Tre volte Picco e l’Amasanda è prima!

“Geretti” : giornata finale di Coppa e degli Irriducibili nella quale si sono decise le quattro semifinaliste.   Cominciamo dalla Coppa, in particolare da una prima classificata, l’Am Coop Premariacco, capace di consolidare la prima posizione dopo aver sconfitto  un ostico Al Sole 2, altra squadra che è riuscita a strappare il pass per le semifinali.

Al Premariacco è bastata la rete di Pontoni per avere la meglio sulla terza forza della classifica. Nessun problema anche per La Rosa nella sua ultima apparizione contro il CRSF Versa. Ben sette le reti segnate dal team di Cervignano a segno grazie alla tripletta di Macuglia e alle doppiette di Francioni e di Carpin. La Rosa con questa vittoria si piazza al secondo posto della classifica.

Per l’ultimo posto al sole rimanevano in gara  Over Gunners 95 e Am Farra (oggi opposte) e Bottosso & Frighetto. Nel primo match ai Gunners bastava un pareggio mentre il Farra era costretto a vincere. A spuntarla sono i ragazzi di Povoletto che ,con il sigillo pesante di Petri, pareggiano la rete di  Bertocco, e si candidano a un ruolo da assoluti protagonisti. Il Botosso, che sperava in un passo falso dei Gunners, chiude la sua stagione con una bella vittoria (3 a 1) sulla Climassistance.

Nel girone Irriducibili la quarta posizione, ultima utile al passaggio del turno, è decisa dal punteggio in coppa disciplina. Sia il Feletto ‘90 Sottocastello, sia la Virtus Udine 93 vincono  rispettivamente contro il Portover ed il Totò e Gli Amici, ma è  la Virtus Udine a guadagnare le semifinali, arrivando con 20 punti di coppa disciplina, punteggio migliore rispetto ai 48 del Feletto.

E’ scesa in campo anche l’Amasanda 86 per ottenere la prima posizione del girone, raggiunta dopo la vittoria sul Buja Millennium. Queste le impressioni di Silvio Della Vedova, responsabile dell’Amasanda: “Ai fini della qualificazione la partita non aveva molto valore; siamo comunque scesi in campo affrontando una squadra che ha onorato fino alla fine il girone, impegnandosi nonostante la loro deficitaria posizione in classifica. Dopo alcuni minuti di equilibrio sono saliti in cattedra due bomber di razza come Picco (tripletta) e  Baron e la strada si è fatta in discesa. Da segnalare anche il gol di  Fabbro,  autore di una strepitosa marcatura finale”

Qualificazione ottenuta anche dalla Brigata Brovada (in foto): ci riesce grazie al gol di Presta, capace di affondare il colpo decisivo contro un temibile  ASA Isotecno.

Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php