’Atletico Pertegada grazie al 2-0 sul Sette Sorelle ma grande merito va al Morsan, autore di una vera e propria cavalcata nel ritorno che lo ha portato a giocarsi la permanenza in categoria fino all’ultima giornata dopo un girone di andata deludente e uscito vincitore anche dal confronto contro il Tissano per 3-0. Nell’ultimo turno è andata in scena anche la partitissima tra Merce Rara e Noiar-Zellina, con in pallio il primo posto del girone. A spuntarla alla fine sono stati i merciali con un 4-0: vantaggio con eurogoal di Princi al volo di sinistro su assist di Buonocunto, raddoppio di Chiefa che recupera 20 metri in velocità al diretto avversario e davanti al portiere non perdona e tris nel primo tempo nuovamente con Princi; nella ripresa chiude il confronto Chiefa in contropiede su assist di Deak. Vittoria che vale il terzo posto quella ottenuta dal La Rosa sul Real Sella per 0-3, mentre la sfida tra i due fanalini di coda Atti ImpuriGalli viene vinta dagli ospiti grazie alle reti di Federico Calligaro, Matteo Orso e Giuseppe Sabatino. Il Presidente del La Rosa Gabriele Zuttion ha dichiarato: “La nostra società vuole ringraziare e salutare tutte le squadre e presidenti per questo campionato. Complimenti alle nuove promosse in Eccellenza che fino all’ultimo si sono battute anche per il primo posto. Inoltre a nome di tutti i tesserati un ringraziamento al Real Sella per la partita disputata e i momenti passati insieme nel terzo tempo“.

Duronons: rimonta e pass per le semifinali

Ci siamo! I gironi della seconda fase degli Amatori a 5 si sono conclusi nel weekend e il tabellone per la fase finale è ormai compilato. Curiosità: tra le vincenti dello scorso anno, solo il Formentera Team (Inferno) si è assicurato l’accesso alle semifinali e la possibilità di difendere il titolo mentre Sbregabalon (Purgatorio) e Tratt.4 con… (Paradiso), vincitori per due anni di fila della speciale categoria,  non sono riuscite a qualificarsi.

Continua...

Adorgnano, Valmeduna e Warriors: tre per due posti

Penultima giornata di un campionato a tratti emozionantissimo in Eccellenza e Prima Categoria del Collinare a 11.

Nell’elite amatoriale solo la matematica tiene ancora aperti i giochi sia per quanto riguarda il titolo sia la zona salvezza. Lo Ziracco ha infatti quattro punti di vantaggio sui Drag Store, i quali però hanno ancora un recupero da disputare e potrebbero così accorciare a due le distanze dalla vetta ad un solo turno dal termine.

Continua...

Gunners “sparati” in Prima, Drink Team: a te la Seconda

A due giornate dal termine della stagione, i vari gironi di Prima e Seconda del Collinare a 11 cominciano ad emettere i propri verdetti ma per molte squadre decisivi saranno l’ultimo turno e i recuperi ancora da disputare.

Nel girone A di Seconda un piede e mezzo nella categoria superiore lo ha messo la Polisportiva Bibione uscendo indenne dallo scontro diretto contro la terza della classe, lo Sclaunicco,  conclusosi sul 2-2. Reti della capolista di Federico Cracco e Alessandro Mason, per gli ospiti Francesco Paravan e Tiziano Tavano.

Continua...

Merce Rara, stagione d’eccellenza. Tutto aperto in Prima A

Ventesima giornata di campionato per la Prima Categoria del Collinare a 11: due situazioni diametralmente opposte nei due girone, con l’A completamente aperto a qualsiasi scenario in testa e il B che ha già emesso il verdetto delle squadre con il pass per l’Eccellenza.

Analizzando in primis il girone A,tutte e tre le prime della classe hanno fallito l’ultimo turno. Continua la marcia in testa l’Adorgnano nonostante la sconfitta patita sul campo di casa per 1-2 contro gli Highlanders, reti di Julian Ruci e Stefano Indrigo, completa il tabellino Edoardo Scilipoti.

Continua...

Ziracco a un passo dal titolo, Tolmezzo promosso

Nel weekend sono riprese le ostilità nel Collinare a 11 dopo la sosta Pasquale, sfruttata da molte squadre per disputare i rispettivi recuperi.

Nell’élite giochi quasi chiusi a favore dello Ziracco: nell’ultimo turno infatti i ragazzi della frazione di Remanzacco hanno superato per 3-1 (doppietta di Daniele Petruzzi) in una partita molto dura e discussa la Lokomotiv Trivignano di bomber Massimo Tonizzo e hanno sfruttato così al 100% l’inaspettato stop interno dei Drag Store, caduti contro il Colugna, 1-3 al triplice fischio. I punti di vantaggio ora sono tre ma la capolista ha ancora un recupero da disputare. In coda ossigeno per il San Lorenzo grazie all’1-1 strappato sul campo del Cassacco Startrep, reti di Tiziano Boschetti per i locali e Patrik De Sabbata per gli ospiti. Stesso finale in SavogneseRuda, un gol di Giovanni Bozza regala invece la vittoria alla sua Thermokey sul Vacile. Respira anche lo Jalmicco, impostosi nell’altro scontro diretto di giornata della zona calda sul Pozzuolo, reti di Francesco Colautti e Stefano Zanus: questa vittoria proietta la squadra virtualmente fuori dalla zona retrocessione ma i quattro punti in palio rimasti saranno decisivi per almeno sette formazioni.

Girone A di Seconda potenzialmente scoppiettante: ben tre squadre si trovano attualmente infatti appaiate a 24 punti, si tratta di Palut Prissinins, Sclaunicco e Polisportiva Bibione. Le prime due non hanno fallito i rispettivi incontri contro Amatori Giussago (2-0) e Pozzecco (4-2), il Bibione invece ha osservato un turno di riposo e ha dalla sua il vantaggio di aver disputate due gare in meno rispetto alle contendenti. Nella bagarre promozione potrebbe rientrare anche l’Union Paradiso, vittorioso per 1-0 sul Carlino San Gervasio grazie alla rete di Igor Toneatto. Chiudono il quadro il 4-2 fondamentale in chiave salvezza del Chiasiellis sulla Virtus Udine e l’1-1 di GruaroPalazzolo.

Il Corno Calcio Show Biz mette l’ipoteca sulla promozione nel girone B dopo un’annata da protagonista e lo fa espugnando il campo degli Amatori Cormons con la rete del solito Gabriele Pizzutti. Dietro è bagarre tra Gorizia e Muzzanella: 2-2 nell’ultimo turno per i primi contro l’Atletico Bulbao, vittoria per 7-1 dei secondi contro il San Marco, da segnalare la tripletta di Stefano Tomba. Onore agli Amatori Calcio Terzo che hanno ottenuto la prima vittoria in campionato onorando fino in fondo la loro presenza nel girone nonostante la retrocessione matematica e una stagione sfortunata nel pieno segno dello spirito amatoriale: pirotecnico 3-5 sul Chiarisacco, eroe di giornata Alex Delneri con una doppietta. 1-1 invece il finale di VillesseAmatori Gonars, con gli ospiti che hanno dato seguito ad una rimonta eccezionale costruita nelle ultime gare.

Anche il Tolmezzo può festeggiare nel girone C grazie alla vittoria sull’Axo Club Buja: nell’1-4 finale protagonisti Giovanni Lowenthal e Gabriele Scarsini, a segno con una doppietta a testa che permette al secondo di avvicinarsi alla vetta della classifica marcatori occupata dal compagno di squadra Stefano Vidoni. Grande bagarre per il secondo posto: attualmente in pole position in una virtuale griglia di partenza l’Al Sole 2 Sedilis, 0-0 contro l’Alta Val Torre, ma altre formazioni come il Braulins (2-4 sul campo del Dignano, doppietta di Alessandro Clapiz) non sembrano voler mollare la presa. Lotta per la promozione attualmente non preclusa nemmeno ad Amatori Fortezzaland e Colloredo Digas, entrambe uscite però sconfitte dai propri incontri rispettivamente contro Valcosa e Dream Team.

Anche il finale del girone C si preannuncia più che mai scoppiettante. I Gunners continuano la loro corsa da capolista superando l’Orzano sul terreno amico per 3-1, non falliscono però né Racchiuso, 0-3 sull’ostico campo del Cisterna, né Amatori Plaino, 6-0 alla Brigata Leonacco e doppietta per Mattia Freschi. Pari e patta tra Villaorba e Il Savio, 1-1 che fa sicuramente più felici i locali vista la posizione a metà classifica ma che lascia agli ospiti la possibilità di giocarsi la salvezza nelle ultime giornate. Mettono l’ipoteca sulla permanenza in categoria invece i Redskins espugnando il campo del Pozzuolo per 1-2 e lasciando i locali immischiati nella lotta per non retrocedere.

Il Farla, nonostante la promozione ottenuta nel girone A di Terza, non molla la presa e vince per 3-1 anche contro l’ACCV. Cade invece la terza forza del campionato Polisportiva Valnatisone contro i Blues, vittoriosi per 0-2 in quel di Scrutto con reti di Fabio Serafini e Kevin Aita. Vittoria anche dell’Arcobaleno sull’Effe 84 Friulclean, termina 1-1 invece SammardenchiaUnited. Un goal di Andrea San Marco, attualmente re dei bomber del girone insieme a Eugenio Valent, regala alla Rojalese il successo sull’ARS Calcio.

Manca solo la matematica al Villa per festeggiare nel girone B dopo aver vinto la non priva di polemiche partita contro il Fossalon per 2-1 con reti di Francesco Piazza e Simone Tardivo. Completa il tabellino per gli ospiti Eric Sincovich. Il secondo posto utile per il salto sarà invece conteso nelle ultime due gare da Bagnaria Arsa, 1-1 il finale sul campo della Strassoldo Alcolica, e Le Aquile, 3-0 a tavolino sul Perteole, con il Gorgo alla finestra pronto a sfruttare ogni passo falso però uscito sconfitto per 2-1 nell’ultimo turno dal campo del Gradisca. Stesso finale nella gara del venerdì sera tra Fiumicello e Ronchi.

Rinviato il big match del girone C tra Colloredo Pin Up e Drink Team Goricizza, ininfluente per la graduatoria in quanto entrambe sono ormai irraggiungibili, occhi tutti puntati sul Lumignacco che ha però fallito l’occasione di mantenere aperti i discorsi perdendo per 3-0 sul campo della Pozzecchese, doppietta di Giovanni Taiarol e goal di Andrea Noro. Espugnano il campo dell’Atletico Nazionale i ragazzi dell’Osuf per 0-3, i Carioca Millennium vendicano invece la sconfitta dell’andata contro Il Gabbiano imponendosi sul manto di casa per 5-1, protagonista di giornata Andrea Fontana con la sua doppietta. Gloria anche per il Castions in una sorta di scontro diretto tra due squadre ravvicinate in classifica contro La Girada, 3-1 al triplice fischio.