Paluzza in gran spolvero, si rivede il Tresesin

Non sembra arrestarsi la corsa del Paluzza C5, primo, oltre che in classifica, anche nei numeri dell’attacco e della difesa, straordinari fin qui. In questa nona giornata i ragazzi di capitan Buzzi hanno espugnato il campo dell’Attimis Calcio, colpito, fra gli altri, dal poker di Zammarchi, uno dei migliori realizzatori del campionato. Parlando di grandi marcatori, non possiamo non citare l’ennesimo acuto di Bovolini che, accompagnato dalle doppiette di Azzano e Fusillo e dal gol di Noacco, costringe la Climassistance alla seconda sconfitta in tre partite, condannandola inoltre a perdere contatto con la testa del girone. La Taverna Maiero aveva dunque l’occasione di accorciare sul secondo posto, occasione che non è stata sprecata visto il successo per 3-1 su un Boca Juniors Risano che arrivava da un buon filotto di vittorie. Stefano Tomasino della Taverna parla così a riguardo dell’incontro: “Partita equilibrata dove noi abbiamo giocato più in ripartenza mentre i nostri avversari hanno manovrato maggiormente l’azione. Abbiamo sofferto particolarmente le loro imbucate su Favero e De Sabbata, anche se da parte nostra abbiamo sprecato molte ripartenze in superiorità numerica. Alla fine vanno comunque fatti i complimenti al Boca per la bella partita che hanno giocato”. Il Manzignel blocca la striscia di tre risultati utili del San Daniele grazie al gol di Chiappo ed alla tripletta di Mauro, decisiva visti i gol avversari di Nobile e Venuto. Il Real Tresesin, la squadra che ha giocato meno partite di tutti fin qui, dimostra di non soffrire troppo questa situazione trovando un buon successo casalingo contro i Forgjarins. Missio e Mosanghini le firme migliori del match del Tresesin, entrambi autori di doppiette. Anche il Felettis United rispetta il fattore campo vincendo grazie ai gol di Dilena e Pinzani, contro un Pagnacco in difficoltà, nel quale il solo Favella non è bastato.

Il Talmassons non molla il colpo superando il Muppet in trasferta, vittoria che permette alla formazione ospite di rimanere al comando della classifica di Prima Categoria. Cum e Finos sugli scudi per il Talmassons, mentre tra i locali si distingue Cenere con una doppietta. Distante solo un punto, ma con una partita da recuperare, l’ABS passa sul campo del non irresistibile Capo Horn. Massimiliano Del Zotto, giocatore dell’ABS, racconta in breve i dettagli del match: “I nostri avversari scendevano in campo con una formazione rimaneggiata ed almeno due assenze di peso, potendo poco contro la nostra squadra che, in un tempo e mezzo, ha aggiustato la partita, portandosi sul 3-0 già nel primo tempo. Abbiamo poi sprecato tanto, tantissimo, permettendo ai nostri avversari di rientrare in partita nei minuti finali. Nonostante tutto abbiamo ottenuto due punti importanti sia per mantenere la posizione nei piani alti ma soprattutto per ottenere la salvezza, nostro primo obiettivo”. Battuta d’arresto invece per i Banana Five che, dopo una serie positiva di quattro vittorie, viene fermata dal Valnatisone che ha trovato in Carlig, Chiabai, Gosgnach e Zufferli le reti decisive. “Nei primi dieci minuti siamo subito andati sotto di tre lunghezze” racconta Michele Cantarutti dei Banana, “e solo nel secondo tempo siamo riusciti a trovare il nostro primo gol. Possiamo forse recriminare qualcosa per quanto riguarda l’arbitraggio, ma soprattutto dobbiamo fare un plauso alla Valnatisone che fin dall’inizio è riuscita a tenerci testa”. Continua a non vincere il Cergneu, questa settimana sconfitto da una formazione di alta classifica come il Gold Feet Aquileia, trascinato da un super Degrassi da tre reti. Bella vittoria infine per il Jalmicco che, con l’apporto decisivo di Bisiol, autore di una tripletta, è riuscito a superare il Forte & Chiaro, trovando pure due punticini utili per allontanarsi dalle posizioni più prossime al fondo classifica.

Francesco Paissan

Print Friendly, PDF & Email
css.php