Sarà il Flumignano di Sgobbi e Guardiola

La prima categoria è in fermento. Sulla carta sono moltissime le squadre che possono ambire al salto di qualità. Campeglio e Pizz. Le Valli vorranno riprovare a raggiungere quella promozione che lo scorso anno hanno a lungo sognato, mentre i retrocessi Warriors vorrano subito partire a tutto gas per dimostrare il loro valore. E i guerrieri di Marco Tell, collocati nel gruppo A, avranno subito la possibilità di capire di che pasta sono fatti visto che alla prima giornata incontrano quel Farla che lo scorso anno, a sorpresa, insidiò a lungo le prime posizioni e che quest’anno pare rinforzata dagli arrivi del portiere Gabriele Baron (Ex Celtic Scluse), dal difensore Bruno Billiani e dai centrocampisti Gabriele Bincoletto, Tiziano Tissino e Vittorio Driussi. La squadra guidata da mister Forte, che ha lasciato partire Luca Zanier, direzione SS463, e Oltion Tarelli (sponda dilettanti), ha una rosa di tutto rispetto per cui, come afferma il Presidente Luca De Cecco, saranno ancora i “vecchi” l’anima e il cuore della squadra. Punta sullo zoccolo duro del gruppo anche il Turkey Pub. >>Abbiamo mantenuto lo stesso organico – dichiara mister Andrea Botussi-, sappiamo di potere contare su un gruppo in cui la vecchia guardia garantisce continuità e affidabilità: e allora si riparte ancora puntando su gente come il capitano Alessandro Perabò, Luca Dorbolò, Claudio Loro,Massimo Zottig per arrivare ai punteros, Erman Franco e Gianluca Peddis. Negli anni ci siamo rinnovati molto, ora l’obiettivo è consolidare il gruppo solo con l’arrivo di gente motivata, che creda al nostro progetto. Rientrano con noi due infortunati di lungo corso come Marco Olivo e Daniele Cencig, in una stagione che fotograferà gli esordi del difensore Marco Zuliani e del centrocampista Alessandro Zuliani. L’obiettivo trovare una comoda salvezza>>.

Anche il gruppo B è plotone incandescente con molte compagini che si sono attrezzate per tentare la scalata di categoria. Il Torsa, il Carlino San Gervasio, il San Vito Al Torre dovranno anche fare i conti con la sete di rivincita di un Flumignano che ha riportato a casa il bomber, quel Davide Sgobbi che due stagioni or sono, con i suoi gol, aveva regalato un cospicuo bottino di reti. Ma la scommessa più grande è far esordire nel ruolo di mister Cristian Nardini, ex giocatore della “cantera” del CDA Flumignano che ha deciso cambiare ruolo. E già lo definiscono il Guardiola di Flumignano. Ha fiducia il presidente Daniele Furlani che di lui racconta. Ha giocato con noi, ci conosce, non credo abbia difficoltà a guidarci dalla panchina>>. E poi aggiunge: >> Oltre al rientro di Sgobbi, sono arrivati il portiere Cristian Ferin (ex Flambro) e un esterno come Stefano Piani anche se la soddisfazione più grande è aver recuperato i molti infortunati dello scorso anno. Il gruppo è compatto, siamo pronti per ripartire>>. Occhio alle sorprese, in un gruppo dove anche qualche neopromossa ha numeri importanti. Vedere l’Atti Impuri che però si nasconde, vuole partire a fari spenti. Tra le novità che il team di Sedegliano propone gli arrivi di Cristian Morassi, attaccante ex Ronchis, Matteo Pasqualini, centrocampista che arriva dal Zompicchia, e Gabriele Lizzit, difensore ex Sedegliano. Una curiosità: dopo tanti anni di impegno sul campo, Michele Panigutti cambia mansione: farà il dirigente.    

Paolo Comini

Pubblicato anche su Tremila Sport del 30/09/2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php