Premiazioni per lealtà e correttezza sportiva

L’iniziativa voleva valorizzare alcuni aspetti della vita sportiva degli associati della Lega calcio Friuli collinare, cercando nel contempo di diffondere e promuovere il “gioco pulito”.

Mantenere alto il valore del fair play, in tutte le sue connotazioni, è un impegno che da anni la Lega calcio Friuli collinare si è riservata di trasmettere ai suoi associati, e proprio perché Lcfc ritiene di sostenere questo valore, in collaborazione con il Comitato provinciale di Udine Fair Play, aveva presentato il progetto “Gioco leale” esteso a tutte le manifestazioni della Lega calcio Friuli Collinare.

Giocare lealmente significa non essere condizionati dalla sottocultura sportiva, fatta da moviole e processi e trasmessa dai media, legati a soli interessi economici. La cultura sportiva è quella che permette all’individuo di affrontare l’evento sportivo con la consapevolezza che la gara è un momento di aggregazione e di divertimento dove, per misurare le proprie capacità e motivazioni, non serve mettere in campo aggressività ed esasperazione. Saper accettare gli errori dei direttori di gara, essere consci delle proprie potenzialità e capacità atletiche, rispettare compagni, dirigenti e avversari, non usare mezzi illeciti o trucchi per conseguire la vittoria, saper amministrare le vittorie e accettare le sconfitte è sicuramente un viatico importante per arricchire non solo la propria cultura sportiva, ma per alimentare anche l’educazione di chi osserva l’avvenimento sportivo.

Questo progetto ha avuto l’ambizione di formare all’interno del movimento amatoriale radici tali da rimanere ancorato nel tempo. Promuovere i valori dello sport e assicurarsi che essi vengano perseguiti è un impegno morale che la Lega calcio Friuli Collinare e il Comitato provinciale di Udine Fair Play intendono perseguire con costanza e determinazione.

 Premi Fair play: La campagna “gioco pulito” promossa dalla Lcfc in collaborazione con il Comitato fair play di Udine ha portato a molte segnalazioni. Le motivazioni sono molteplici per cui si è cercato di analizzare i gesti più significativi dividendo le premiazioni su due livelli.

Il primo livello (Premio Fair Play individuale) riguarda quei gesti che non hanno influito sul risultato finale ma che hanno dimostrato che concetti positivi come correttezza e lealtà siano entrati a far parte del Dna di molti amatori. Il secondo (premio Etica dello sport) è riferito in particolare a episodi di fair play che avrebbero o hanno cambiato il punteggio di una gara, dimostrando che chi l’ha realizzato ha capito che il valore il fair play non ha interessi ne personali ne di squadra. 

 

  

EDIZIONE 2003/2004

Campionato Over 35

Premio Fair Play individualeGraziano Strizzolo (Amatori Bicinicco)

 

EDIZIONE 2004/2005

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individualeMichele Blasizza (Amatori Farra), Andrea Furlano (Amaranto), Davide Michelizza (Gunners 95 Povoletto),  Oleg Steghjasa (Amatori Lovariangeles)

 

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Fair Play individualeAlessandro Cavassi (Amici della palla)

 

Campionato Over C11: 

Premio Fair Play individuale (assegnato anche dal Comitato Fair Play di Udine) a Giorgio Beuzer (Al Fienile) e Roberto Rodaro (Coop Premariacco)

 

 

 

EDIZIONE 2005/2006

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Fair Play individualeGianpaolo D’Aietti (Pol. S.Marco Remanzacco)

 

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individualeRobin Parussin (Amatori Rivignano), Cristian Gon (Jalmicco calcio), Mirco Cerutti (Am. Gemona), Andrea Trimarchi (AS Millennium) 

PREMIO FAIR PLAY di squadra (assegnato anche dal Comitato Fair Play di Udine): AS Warriors Laipacco

 

 

EDIZIONE 2006/2007

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individualeAlberto Mascia (Turkey Pub), Luca Serafin (Milan Club San Vito), Giancarlo Bonamin (Bar Apogeo), Carlo D’Avelli (Caffè di Cuori), Michele Paviotti (Dimensione Giardino), Marco Broili (Carrozzeria Tarondo), Manuel Di Blas (AC Morsano), Simone Crisetig (Filpa), Riccardo Borghi (Birago Bar). 

Premio Etica dello SportManuel Zanini (Am. Trasaghis Braulins), Pier Giuseppe Romanin (Am. Panda)

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Etica dello SportClaudio Lunardelli (CBS Varmo)

  

 

EDIZIONE 2007/2008

Campionato “Giancarlo Geretti” Over 40 C11

Premio Fair Play individualeRenzo Da Dalt (ASD Rangers), Stefano Braga (Coop Premariacco)

Premio Etica dello SportAlberto Zilli (La Tavernetta Remanzacco), Flavio Rosa (Al Canarino)

 

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Etica dello SportLuca Filippo (Cornocalcio)

Premio Fair Play individualeFabrizio Venturini (Amatori Ciconicco Villalta), Alberto Cona (Am Ravosa), Fabrizio Pecoraro (Ac Fagagna), Dario Pradissitto (AC Gorgo), Roberto Miccolo (Ba.Col Lovaria) 

PREMIO FAIR PLAY assegnato anche dal Comitato Fair Play di Udine: Alberto Cona (Am Ravosa)

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Fair Play individualeMichele Galluzzo (Simpri Key), Cristian Parusso (Real Madris) 

Campionato Amatori C5

Premio Etica dello SportNicola Valentinis (Rivignanense) 

Campionato Carnico Amatori C11

Premio Fair Play individualeFlavio Cescutti (Calgaretto)

 

 

 

EDIZIONE 2008/2009

PREMIO FAIR PLAY assegnato dal Comitato Fair Play di Udine: Lega Calcio Friuli Collinare 

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individualeAldo Sabatlao (Am. Tisana), Giuliano Ciol (Bar Missana), Massimiliano Fontanive (Amatori Basaldella), Massimiliano Barnaba (Amatori Farla) 

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Fair Play individualeAndrea Piccin (I Ragazzi del Tom)

  

 

EDIZIONE 2009/2010

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individuale: Simone Rizzi (Amaranto), Devis Felice (ARS Calcio), Fabio Fanti (Latteria Tricesimo), Angelo Del Gobbo (AS Warriors Laipacco), Kristian Pilon (Amatori Ruda), Matteo Messere (Turkey Pub), Carlo Bonafin (Ziracco Calcio)

Premio Etica dello sport: Paura&Delirio a Collosomano

Campionato “Giancarlo Geretti” Over 40 C11

Premio Fair Play individualeRoberto Spanghero (La Rosa Cervignano), Roberto Bissacco (Evraz Palini Bertoli)

Premio Etica dello Sport: La Tavernetta Remanzacco

Campionato Amatori C5

Premio Fair Play individualeVito Barbera (DLF Energia e Natura), Cristian Bianchin (Rosanna e Maurizio)

Campionato Friuli Collinare C5

Premio Fair Play di squadraGnauSport, Real Madracs

 

EDIZIONE 2010/2011

Campionato Friuli Collinare C11

Premio Fair Play individualeMattia Turco (Rott Ferr), Ivan Forgiarini (Am. Braulins)  Ugo Gortana (Il Gabbiano), Mauro Tramontano (Il Gabbiano), Gianluca Peddis (Turkey Pub)

 

 

PREMIO “SPORT PER TUTT” , “FAIR PLAY” E “AMATORI SI DIVENTA”

Questi riconoscimenti sono stati assegnati alle associazioni e dirigenti che, nei diversi anni in cui hanno partecipato alle manifestazioni della Lcfc, hanno sempre tenuto un comportamento rispettoso consono ai principi del calcio amatoriale.

 

Edizione 94/95 Amatori San Daniele, SC Bueriis, Amatori Montenars

 

Edizione 95/96 Premio “Sport per tutti”: Zugliano Amatori Calcio e Xavier Udine 

 

Edizione 96/97 Premio “Sport per tutti”: Veco Real Basagliapenta e Amatori Carlino 

 

Edizione 97/98 Premio “Sport per tutti”: Amatori Panda 

 

Edizione 98/99 Premio “Sport per tutti”: Osteria della Salute Ziracco 

 

Edizione 99/00 Premio “Sport per tutti”: Amatori Racchiuso 

 

Edizione 00/01 Premio “Sport per tutti”: Roberto Duratti (Bar Corrado Invillino) 

 

Edizione 01/02

Premio “Sport per tutti”: Il Gabbiano

Premio Fair play: GS Susans

 

Edizione 02/03

Premio “Sport per tutti”: C.C.P. Zorutti

Premio Fair play: AS Warriors Laipacco

 

 Edizione 03/04

Premio “Sport per tutti”: Amatori Panda

Premio Fair play: Geometri

 

Edizione 04/05

Premio “Sport per tutti”: Amatori Muzzana

Premio Fair play: La Fortezza Palmanova

 

Edizione 05/06

Premio “Sport per tutti”: F.C. Duronons Carlino

Premio Fair play: A.C.S. Buje

 

Edizione 06/07

Premio “Sport per tutti”: Bruno Violino (Amatori San Daniele)

Premio Fair play: Pizzeria Oasi Pagnacco

 

Edizione 07/08

Premio “Sport per tutti”: Amatori Farla

Premio Fair play: Polisportiva Valnatisone

 

Edizione 08/09

Premio “Sport per tutti”: Crazy Team Feletto, Coop Premariacco, Drink Team Goricizza

Premio Fair play: Franco Lucardi (Amatori Montenars), Stella Moggese, Amatori Bressa, US Gjanes

Premio “Amatori si diventa” San Daniele c5 e Duronons

 

Edizione 09/10

Premio Sport Per Tutti: Virtus Udine 93

Premio Fair Play: Effe 84 Moruzzo

 

Edizione 10/11  Premio Sport Per Tutti: Redskins e Fagagna c5

Premio Etica dello Sport: Dopo Lavoro Ferroviario Udine

Premio amatori si diventa, fair play come stile di vita: Am. Biauzzo

 

Nelle successive edizioni questi riconoscimenti non sono stati assegnati perché il Consiglio direttivo, varato nuove modalità per l’individuazione delle squadre virtuose,  non si è più basato sul singolo episodio ma sulla gestione generale dell’associazione (coppa formazione di squadra e individuale ad esempio).

Print Friendly, PDF & Email