STU Fagagna guadagna la rivincita di rigore

Ci siamo! Le semifinali di ritorno hanno decretato le squadre che si contenderanno il titolo il 19 maggio per le tre categorie degli Amatori a 5 al termine di una stagione entusiasmante: grande merito a tutte le squadre per aver dato vita a dei campionati molto combattuti ed equilibrati.

Nemmeno il più bravo regista di thriller avrebbe ipotizzato una atto finale di questa portata: saranno infatti, come lo scorso anno a Lignano, STU Fagagna e Formentera Team a contendersi lo scettro di campioni degli Amatori a 5. I campioni in carica, usciti alla distanza dopo un inizio sicuramente sotto alle aspettative, grazie alle reti di Andrea Scridel e capitan Thomas D’Orlando hanno rimontato il 2-1 patito all’andata sul campo della Danieli e si sono garantiti così l’accesso alla finale con l’obiettivo di mettere in bacheca per il secondo anno consecutivo il trofeo. Sono stati necessari invece i rigori per decidere STU FagagnaVarmo visto nei tempi regolamentari i viola sono riusciti a pareggiare la sconfitta dell’andata imponendosi per 8-7, quattro goal di Federico Nobile e dell’ospite Manuel Ottogalli. Grande merito va comunque ai ragazzi del Varmo, autori di un’altra stagione sontuosa: i dettagli, in questo caso la lotteria dei rigori, hanno fatto la differenza e non li hanno premiati ma questo non può in alcun modo intaccare quanto di buono fatto vedere nel segno del vero spirito amatoriale. Così ha raccontato la partita l’eroico portiere locale Stefano Stella: “Mille emozioni! Siamo partiti fortissimo per cercare da subito di ribaltare il risultato dell’andata. Poi una altalena di emozioni continua fino a due minuti dalla fine quando dopo una azione da manuale bomber Nobile ha pescato il jolly e mandato la sfida ai supplementari. All’ultimo rigore disponibile, sono riuscito ad ipnotizzare l’avversario e parare il rigore che è valso la finale. Onore al Varmo che ha lottato su ogni pallone e mai mollato un centimetro“.

Percorso netto invece quello del Fagagna C5 nelle semifinali del Purgatorio: dopo aver vinto all’andata per 3-2 sul campo amico, la formazione collinare si è ripetuta con lo stesso punteggio in quel di Teor su una Rivignanese che ha dimostrato fino all’ultimo un grande spirito di sacrificio e buone qualità. Il tabellino riporta le reti locali di Carlo Bonzio e Pierluigi Ferro, per gli ospiti invece a segno capitan Adriano De Monte, Giorgio Pecile e Alberto Pecile. A contendere il titolo attualmente nelle mani degli Sbregabalon ci saranno i Fiocco Boys, abili a capitalizzare al massimo il 3-0 ottenuto all’andata contro i Duronons: il pareggio per 4-4 basta infatti per accedere alla finale. Le due reti di Marco Zolli non sono state sufficienti per tentare una rimonta, bloccata tra gli altri dalla doppietta di Simone Malisan.

Nel girone Paradiso assolutamente indolore la sconfitta patita dalla Cantera Talmassons sul campo della Julia asd vista la grande prova dell’andata che aveva fruttato uno scarto di ben 5 reti (7-2 il finale). Un sontuoso Omar Rossi, poi espulso, ha cercato di dare il là alla rimonta con una tripletta ma il 6-4 finale ha premiato comunque gli ospiti. Rigori necessari anche in BGBMaledez, con gli ospiti che l’hanno spuntata per 11-12 dopo il 7-7 al termine dei tempi regolamentari, decisivi da una parte Alessio Di Lena e Enzo Sciortino (doppiette) mentre non vale la qualificazione la tripletta di Marco Petruzzi.

 

Print Friendly, PDF & Email
css.php