Virtus Udine vola in finale di rigore. Climassistance comunque soddisfatta

climassistance-virtus udine 0-0 (rig. 4-5)     (andata 3-3)

bella e combattuta la semifinale di ritorno giocata sul campo di campoformido per 2 squadre entrambe meritevoli di giocarsi la finale di sabato prossimo contro la coopca di premariacco. invece la lotteria dei rigori ha premiato la virtus, squadra solida ed esperta che nel doppio confronto con i ragazzi di villa primavera è quella che ha cercato meno la vittoria sul campo. dopo il rocambolesco pareggio della partita di andata (andamenti gol 0-2; 3-2 – 3-3 all’ultimo secondo di gioco) le 2 squadre si sono ripresentate in campo con minori propensioni al rischio. ne è venuta fuori una partita molto tattica e ben giocata. nel primo tempo i padroni di casa osano di più sfiorando il gol 2 volte con de bernardis, la prima su azione personale dalla sinistra con tiro alto da posizione defilata, la seconda con bello stacco di testa con palla alta di pochi cm, e poi con visentin il cui tiro da fuori area è stato deviato in angolo dal bravo estremo difensore ospite. la virtus preferiva il controllo del centrocampo e qualche azione estemporanea, ma piàù che un paio di brividi non ha creato alla attenta difesa di casa. ripresa sulla falsariga del primo tempo, con squadre sempre più abbottonate. poi la clamorosa occasione mancata del climassistance, con azione rapida da sinistra, solito fulmineo inserimento di assalone che appena dentro l’area tira a botta sicura. palo interno, palla che torna a centro area dove incredibilmente visentin, di solito implacabile in queste situazioni, colpisce male indirizzando la palla sopra la traversa. e’ il primo segnale di una serata che si rivelerà storta per i ragazzi del climassistance. il secondo segnale è l’espulsione di marchetti per “frase ingiuriosa”. un provvedimento a dir poco sorprendente deciso da un troppo nervoso arbitro dato che di “frasi ingiuriose” di quel tipo se ne erano, purtroppo, sentite tante prima di quel momento e se ne sono continuate a sentire altrettante anche dopo. ma tant’è, inutile reclamare. in 10 contro 11 la squadra di casa ha deciso di tenere compatta difesa e centrocampo cercando eventuali ripartenze ed anche così un’azione dalla sinistra di de bernardis conclusa da un bel cross di destro ha creato l’ultimo brivido della gara con visentin e assalone in ritardo per un nonnulla. si è arrivati così a reti bianche alla lotteria dei calci di rigore. più freddi ed esperti gli ospiti che non hanno sbagliato neanche un tiro. l’errore finale arriva dal bravo molaro, eroe dell’andata con il pareggio a tempo scaduto, che angola troppo il tiro che esce alla sinistra del portiere avversario. finale con complimenti reciproci per la leale doppia sfida e giusti e contenuti festeggiamenti per i vincitori, attesi adesso dall’ultimo atto del torneo. per il climassistance si conclude così una 1° stagione più che positiva, con buone basi per riprovare con maggiore convinzione e obiettivi per la stagione futura. – commento di: De Bernardis Fabio

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php