Sette Sorelle – ASD Biauzzo 0 – 1

Corbolone san stino di livenza (ve) – martedì 08 ottobre alle ore 20.45 al “ferarri” di corbolone l’a.s.d. sette sorelle ha debuttato in casa nella seconda giornata del campionato friuli collinare a 11 girone a di seconda categoria, di fronte la compagine dell’a.s.d. biauzzo. non si può certo dire che sia stato un esordio positivo quello degli uomini di mister moretto, che privo di capitan zanardo squalificato e rossi v., è costretto a schierare pantarotto in difesa a completare il reparto formato dal rientrante bergamin e lo stoico carnelos. senza un riferimento davanti alla difesa il c.t. cambia modulo passando dal 3-5-2 al 3-4-3, disponendo dioletti e campagna in mediana con bergamo e buga sulle fasce, in avanti, accanto alla punta centrale bidinotto sono liberi di svariare gobbo (per lui esordio ufficiale stagionale n.d.r.) e lucchese. l’estremo difensore è ancora steolo.     pronti via e la retroguardia di casa si fa subito sorprendere: bergamin è lento nell’interdire l’attaccante ospite lorenzon che è invece lesto nel calciare con la punta del piede da fuori area e beffare l’incredulo steolo. 1 a 0 per il biauzzo.   il sette sorelle prova a reagire soprattutto con lanci lunghi ad innescare le rapide punte di casa, bidinotto è bravo a far sponda per gobbo, la mira però di quest’ultimo e del compagno di reparto lucchese non è precisa. i locali macinano gioco, il biauzzo è bravo nelle ripartenze ed alla mezz’ora da uno svarione della coppia pantarotto-bergamin, l’attaccante ospite sfruttando un traversone da sinistra calcia sicuro verso steolo che si supera e para in uscita. bergamo ci prova da fuori, buga a destra prova a sfondare ma il più delle volte non si intende con lucchese, troppo largo e futile in fase conclusiva.  nella ripresa moretto prova a porre rimedio allo schieramento spostando lucchese nella linea difensiva e pantarotto da collante tra il centrocampo e l’attacco. le due compagini non fanno vedere molto, causa anche la pioggia battente, bidinotto è troppo lento nella manovra, gobbo non è servito a dovere ed i lanci risultano essere imprecisi. steolo si fa trovar pronto e vola ancora a respingere l’affondo ospite, dall’altra parte gobbo è travolto in area da difensore e portiere in uscita ma per il sig. santarossa è tutto regolare (gobbo sarà costretto poi ad uscire e gli esami medici evidenzieranno una distorsione con versamento della caviglia che lo lascerà fuori dai campi di gioco per un lungo periodo). la partita finisce così con la seconda sconfitta in due gare per l’a.s.d. sette sorelle ora fanalino di coda a 0 punti e con il temibile lignano come prossimo avversario.    servirà una svolta, un segnale, si dovrà essere più cattivi in tutti i sensi per non farsi calpestare dagli avversari e dal sistema, e anche se la curva a indetto uno sciopero contro le decisioni del giudice sportivo, si dovrà andare a lignano per far risultato. costi quel che costi!
– commento di: Zanardo Denis

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php