Valmeduna – Friulclean: pareggio con dedica

APD VALMEDUNA-FRIULCLEAN 1-1

Cinque giorni dopo l’ultima netta sconfitta subita contro il Fancy club a Branco (5-1) la Friulclean torna in campo a Meduno ospite del Valmeduna.
La squadra dell’Effe 84 prima di entrare nel rettangolo di gioco si carica leggendo una sorta di manifesto a favore del gruppo con l’intento di rendere una prestazione come si deve anche per dedicarla allo sfortunato Marco Bellavere, a cui si ribadiscono gli auguri di pronta guarigione.

Dopo 9’ i locali passano in vantaggio profittando di uno spazio libero creatosi sulla fascia sinistra; un attaccante riesce ad entrare in area ma il portiere Boggio riesce in prima battuta a respingere il tiro in maniera superba, la palla viene riconquistata da un altro giocatore medunese la cui conclusione, deviata dal capitano Alè, prende una traiettoria a foglia morta che spiazza Federico.
Prima di giungere al pareggio la Friulclean, azzardando troppo con la tattica del fuorigioco, rischia di subire in un paio di circostanze il raddoppio ma il Valmeduna è sciupona.
L’1-1 è a firma del grande Deggy: sugli sviluppi di un corner la difesa locale non riesce a spazzare bene l’area e Deggy calcia al volo segnando un bel gol.

Lo stesso Degano, autore di un’ottima prestazione, rischia il raddoppio in maniera similare solo che sfortuna suo il tiro trova il corpo di un compagno di squadra.
Il Valmeduna comunque non sta a guardare e si procura diverse opportunità ghiotte complice un Effe 84 distratto in fase difensiva; gli attacchi avversari vengono neutralizzati anche grazie alla prontezza nelle uscite da parte di Boggio, come accaduto non di rado in questo torneo.
Una delle chance più clamorose si registra verso metà tempo quando un attaccante della compagine di casa, in tenuta bianco rossa stile Ajax, entra in area sulla destra e calcia sulla rete esterna del primo palo.

Invece dal lato Friulclean è Harry Potter Marangone che va vicino alla sua sesta rete in campionato quando, in prossimità dell’area medunese, arriva a smarcarsi ed a varcare l’area da dove scoccherà un tiro di sinistro che finisce tuttavia a lato. Prima della chiusura di frazione si reinfortuna purtroppo Valerio, anche lui bersagliato dalla malasorte visto che l’infortunio è analogo a quello occorsogli prima del riposo natalizio.

Nel secondo tempo la Friulclean cambia il suo approccio nella gestione della fase difensiva e questo le permette di non concedere spazi di manovra al Valmeduna.
La partita in certi frangenti scade nel nervosismo tant’è che verso metà ripresa vengono espulsi un giocatore per parte, ambedue nella stessa circostanza: un medunese che reagisce scompostamente ad una trattenuta del capitano dell’Effe 84 ed un compagno di quest’ultimo che strattona a gioco fermo l’artefice della reazione. Fatta eccezione per qualche altro episodietto, fortunatamente la disputa non degenera ulteriormente.

La compagine di Branco, ben protetta indietro, ha la possibilità di portarsi in vantaggio diverse volte soprattutto con Ruben che si rivela molto bravo nei movimenti offensivi e mai domo dal punto di vista dell’impegno peccando però di precisione sotto porta. Per esempio su calcio d’angolo battuto da Potter gli arriva un pallone invitante ma Ruben, invece di calciare di prima, effettua un tocco di troppo dando il tempo alla retroguardia opposta di fare scudo.
In un’altra occasione lo stesso Ruben, dopo aver ricevuto un bell’assist dalla 3/4, ha la bravura di trovare un varco alla sua destra ma non lo specchio della porta eseguendo infatti un tiro troppo alto.
Anche nella seconda frazione Potter sfiora il gol con una bella punizione dai 25 metri: bordata a mezz’altezza e portiere medunese che con un bel balzo respinge fuori area la palla infuocata.
L’ultima azione pericolosa della Friulclean e del match capita a Lacky Roverano, nuovamente autore di una prestazione intelligente, che di testa manda di poco a lato non capitalizzando un bel cross effettuato da Ruben.
Non c’è altro da segnalare fino al triplice fischio che decreta la spartizione equanime del bottino in palio.

Così dopo 4 giornate la Friulclean torna finalmente a conquistare almeno un punto, il secondo in questo girone di ritorno, e giovedì 24 andrà a Spilimbergo a recuperare (si spera) la sesta giornata di andata rinviata forse troppe volte. L’A.P.D. Valmeduna andrà invece in terra di Campagna di Maniago.

Redatto da Mauro Gaspardo

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php