In scena l ultimo turno con sfide mozzafiato su molti campi

In Eccellenza questo finale di stagione non sarebbe stato ipotizzabile nemmeno dal miglior regista di film thriller in attività. Si prendano infatti le due capolista, Ziracco e Thermokey, si intrecci il loro destino con Contea Cussignacco e Montenars le quali si stanno attualmente giocando la salvezza, si aggiunga pure l’incognita della coppa disciplina. L’ultimo turno vede infatti di fronte Ziracco e Cussignacco nel super match di venerdì sera in quel di Remanzacco: i bianco-blu vincendo e non prendendo alcuna sanzione nella coppa disciplina sarebbero certi dello scudetto visto che attualmente si trovano a 57 punti contro i 59 della Thermokey. Dal canto loro, i ragazzi di Teor faranno visita ad un ormai tranquillo ma mai domo Drag Store al Gumini di Manzano con la speranza di ottenere la vittoria e sperando in un qualche cartellino sventolato ai diretti concorrenti. Sempre venerdì sera il Montenars, dopo aver superato nel recupero la Thermokey per 3-2, scenderà in campo a Iutizzo contro il fanalino di coda: vincere potrebbe non bastare, per questo ci sarà sicuramente qualche inviato per scoprire in tempo reale il risultato del Cussignacco.

Vacile e Colugna hanno il destino nelle loro mani nel girone A di Prima; ai primi potrebbe bastare anche un punto sul campo del Tolmezzo Carnia per garantirsi il salto, come sarebbe sufficiente ai secondi vista la coppa disciplina totalmente favorevole ai danni del Tissano. Nel caso in cui il Colugna dovesse però fallire il suo incontro contro il Valcosa, dietro ci sarebbe una truppa pronta a giocarsi la promozione: in primis, come detto, il Tissano (a un solo punto), ma anche Tramonti e in parte il Valmeduna, comunque messo molto peggio in coppa disciplina. In chiave salvezza è scontro totale tra Al Cardinale e Amatori Fortezzaland: i ragazzi di San Leonardo hanno due lunghezze di vantaggio e si scontreranno con i tranquilli Highlanders.

Nel B di Prima, con il  Trivignano già promosso, è il Ruda che deve contare sulla sua forza: sono infatti due i punti di vantaggio sullo Jalmicco, ma l’ultimo turno lo mette di fronte al San Marco Gradisca, fortemente immischiato nella lotta per la sopravvivenza con il Nojar Zellina, a sua volta impegnato contro la capolista sicuramente vogliosa di chiudere in bellezza una annata indimenticabile.

Seconda A ancora in attesa di assegnare un posto valevole la promozione: Atti Impuri (24) o Palut Prissinins (23) raggiungeranno il Real Sella; proprio l’attuale seconda della classe se la vedrà lunedì sera con la capolista, forte però di essere già a conoscenza del risultato della concorrente, impegnata invece venerdì sul terreno amico contro il Gorgo, a sua volta ancora immischiato nella lotta per la salvezza ma realisticamente con poche possibilità di permanenza in categoria.

Con la Seconda B che ha già emesso tutti i suoi verdetti, i riflettori si spostano sul girone C: solo una tra Billerio Magnano (24), impegnata nell’ultimo turno con l’ARS Calcio, Colloredo Digas (23), opposto ad Al Sole 2 Sedilis, e Racchiuso (22) si aggiungerà al già tranquillo Adorgnano. Anche qui i destini delle squadre di testa e di coda si intrecciano inesorabilmente: sia ARS Calcio (15) che Al Sole 2 Sedilis (16) si giocheranno l’ultimo posto valevole la partecipazione alla prossimo campionato di Seconda.

Nel girone D a tenere banco è il testa a testa tra Campeglio e Il Savio. I primi hanno il vantaggio sia in classifica (27 a 26) sia in coppa disciplina (41 a 71) quindi sarà presumibilmente sufficiente non perdere nell’ultimo turno contro la Effe 84 Friulclean già retrocessa; dal canto loro i diretti concorrenti faranno visita alla già promossa capolista sognando lo storico sorpasso.

Terza A con ancora quattro squadre in ballo per il grande salto: Cisterna in pole position in una ipotetica griglia di partenza vista la attuale classifica; basterà un punto sul campo dell’Axo Club Buja per dare il via ai festeggiamenti. In seconda posizione si piazza la Brigata Leonacco, attualmente avvantaggiata sul Dream Team per la coppa disciplina; sabato arriva a Cassacco l’Union, bisognerà vincere e non rendersi protagonisti di comportamenti sanzionabili per festeggiare. Il Dream Team dopo una lunga cavalcata si trova nella condizione di sperare in un crollo delle squadre che precedono, anche se prima dovrà battere la Valnatisone; solo la matematica tiene ancora in vita le speranze del Susans, per lungo tempo capolista del girone: sicuramente se i ragazzi mancheranno l’obiettivo in questa stagione riusciranno a rifarsi nella prossima.

Nel girone C di Terza è sfida totale tra Villaorba, Pozzuolo e Virtus Udine: la formazione della frazione di Basiliano farà visita a La Fenice Biauzzo consapevole del fatto che vincendo e non subendo penalizzazioni pesanti in coppa disciplina sarebbe certa della promozione. Il Pozzuolo potrà eventualmente rispondere sabato sul terreno amico contro i Pingangeles nel caso in cui i rivali fallissero il colpo del KO; in agguato ma con le speranze ridotte al lumicino la Virtus, di scena in quel di Lumignacco: se davanti cadessero entrambe le formazioni, bisognerà vincere per avanzare di categoria.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email
css.php