OVR40: Fanti e Mauro, due perle per il Tricesimo

Nonostante ci siano molte variabili ancora da calcolare – su tutte, i match da recuperare – la storia del girone Inferno davvero non sembra cambiare mai. È infatti ancora il San Daniele il padrone del gruppo: il passo non rallenta, ed un gol di Londero consegna ai sandanielesi un successo di misura in casa della Dimensione Giardino.

Questa vittoria vale la vetta solitaria del girone perché l’altra contendente, la formazione dei Warriors, viene fermata in trasferta sull’1-1 dal Depover. Il solito Visentin realizza la rete del Depover mentre è Zuliani a marcare il gol ospite. Il Depover dimostra così ulteriormente il suo valore: la vetta, infatti, non è poi così lontana e la formazione di casa a Tavagnacco ha – proprio come i Warriors – una partita in meno rispetto al San Daniele capolista. Intanto anche il Cerneglons fa il suo imponendo la legge del proprio campo alla Rosa. Bortolossi, Mariano, Sattolo e Zaina firmano le quattro reti con cui i padroni di casa hanno la meglio contro una Rosa alla quale non basta la doppietta di Pinna. Lo Spilimbergo nel frattempo va a caccia di una vittoria necessaria per allontanarsi dalle posizioni di fondo classifica: missione compiuta, e 2 a 1 in trasferta sull’OverSangiorginaUd, con gol di CesarattoColesan a cui per i locali replica con una rete il solo Zoffi. Non si fanno invece male Milan Club S.Vito e Ziracco Calcio, accontentandosi di un pareggio determinato dalle reti di Bellinato per il S.Vito e di Blasutto per lo Ziracco. Il S.Vito occupa ancora una posizione pericolosa ma, quantomeno, è riuscito a staccarsi dalla penultima piazza, quella occupata dalla Rosa.

Nel girone Purgatorio, nella giornata di riposo della capolista Bottosso, l’ASD Calcio Medea fa il suo lavoro andando a vincere sul difficile campo del Carnia United. Di Manfrin e Visintin le reti con le quali la compagine isontina si impone proseguendo la sua brillante corsa. Il Carnia United, sconfitto, non perde però la terza posizione in virtù della caduta degli Over Gunners 95, usciti sconfitti dalla trasferta sul terreno del Billerio Al Sole 2. Clama, Pacco e Valent segnano le tre reti decisive per consegnare al Billerio una vittoria che mancava dalla terza giornata. Per i Gunners le reti sono invece di Borgobello e Petri. L’Over Tricesimo approfitta della sconfitta delle due squadre che occupano il terzo posto e, dopo il successo interno contro il CRSF Versa, riesce a raggiungerle a otto punti in classifica, vantando pure una partita giocata in meno. Di Fanti e Mauro le reti necessarie a superare l’unica marcatura ospite di Mazzero. Si rivede il sorriso anche sul volto dei giocatori del Premariacco, usciti con i due punti in tasca dalla trasferta contro la Folgore Over 40. Ai padroni di casa non basta Fabris di fronte alle marcature ospiti di Pontoni e Quaiattini.

Con passo sicuro continua il cammino della Valanghe al comando del girone Paradiso. Primo posto condiviso con gli Amatori Calcio Farra, che però contano una partita in più all’attivo. Della vittoria netta sul campo del Buja Millennium parla così un dirigente della Valanghe: “La partita non ha mai fornito ragioni di dubitare sul risultato finale, con La Valanghe costantemente in propensione offensiva ed il Millennium arroccato in difesa. Dopo aver sbloccato il risultato dopo 10 minuti con uno splendido pallonetto di Mulas dal limite dell’area, gli ospiti hanno colpito ripetutamente con Ghergheluca e con uno straripante Pignattone che ha sfornato assist a profusione e si è costruito un gol con una prolungata azione personale. Il primo tempo è terminato con il punteggio di 0-3 a favore dei “ragazzi” di Nimis. Il secondo tempo ha regalato spunti di buon calcio intervallati da errori banali da ambo le parti. A segno infine Orlando con un gran tiro dal limite”. Gli Amatori Calcio Farra si impongono con il risultato di 4-1 sulla Climassistance, portando in gol Cescutti, Concina, Dario e Visintin, mentre il solo Passoni trova il gol per gli ospiti. Ne segna quattro pure la Pizzeria da Vincenzo, travolgente in casa della Virtus Udine 93 che crolla sotto i colpi di De Filippis, Saverino e la doppietta di Torchia. Basta un gol infine alla Brigata Brovada per superare l’ostacolo Totò e gli Amici:il marchio vincente è quello di Sistu.

Print Friendly, PDF & Email