Visentin e Maestrutti, grandi performance

Sabato 28 e Domenica 29 Ottobre si è svolto a Fiesso D’Artico tra sontuose ville venete e il placido scorrere del fiume Brenta,  la prima edizione del torneo nazionale Riviera del Brenta dedicato esclusivamente a squadre con giocatori Over50 la cui formula prevedeva, oltre la possibilità di schierare 5 fuoriquota, partite secche da due tempi di venti minuti cadauno. Nel caso ci fosse stata parità la vittoria veniva decisa ai rigori.

Immersi in una invidiabile struttura calcistica, completa di tutti i comfort tecnici e culinari, si sono dati battaglia sul campo e a tavola le compagini di: Vecchie glorie Ancona; Vecchie glorie Bologna;  Foligno;  Villatora (PD);  Padova  e  Veterani calcio Udine. In campo, sin dal primo minuto e fino alla fine del torneo, si è vista massima correttezza e rispetto reciproco dentro i canoni del giusto vigore agonistico tanto che tutte le squadre si sono portate a casa il trofeo fair-play. I Veterani hanno ben figurato, non perdendo mai durante i tempi regolamentari, ma venendo esclusi dalla finalissima solo per la dura selezione dei penalty.
Ma il risultato passa in secondo piano perché è stato un week end di calcio davvero unico dove si sono uniti  sport, allegria, condivisione di una passione comune tra diverse città.  Una simpatica riunione sportiva goliardica allegria assieme a mogli, compagne, figli, amici e simpatizzanti, con  questi ultimi a fare un tifo come  eterni e intramontabili  amanti di uno sport meraviglioso.
Udine porta a casa, oltre  al terzo posto, anche alcuni riconoscimenti personali. Uno va a Visentin Corrado, miglior portiere del torneo  grazie a strepitose  parate stile  Buffon con zero goal presi, mentre l’altro, quello di capocannoniere, è assegnato a Maestrutti Loris implacabile realizzatore, capace a prendersi una  sana rivincita ( a suon di gol) rispetto al suo “amato” compagno di reparto Macuglia Giorgio, capocannoniere assoluto del precedente torneo in terra Umbra.
La sana e pulita passione per il calcio non tramonterà mai in casa Veteran’s! Viva la….pelota
Marco Cavallo
Print Friendly, PDF & Email
css.php