Over 50: Veterani, avanti tutta

Weekend di solo girone C per il campionato over 50. A orari unificati si gioca lunedì sera a Udine sul campo di via basiliano tra un rimaneggiato  Black StuffVeterani mentre a Trivignano va in scena la sfida tra La Botte e  l’Old Amasanda. I Veterani vogliono assolutamente vincere per consolidare il primato in classifica e si presentano al “Bepi Rigo” in formazione tipo schierando un attacco micidiale costituito da tre bomber di razza, permettendosi  il lusso di far partire il capocannoniere Fabrizio Visentin dalla panchina. 

Fabrizio Visentin

La partita è subito a senso unico con la difesa locale in affanno pressata dagli attacchi di bomber Marsico e da un centrocampo ben schierato amministrato da capitan Loris Maestrutti. I frutti non tardano ad arrivare tanto che dopo cinque minuti Fabio De Bernardis, approfittando di un regalo di un difensore in fase di disimpegno, infila con un secco diagonale la porta locale. Si ripete poco dopo bomber  Andrea Zoffi che,  con la sua potenza fisica raddoppia in azione di dubbio fuorigioco. La difesa ospite,  sino alla mezz’ora quasi sempre inoperosa,  si addormenta un po’. Ne approfitta il grande Tiziano Picco,  capace a  calibrare un  tiro secco dalla distanza che si insacca alle spalle di Giorgio Ulliana. Partita riaperta. Nella ripresa girandola di sostituzioni ma la  musica non cambia  anche perché si vede in campo un certo Fabrizio  Visentin, capocannoniere del campionato con 18 gol all’attivo che,  contando sul suo splendido periodo di forma,  realizza una tripletta  da vero fuoriclasse.

 

A Trivignano l’Amasanda si presenta in undici contati e per giunta senza portiere. Sembra tutto facile per i locali della Botte  che, nei primi minuti di gioco,  costringono i collinari a difendersi nella loro area. I collinari però sanno gestire queste situazioni e con il passare dei minuti, grazie a un saggio giro palla, imbrigliano  le sfuriate offensive dei locali provando anche qualche sortita offensiva, Da una di queste nasce l’azione che porta Aldo Migotti a colpire la traversa e a far scorrere un brivido sulla schiena locale.  E’ tempo di rifocillarsi per la fine del  primo tempo e riorganizzare le idee. Nella ripresa tutto rimane invariato: la Botte cerca la vittoria mantenendo la spinta in avanti e riuscendo alla mezz’ora a passare in vantaggio grazie a un preciso tiro piazzato a fil di palo da fuori area di William Cappello. Quando mancano dieci minuti al termine la sfida sembra ormai decisa ma i collinari non mollano, ci credono e si portano in avanti guadagnando un penalty che avrebbe potuto decretare un pareggio, risultato bugiardo per quanto fotografato sul campo. Sul dischetto si presenta Migotti che disattende l’appuntamento con il gol. Locali in festa anche perché con questo risultato possono presentarsi allo scontro di vertice con i Veterani, in programma il prossimo sabato,  consapevoli che un loro successo potrebbe riapre la corsa alle semifinali. Sarà sicuramente una bella gara e, nonostante la posta in palio è importante, ci auguriamo di vedere bel gioco e grande fair play.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
css.php