Sedilis appesantito, Brigata Cargnacco ringrazia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Bene bene cari tifosi e soprattutto tifose gialloverdi……..ieri sera i nostri eroi sono finalmente scesi in campo in quel del Missera, campo amico per i nostri colori, per la prima gara ufficiale del 2012….dopo due rinvii ed i molti allenamenti saltati causa freddo a dir poco polare, i nostri beniamini finalmente hanno potuto far scalpitare i muscoloni che si ritrovano nelle loro gambe superdotate….
Si diceva…serata a dir poco ICE in quel di Nimis, squadra gialloverde che scende in campo agli ordini di un evergreen come Ermacora così disposta:
legni difesi dal ragazzo d’oltreoceano Galeano Ramirez, autentico idolo delle teenager che popolano la pedemontana, difesa Stile Muro di Berlino composta da Fabretti OSCAR per gli amici, Cossettini ADE , monumentale, Grassi che deve smaltire molte tossine accumulate durante le feste ed i vari allenamenti fatti nei vari locali della zona ( a dir la verità TROPPE TOSSINE ACCUMULATE……insmaltibili!), Baiutti BAIO con il corpo a Nimis con la testa a Torino a seguire già il suo amato Catania, linea mediana che propone un Arnoldo in stile corriera della SAF , Marione Tubetti coaudiuvato questa sera da un Vattolo in buone condizioni psico fisiche, il Casinaro Screm conclude la linea mediana ……là davanti il  reparto lo gestiscono Manzocco Valanga Marco ed la new entry Lorenzo, da tutti chiamata teneramente il Cow Boy di San Gervasio, viste le sue origine Statunitensi…..
Pronti via, la fredda cronaca………
Ospiti questa sera al Missera la Brigata Cargnacco, reduce da una sconfitta casalinga con Termokey, che si presente in quel di Nimis con scopi bellicosi ed assetata di punti salvezza, punti che fanno gola anche ai padroni di casa, questa sera comunque in formazion elargamente rimaneggiata…..
La gara inizia e subito si capisce che i ritmi saranno ahimè questa sera molto bassi, vuoi per il clima vuoi per le forme fisiche dei 22 appesantite nelle silouette dalle feste, però i piedi buoni ci sono da entrambi le fazioni e la palla gira quasi sempre a terra, pochi lanci e guerra psicologica a centrocampo.
Ermacora ed il buon Assaloni, sempre presente anche se leggermente defilato questa sera, cercano di spronare i ramarri a funamboliche azioni di attacco, ma a nulla valgono i loro suggerimenti, questa sera qua le orecchie sono ben chiuse e NO SI SCOLTE NIE…..
Ramarri poco incisivi là davanti, dove il Manzocco si trova in molte occasioni a sfidare 2/3 avversari e di conseguenza perde palla, aiutato ben poco dal Cow Boy di San Gervasio, abituato forse ai miti  climi del Texas piuttosto che alla rigidità climatica delle nostre zone, palloni che tornano indietro come ad averli calciati contro un muro, però l’impegno non manca….
Primo tempo che fila via liscio e veloce senza praticamente nessun tiro in porta da entrambe le squadre, che mestamente si dirigono negli spogliatoi per un thè caldo e diciamolo pure meritiato…
I molti tifosi sugli spalti, da fonti non sicure si parla di 5 spettatori Paganti oltre ai 3 abbonati, si recano al calduccio all’ interno del famoso chiosco gestito dallo chef francese Coccò, sempre più leader culinario dei vari campi amatoriali….
Strigliata di Fernando Ermacora Ferguson ai suoi, nell’intento di far uscire un pò di voglia e molta grinta per poter portare a casa questa difficile gara di campionato, e si riprendono le ostilità….
Ripresa che inizia sullo stesso andazzo della prima frazione, ma vari giocatori di casa hanno cedimenti strutturali e fisici, di cui ne approfitta la Brigata Cargnacco, abile a sfruttare una palla riguadagnata in mezzo al campo , cui segue un traversone che trova puntuale all appuntamento con il gol il nuovo entrato ospite, cui nome purtroppo ora mi sfugge AMEN, riconoscibile dalla folta chioma come il sottoscritto, che inzucca incrociando il tiro e mettendo alle spalle dell’ incolpevole Ramirez, fino a quel momento per nulla impegnato…..
Girandole di cambi per tutte  due le squadre, in campo per i ramarri si rivede il George Best della Contea di Valle, Scucu, chiamato così non come tutti pensano perchè ha giocato nel Manchester ma per la sua straordinaria somiglianza con il famoso campione cjochele, che ridà vivacità e qualità al gioco del Drem Team gialloverde, un paio di occasioni capitano sui piedoni di Manzocco, ma vuoi un pò di sfortuna e molta imprecisione dovuta alla stanchezza, nulla portano per i padroni di casa, che sul finale incassano la rete del definitivo 0 a 2 , rete che arriva su svarione della difesa locale, che rimasta orfana di Grassi catapultato a fare il centravanti, si vede infilare in velocità dallo stesso capellone del primo gol, che molto fortunosamente questa volta bisogna dirlo, chiude la gara……
Bene ragazzi, sconfitta indigesta questa per i nostri eroi, certo è da dire che le molte defezioni e la non perfetta forma fisica di molti elementi tra i locali ha dato origine al risultato finale maturato stasera…
Merito comunque agli ospiti, bella squadra molto abile a gestire il vantaggio acquisito e portarlo fino alla fine….
Ora basta piangere sul latte versato, il Sedilis non molla anzi tornerà più forte che mai………SPERIN BEN………
Come sempre un ringraziamento particolare ai nostri supporters, sempre presenti e calorosi, ed un ringraziamento ai gestori del nostro chioscone…..GRAZIE RAGAZZI
Con questa vi saluto BUON CARNEVALE….

 

Manuel Grassi

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento