Tolmezzo già in fuga, inciampano le rivali

Alla nona giornata il girone di Eccellenza del campionato Carnico sembra già avere un suo padrone. Il Real Tolmezzo è già diventato la squadra da battere grazie ad una partenza ai limiti della perfezione con sette successi in otto partite disputate e sei punti di vantaggio sulle inseguitrici.  

Nemmeno il Rigolato è riuscito a fermare la corsa dei tolmezzini
che, forti anche della possibilità di giocare tra le mura di casa, hanno colpito i campioni uscenti con Cuzzi, il cui gol basta per definire il punteggio finale di 1-0. L’incrementarsi del vantaggio del Tolmezzo sul resto del girone è favorito anche dagli scontri diretti tra le maggiori inseguitrici, scontri che costano punti preziosi in questa fase già calda del campionato. E’ il caso della partita tra Arta Terme e Paularo, finita con uno scoppiettante 4-4. De Toni, Moro, Lirussi e Volpi siglano le marcature dell’Arta ma a questi hanno risposto colpo per colpo Indrigo, Rella e Di Gleria con una doppietta. Perde terreno anche il Malborghettone che, in casa, non va oltre il pareggio contro il Betania. Da una parte è Mazzatinta a realizzare l’unica rete dei padroni di casa, dall’altra segna Canciani. Bene invece il Verzegnis che supera di misura un Calgaretto che arrivava da una prova convincente nella scorsa giornata. Agli Amatori Verzegnis è infine bastata la rete di Zanier per ottenere i due punti. Bottino pieno anche per gli Sclapeciocs che, grazie alle reti di Cenedese e Zanini, vincono contro il Tilly’s Pub Sutrio, ora all’ultimo posto assieme al Calgaretto, nonostante la classifica sia ancora molto corta.

Il girone di Prima Categoria rimane invece più equilibrato, con due squadre al comando del gruppo e con le restanti che contano distacchi ancora minimi. Atletico Bancone e Celtic Sclûse dirigono le operazioni in cima alla classifica, col Celtic che proprio in questa giornata ha saputo approfittare del rallentamento dell’Atletico, fermato dal Preone Becs in una partita terminata a reti bianche, vincendo con un doppio vantaggio contro il Socchieve, squadra certamente insidiosa. Tabotta e Tuti firmano il risultato positivo del Celtic. All’inseguimento troviamo l’ASD Dognese che passa sul campo dei Crots realizzando ben cinque gol con Ballarini, Curtis, Petruzzi, Roi e Schembari. Nei Crots solo Di Lena riesce a lasciare il segno, peraltro due volte, nella difesa avversaria. Ottimo successo interno per il Mueç contro l’ospite ASD SPQR, raccontato qui dalle parole di Ivan Gallizia, dirigente del Mueç: “Match combattuto e a tratti veramente molto nervoso quello di domenica. Il gol di Moro ha inaugurato le danze ma a seguire ci sono state due espulsioni, una per parte, dopo una reazione sul campo. L’SPQR ha poi fallito un rigore ancora nel primo tempo. Dal mancato pareggio a quello effettivo, realizzato dopo pochi minuti nel secondo tempo da parte di Vidoni ma da qui in poi l’incontro, se possibile, si fa ancora più fisico e combattuto, con falli e contatti. Verso metà secondo tempo Not, con una bomba all’incrocio, segna e ci regala una bella vittoria”. Buon successo anche per il Ter.Ca.L. che vince sui Nolas e Lops grazie ai gol di Stefani (2) e Petri, col solo Parrales a segno nei Nolas. C’è gloria anche per l’Ampezzo che vince in trasferta sul campo del Davar che, nonostante il gol di Felice, deve soccombere alle marcature di De Giorgi, Petris e Tremonti.

Print Friendly, PDF & Email