Socchieve più Ampezzo? Si sogna

La Carnia è vero un polmone pulsante. Non solo per l’ambiente e la vegetazione, ma anche perché la sua gente ha una passione per lo sport che “muove le montagne”. E proprio questa leva ha indotto a proporre una nuova realtà di calcio a 5. >> Per la prima volta – racconta Claudio Simonitti – il calcio a 5 giunge, finalmente, anche nell’alta val Tagliamento con il Socleif-Dimpeç C5 (il nome è un chiaro rimando ai due paesi dai quali provengono la stragrande maggioranza di giocatori e dirigenti: Socchieve e Ampezzo), team iscritto alla terza categoria del campionato della Lcfc. L’idea di formare una squadra che potesse rappresentare questa zona  nasce nel marzo del 2011 grazie a due giovani del luogo che decidono di materializzare questo progetto. Raccolti alcuni contributi di sponsor locali e cercato di costruire un gruppo che potesse ben figurare, l’idea diventa realtà. Ora la rosa conta quattordici giocatori effettivi: otto di Ampezzo, quattro di Socchieve, due acquisti “fuori zona” (i due fratelli Masoli) e due dirigenti, Erica Del Missier ed Edilio Toffoletto. La squadra, che disputa le partite casalinghe nella palestra comunale di Ampezzo, omologata proprio quest’anno, ha un organico composto da giocatori esperti e da due ragazzi del 93. Nonostante la media d’età bassa (25 anni) e il primo anno che giochiamo insieme, l’amalgama si vede. Finora – continua Simonitti – la squadra, che si è già posta l’obiettivo di fare il salto di categoria, ha ottenuto quattro vittorie e tre sconfitte: un buon bottino che deve però essere incrementato nell’immediato futuro se si vuole puntare realmente alla promozione. Una cosa è certa: l’entusiasmo e la voglia di stare assieme finora non sono mai mancate; in un certo senso si può dire che il nostro primo obiettivo è già stato raggiunto>>! Gli ampezzini, sconfitti in casa dal Silteo, alla sua prima vittoria stagionale, comunque mantengono iun apprezzabile posizione nel girone di Terza categoria; se lavoreranno sulla soglia di attenzione durante la gara, potrebbero togliersi belle soddisfazioni. In Eccellenza il big match tra Elettrotec e Bar Erica si chiude sul 4-4 e la Tana del Luppolo ne approfitta per agganciarle in vetta. Merito anche delle doppiette di Di Gaspero e Lodolo e del sigillo di Basso Bondini, servite a superare lo Stellare. Fatica a decollare il Venfri (2-2 con Friuli Antincendi) in una sfida dove il portiere ospite Cristian Fongione è stato una vera saracinesca. Nel gir A di Prima categoria detta legge la Bombonera: Ciampa(2), Posca e Marcuzzi consegnano disco rosso a uno St Fagagna che non ha saputo reagire all’organizzazione ospite. Calcetto Moggio si avventa sulla seconda piazza raggiungendo i Drughi, ai quali non è bastata la tripletta di Bianchi, sconfitti  4-3 grazie agli exploit sotto rete di Iob, Romanin, Tolazzi e Mantineo. Nel gir B Felettis e Scu rimangono i candidati più accreditati al salto di qualità. In Seconda categoria si avvicina alla zona elittaria il Gnau Sport , corsaro sul Cergneu, nentre il Forgjarins, sconfitto dall’Ancora c5, ancora a secco, non riesce a trovare lo spunto vincente. Gigjote parte subito forte, poi si rilassa e si riprende: risultato vittoria per 10 – 4 sui Real Madracs, e classifica che ora si fa particolarmente interessante.

Pubblicato anche su Tremila Sport del 02/12/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php