Over 40: ultime sentenze, poi i gironcini che valgono la stagione

Può dirsi conclusa la regolaur season del campionato Geretti, una fase durata diciotto giornate che lascerà il posto ai gironcini dai quali usciranno i nomi dei campioni del torneo, delle squadre promosse e di quelle retrocesse. Nel girone Inferno le cinque squadre che si giocheranno il titolo stagionale sono San Daniele, Ziracco Calcio, Milan Club S.Vito Tg, APD Cerneglons e AC Spilimbergo. Il San Daniele, in quanto primo classificato in questa fase iniziale del torneo, inizierà il gironcino con tre punti già in saccoccia, un vantaggio che potrebbe essere già decisivo visto lo stato di forma dei sandanielesi in questa stagione. Anche in quest’ultima giornata non hanno perso l’occasione di mostrare il proprio valore superando grazie alle reti di Chiavutta, Degano e Di Gioia,  l’Am Coop Premariacco dove il solo Donato ha trovato il gol. Lo Ziracco Calcio si è aggiudicato il secondo posto, assieme ai relativi due punti già commutati nel nuovo girone, grazie al rotondo successo sugli Amatori Manzano. Sono la doppietta di Dorli e la rete di Bodigoi ad autografare il bel successo casalingo del Ziracco. Tracanelli è invece l’autore del gol che consegna al S.Vito il terzo posto in classifica, ottenuto anche per miglior punteggio in coppa disciplina rispetto al Cerneglons, fermato sullo 0-0 dall’OverSangiorginaUd, alla quale serviva una vittoria per poter raggiungere il primo gironcino, obiettivo che inseguiva dall’inizio dell’anno. Sarà lo Spilimbergo allora a giocarsi il titolo in virtù del quinto posto raggiunto mentre la Sangiorgina dovrà giocarsi la salvezza, col vantaggio di cominciare il nuovo girone già a quota tre punti. Anche la Dimensione Giardino e gli Warriors dovranno giocarsi la salvezza in questa seconda fase, intanto si sono affrontate in quello che possiamo definire un anticipo di quanto vedremo nelle prossime settimane. A vincere sono stati i padroni di casa della Dimensione Giardino, trascinati dalle reti di Cantarutti e Zampieri (2).

La Rosa chiude nettamente al primo posto il girone Purgatorio, guadagnandosi dunque tre punti per il nuovo girone ed i favori del pronostico. Nell’ultima giornata ha affrontato e superato un’avversaria che ritroverà nella corsa alla promozione, il Depover, sconfitto dalle reti di Macuglia (2) e Tomat. Cuberli e Vidotti i marcatori di un Depover che può quindi già guardare ai prossimi impegni. Finale di girone pirotecnico a Nimis per l’Al Sole 2 Over 40, al quale mancava la vittoria nonostante fosse certo dell’ingresso nel girone per la promozione. Sono serviti due gol di Martarello, due di Pignattone e la rete di Romiti per vincere un CRSF Versa in buona forma che con Malagnini, Misigoi, Peressutti e Vaccaro ha provato a mettere in difficoltà l’avversario. Di questa partita parla Maurizio Moschella, responsabile dell’Al Sole: “E’ stata una partita molto aperta, seppur giocata da parte nostra con diverse assenze nel gruppo. Siamo arrivati fino al vantaggio per 4-1 per poi farci recuperare sul 4-4. Per fortuna avevamo in forma il nostro bomber Martarello che con questi due gol è arrivato a segnarne 19 in 16 partite. Ottima anche la prestazione di Pignattone con due goal, anche se il sigillo più spettacolare  in assoluto è quello realizzato da Romiti , dopo una azione bellissima con un passaggio al limite dell’area e conclusa con un tiro al volo che ha anche baciato il palo. Se recuperiamo alcuni giocatori direi che per la fase finale possiamo giocarcela veramente con tutti”. Positivo anche l’ultimo risultato degli Over Gunners 95, una vittoria interna contro la Climassistance. I Gunners dovranno ora giocarsi la salvezza ma potranno contare sul vantaggio iniziale di tre punti.

Al Medea non restava che vincere anche l’ultima partita per concludere il girone Paradiso a punteggio pieno, dimostrandosi ancora una volta squadra di altra categoria. Bergomas (2 gol) e Stacul hanno condannato La Fortezza a non partecipare al girone valido per la promozione. Dietro alle corazzate Medea e Over Tricesimo stanno gli Amatori Calcio Farra che, dal loro canto, hanno disputato un ottimo girone meritandosi la terza piazza. Contro al Totò e Gli Amici è bastato un lampo di Russo per portare a casa i due punti in palio. Brigata Brovada e Feletto ’90 Sottocastello completano il gironcino-promozione seppur col brivido nel caso del Feletto. Le due squadre appena citate si affrontavano infatti nell’ultima giornata ed al Feletto sarebbe servito quantomeno un pareggio, confidando poi in un risultato negativo della Fortezza. La sconfitta di quest’ultima ha reso inutile il risultato del match tra Feletto e Brigata, comunque vinto dai secondi e qui di seguito raccontato da Riccardo Falcetta del Feletto: “Direi che possiamo parlare di una bella partita, tirata e ben arbitrata dal signor Moro. Si è visto un bel gioco da ambo le parti anche se la Brigata ha giocato per buona parte della gara in 10 a causa dell’espulsione di un difensore per un fallo di mano in area. Diciamo che il risultato ci sta stretto viste le occasioni che abbiamo creato. Comunque siamo contenti per come abbiamo chiuso questo girone ed è poi un piacere trovare squadre e arbitri così corretti e rispettosi”. Virtus Udine 93 e Buja Millennium si sono affrontate in una partita che metteva poco in palio oltre ai due punti. Bottino che è stato spartito visto il pareggio con cui si è concluso il match, determinato dai gol di Baron della Virtus e di Dervisci del Buja.

Print Friendly, PDF & Email