Ziracco e San Daniele, poker di vittorie. Vota, fantastica cinquina

Non poteva essere una partita come le altre quella tra Amatori Manzano e Milan Club S.Vito Tg. Non solo si affrontavano le due squadre al comando del girone ma anche due formazioni che hanno sicuramente un occhio puntato al titolo finale. Questo primo round se lo aggiudica il Manzano, con Raffaele Tomasin a realizzare l’unico e decisivo gol. Ora il Manzano comanda la classifica ma è subito seguito dallo Ziracco Calcio, trascinato da Albano Dorli nella partita contro un non irresistibile Cerneglons. Ziracco in gran forma quindi, alla quarta vittoria consecutiva dopo un inciampo ad inizio Seconda Fase. Stesso ruolino di marcia anche per il San Daniele, altra squadra con ambizioni da titolo. A farne le spese il DaPippo1Sangiorgina, peraltro sconfitto in casa dopo aver comunque messo in difficoltà con Di Lena e Zoffi il team collinare, il quale però ha saputo rispondere con Pagnucco e con la doppietta di Stegnjaja. Con questa sconfitta la Sangiorgina perde momentaneamente anche il quarto posto, che va allo Spilimbergo, trionfante sul campo del ADM Bunker 3. Mattatore dello Spilimbergo è Denis Ettore D’Andrea che non interrompe un momento incredibile da tre gol in due partite aggiungendo altri tre gol in quella appena giocata. Un bel salto in avanti anche per il Carnia United dopo la vittoria nello scontro fra penultime col Depover, vinto per 3-2. Prima vittoria (e che vittoria!) in questa Seconda Fase per la Dimensione Giardino che si permette di segnare quattro reti agli Warriors, altra squadra in difficoltà nella nuova fase. Gli autori di questa grande prestazione della Dimensione sono Dariotti, Piani, che ha anche trovato il tempo di farsi espellere nella partita e, soprattutto Massimo Vota, a segno per ben cinque volte, quasi tutte nella stessa maniera: “La loro difesa teneva la linea del fuorigioco molto alta, quasi a centrocampo. I miei gol sono tutti arrivati sfruttando questa situazione, anche viste le mie caratteristiche di gioco ed ho segnato cinque gol tutti simili tra loro. I loro gol poi sono arrivati da errori nostri soprattutto, un gol da una papera del nostro portiere e un altro con un autogol. Questa per noi sarà una fase nella quale difficilmente riusciremo a trovare l’equilibrio con giocatori che competono in altri campionati, non essendoci grande importanza sul piazzamento finale.”.
Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php