Real Tolmezzo e Arta Terme si sfidano per il primato

Seconda giornata nella Coppa Carnia amatori targata Lcfc.  Premesso che le prime classificate di ogni girone accederanno alle semifinali che si svolgeranno in unica partita, ecco come si sta evolvendo la situazione nei vari raggruppamenti: nel primo plotone il Tilly’s Pub Sutrio, quando manca una giornata dalla fine della prima fase,   è padrone del girone A : il  2-1 all’ ASD SPQR, è deciso da  Marco Ivancea e Ivan Tirelli. Coglie la prima vittoria anche il Malborghettone di bomber David Grilz a segno con una doppietta nell’1-2 finale al Preone Becs.

Il girone B ha già i suoi leader  che si sfideranno nel prossimo turno per decidere chi guadagnerà lo scettro di regina: non possono nulla né il Davar, 1-4 perentorio subito dall’Arta Terme, né il Ter.ca.l. contro il Real Tolmezzo; da segnalare le prestazioni del bomber della città termale Simone Durigo, tripletta, e dell’asso del Real Igor Cigliani, doppietta. Ha parlato della partita per il Real Tolmezzo Filippo Cumbo: “La partita è stata sicuramente condizionata dai primi caldi di questa stagione con  il primo tempo conclusosi sullo 0-1;  nonostante molte occasioni fallite siamo riusciti a chiudere la gara nella seconda frazione”.

Verzegnis al comando nel girone C senza grossi patemi: anche i Croz si devono inchinare allo strapotere della capolista e cadono in trasferta per 3-0. “Partita aperta fino al 2-0 – racconta il dirigente ospite Alberto Dorigo – con i locali che hanno sfruttato la  maggior esperienza e tasso tecnico rispetto a una squadra giovane che non ha sfigurato. Complimenti e in bocca al lupo ai vincitori“.  Si accede il duello per il secondo posto, in cui si inserisce prepotentemente anche la Dognese dopo aver superato al termine di una gara sul filo il Betania, 2-3 il finale sul manto di Illegio.

Continua a macinare punti su punti il Muec nel girone D, corsaro sul Calgaretto, sfruttando l’ottima vena realizzativa in questo inizio di stagione di Stefano Guenzi e Gianni Tolazzi. La sfida  si accende nella ripresa con il Calgaretto che colpisce un palo e nel finale sbaglia un rigore. Primi due punti nella manifestazione anche per  l’Atletico Bancone, formazione impegnata anche in Coppa Friuli; Simone Quaglia e Andrea Scalera hanno risposto a Emilio Forgiarini nel match contro un Paularo sprecone che vede svanire il pareggio dopo aver subito il gol pesante su punizione in piena zona Cesarini. Ma non solo: è raggiunto a quota 2 in classifica.

Tutto ancora aperto e molti goal nel girone  E che fotografa la corsa di testa di Sclapeciocs e Rigolato,capaci di rompere gli equilibrio creato al termine della prima giornata. I primi hanno sbancato il campo di Socchieve per 2-3, Alberto Bonis a segno per la seconda gara di fila. “Molto bene i Sclapeciocs nel primo tempo – chiosa il locale Sante Zigotti – con un Socchieve che ha preso decisamente in mano il match nella ripresa. Ottimo l’arbitraggio con due piccoli nei che forse condizionano un punteggio che avrebbe potuto regalare il meritato pareggio alla squadra di casa”. Il Rigolato invece, regola,  sul terreno amico,  il Celtic Scluse in una gara ricca di gol chiusa sul  4-2 e giocata a buoni ritmi nonostante il primo caldo. Protagonisti del poker vincente Alessandro Martini, doppietta, Lupieri Fabrizio e Marcuzzi Paolo

Nel girone F a tre squadre, l’Ibligine coglie il secondo pareggio in altrettante gare, questa volta in casa contro Nolas e Lops.  2-2 al triplice fischio di una sfida  in cui a Marco Cimenti e El Mendi Rida, portacolori  locali, hanno risposto Massimo Fachin e Valerio Sandri. Ha riposato l’Ampezzo (foto)

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email
css.php