Sette Sorelle e tanti infortuni. I Galli a tutta birra. Attenti allo Sclapeciocs

 

E’ ancora presto per fare valutazioni sulle forze in gioco anche se buone indicazioni arrivano già dai campi.  Nel primo gruppo di seconda categoria molte squadre nel fazzoletto di due punti con team come Bibione e Highlanders che provano a candidarsi, con squadre come La Fenice che ha dimostrato solidità ma finora ha trovato solo tre pareggi che la mantengono comunque in zona d’attesa. C’è qualche problema da risolvere in casa del Sette Sorelle, team dalle buone potenzialità, ma frenato dagli infortuni. Lo certifica anche Marco Cusin che così commenta la sconfitta casalinga con il Bressa: >> gli ospiti hanno portato a casa meritatamente i 2 punti anche se, la prima parte di gara avevamo dimostrato la nostra supremazia. Ma gli infortuni subiti durante la gara e quelli che già visitavano l’infermeria hanno  fatto il resto>> Nel gruppo B vuole provare la fuga l’ARS Galli, a punteggio pieno dopo la vittoria su un Chiasiellis (3-2) caduto sotto i colpi di Buonavolontà(2), e Orso. Attenzione ai monfalconesi del Merce Rara. Squadra giovane che sa dare intensità alla manovra e che difficilmente molla. Ne sa qualcosa lo Zellina che, sùbito lo svantaggio, aveva capovolto il punteggio con Flaiban e Turanovic. Ma i merciali hanno messo in campo il carattere e nella ripresa hanno cambiato registro. >> Partita bellissima – chiosa Giovanni Crupi – con i locali che passano in vantaggio, vengono sorpassati,  e poi trovano l’allungo vincente. All’ultimo minuto il nostro  Alagia  para un rigore che avrebbe dato ancora una minima speranza agli ospiti. Ottimo arbitraggio all’inglese>>. Per la cronaca i gol vittoria sono di Fulghesu (tripletta) e Braico.

Media trasferta ottima per  Da Daniela, alla seconda vittoria consecutiva lontano dalle mura amiche.  I ragazzi di Perteole partono a tutta birra, realizzano la doppietta vincente con Travaglia e poi soffrono il ritorno del Romans. Alla fine però arrivano i due punti. >>Per noi- dichiara Flavio Bertogna – la salvezza è l’obiettivo primario. Per arrivare a questo traguardo abbiamo cercato di rinforzarci con gli arrivi del portiere Chiricuta Marius Lucian e il difensore Chiriac Marian, due ragazzi rumeni, e con la punta argentina Sclaunich Ariel Walter. Ma non solo. A darci una mano sono arrivati anche Dijust Andrea,  Maurizio Parise, un ritorno, e Luca Petean al rientro dopo un infortunio. Siamo consapevoli che il girone è di ferro. Lo sa anche il nostro mister/presidente Gianni Pelos che sta testando le nostre reali potenzialità>>. Nel Gruppo C sorprendono ancora Colugna e Pozzuolo, rispettivamente leader e inseguitore, mentre il gir D è ancora in fase embrionale con Blues sempre al comando ma con alcune squadre che stanno cercando di trovare una propria identità. TERZA CATEGORIA:  E’ una squadra in palla la matricola Sclapeciocs (A), corsara sul Sole 2. Vittoria che la conferma, a braccetto del Real Buja, all’insegumento della lepre [email protected], in testa dopo tre vittorie consecutive. Nel gir B Campagna e Cisterna e Valmeduna sgomitano in vetta. Attenzione ai ritorni di Orzano e Treppo, a un punto dalle battistrada. Lovariangeles (C) pare aver trovato la giusta quadratura: vinta la sfida con la Virtus ora guida la classifica a braccetto con il Risano.  Se il  girone (D) è illuminato dalle luci di Gorizia e Strassoldo con Gradisca pronto a beneficiare di qualche loro passo falso, il quinto plotone è governato dal San Marco Iutizzo che prova a inscenare una fuga inseguito, da vicino dal un Real Sella che passa, di misura sul campo di un  Belfiore, ancora a secco, e castigato da Bettin.

Pubblicato anche su Tremila Sport del 21/10/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento