OVR50: Feletto 90 subito protagonista

Si riaccende il campionato over50 con la seconda giornata in programma da venerdi 5 Ottobre, che vede però l’ennesimo rinvio di partita. Questa volta a non giocare sono i collinari di San Daniele ed i rivali di giornata dell’ASA Sangiorgina.Si gioca invece a Sammardenchia il giorno successivo, dove va in scena una partita interessante tra due squadre esperte come il Pozzuolo e il DaNando. Sotto una pioggia battente ne approfitta per primo Renato Spaccaterra che porta in vantaggio il DaNando grazie ad un errore difensivo dei locali. Il maltempo è insistente, e condiziona le forze in campo per tutta la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo gli elementi concedono una tregua ed il Pozzuolo ne approfitta per pareggiare con Maurizio Soravitto, lesto a far partire una rasoiata verso l’incolpevole il portiere. Il DaNando ci crede e spinge sull’acceleratore, consapevole di poter portare a casa l’intera posta. Quasi ci riesce, quando si porta in vantaggio con bomber Michele Turco. Il Nando non ci stà e grazie ad una splendida azione corale raggiunge il pareggio sempre con Renato Spaccaterra. Rischia pure il vantaggio se non fosse per il portiere Alessandro Flumino che con uno splendido colpo di reni nega ad un ispirato Renato Spaccaterra la vittoria che forse sarebbe stata troppo pesante per i padroni di casa. Bella partita nonostante il tempo inclemente.

Fabrizio Visentin

Si gioca alla stessa ora di sabato anche a Precenicco tra i Veterani e il Passons. Anche da queste parti Giove Pluvio non si risparmia, e l’acqua non scarseggia sul terreno di gioco. Lo straordinario manto erboso rimane però in perfette condizioni, e le due squadre possono esibirsi al meglio delle loro possibilità. Partita da dimenticare, però, per un Passons privo di alcuni giocatori chiave. Gli ospiti subiscono pesantemente la supremazia dei Veterani, capaci di andare a segno un’azione offensiva su due. I padroni di casa possono anche contare su una panchina più lunga e maggiore freschezza, col Passons invece limitato ad un unico cambio. 11 a 1 il punteggio finale, in cui va segnalata la cinquina del ritrovato bomber Fabrizio Visentin che in soli quaranta minuti raggiunge la vetta della classifica marcatori. Complimenti comunque al Passons per aver sempre mantenuto sportività e correttezza in campo nonostante il pesante passivo.

Alla sera di lunedi 8 Ottobre le tre partite rimanenti. Al Bepi Rigo di Udine si affrontano BlackStuff e La Botte. I padroni di casa sentono il Natale in anticipo e sembrano in vena di regali. Due disattenzioni permettono alla Botte di capitalizzare un doppio vantaggio comunque giustificato dalla mole di gioco ed ulteriormente legittimato da due legni. La Botte dimostra insomma che a calcio sa ancora giocare bene. Nella ripresa il BlackStuff prova a scuotersi, reagendo con orgoglio e tentando di riaprire il risultato. Le speranze si infrangono però sulla traversa, colpita a metà ripresa dai padroni di casa. Chiude invece il risultato LaBotte senza grandi fatiche. Da rivedere alcune posizioni in campo per i locali, spesso in affanno. Vittoria meritata per LaBotte che si rivela anche quest’anno squadra ostica e ben ordinata in campo. A segno per LaBotte Raffaele Tomasin.

Debutto della matricola Feletto 90 sul comunale di Portogruaro contro il Portover. I friulani fanno vedere subito di che pasta sono fatti, mostrando supremazia territoriale ed imponendo soprattutto nella fase offensiva un bel gioco corale. Quasi inevitabile allora il vantaggio degli ospiti, che arriva a metà primo tempo portando la firma di Luca Grillo. Nel secondo tempo la musica non cambia, con il Feletto90 che dimostra di poter contare anche su di un ottimo reparto difensivo, ordinato e preciso. Nulla può il Portover che si vede infilare il due a zero da Ivano Gregorutti che pone  il sigillo al risultato della partita. Tardiva la reazione dei veneti che nel finale provano a raddrizzare le sorti dell’incontro. Ma è troppo poco, troppo tardi. Da segnalare l’ottimo arbitraggio del Signor Marco Mariotti. IlFeletto90 squadra rivelazione del campionato; formazione che darà filo da torcere a tutte le squadre.

Restiamo in Veneto dove al comunale di Cordignano si danno battaglia la regina del campionato e la matricola di Trasaghis Afa Avasinis. Cordignano che in casa gioca a memoria, ed espugnare quel campo anche quest’anno non sarà un’impresa facile per nessuno. Sintetizza così la partita l’amico del Cordignano Carlo Benedetti:

Bella e tosta partita quella tra Glorie Cordignano e Afa Avasinis. In vantaggio subito gli ospiti su nostro errore difensivo, il Cordignano prova a spingere raggiungendo il pareggio grazie a Pierluigi Marchioni. Gli ospiti, che comunque si muovono bene, creano qualche difficoltà ai locali che reggono per poi affondare il colpo con il solito Maurizio Teccolo. Nel secondo tempo i padroni di casa  allungano ma gli ospiti rintuzzano bene e siglano il secondo gol su rigore. La partita è sempre viva, l’ Afa non è mai doma anche se i locali  la chiudono con altri due timbri. Finisce 5 a 2 con i complimenti agli ospiti, capaci di giocare a viso aperto e di mettere in crisi l’organizzazione difensiva del Cordignan0. Ottimo terzo tempo dove le due squadre hanno dato il meglio…

Per la cronaca i marcatori sono: Lodovico Iob e Tiziano Picco per Il Trasaghis e Dino Bozzon, Giuseppe Coan, Pierluigi Marchioni e doppietta per Maurizio Teccolo che raggiunge Fabrizio Visentin in testa alla classifica marcatori.

Molto interessante sarà il prossimo incontro di campionato tra Feletto90 e Glorie Cordignano: partita tutta da seguire. E’ attesa una splendida gara sulla base di quanto finora dimostrato in campo dalle due squadre.

 

Print Friendly, PDF & Email