Over 40 c5: Troncos sul gradino più alto

Over 40 c5:  La formazione dei Troncos esulta  e si accomoda sul gradino più alto del podio del torneo over 40 c5 dopo una finale, intensa e ben giocata anche dagli avversari, quel c5 Santa Maria che forse si è prematuramente illusa dopo il  parziale del primo tempo che la vedeva avanti per 4 a 1.

Premesso che i finalisti sono stati determinati in base ai piazzamenti  delle due edizioni (autunnale e primaverile), la sfida sulla carta si presentava  già incerta. Se tra le fila del Santa Maria c’era il bomber della manifestazione Tessaro Giuliano  e una squadra unita  che fin qui ha saputo dimostrare un buon affiatamento, d’altra una formazione ricca di giocatori con grande inclinazione alle giocate singole spesso in antitesi con il gioco d’insieme.  Ingredienti che hanno alimentato una sfida divenuta, minuto dopo minuto, bellissima e intensa con le due contendenti che hanno messo in campo tenacia, passione e grande voglia di centrare il traguardo.

Il Santa Maria parte forte e preme subito sull’acceleratore,  il Troncos pare rimasto con la testa negli spogliatoi. Gli errori difensivi degli udinesi si sprecano e i ragazzi del presidente giocatore  Crismani Maximilian , in 12 minuti, ne approfittano per colpire  due pali e realizzare un parziale di 3 a 0. Nella seconda parte della frazione la gara si riequilibra con i Troncos che cominciano a ingranare e a tentare qualche sortita offensiva, una delle quali si spegne sul palo. Ma quando il team di mister Bittolo Tiziano pensa di aver rimesso in ordine le idee, il Santa Maria si porta sul 4 a 0, scarto ridotto sul fil di sirena da Nicodemo Fabrizio.

Nella ripresa cambia la musica. Il Santa Maria perde terreno e convinzione, aspetti  che gli provocano un blackout che lo costringe a gestire il vantaggio acquisito  soffrendo non poco le iniziative dei Troncos, capaci di cambiare marcia, di colpire tre pali e vedersi salvare due volte le conclusioni sulla riga di porta  per poi rimontare lo svantaggio fino a raggiungere  il 4 a 4. L’entusiasmo ora è sul versante degli udinesi che provano a vincere con belle giocate ma il fortino del Santa Maria regge. Si va alla lotteria dei rigori dove ci vogliono 5 penalty per sapere chi è il vincitore. Gioiscono i Troncos che, grazie al tiro decisivo di Luis Della Pietà Andrea, alzano la coppa.

Amareggiato per l’esito ma contento per le prestazioni offerte dalla sua formazione il presidente del Santa Maria Crismani Maximilian, intercettato durante il terzo tempo,  analizza la gara: ”  Giocato un ottimo primo tempo, abbiamo vanificato il vantaggio con  10 minuti di buio totale nella ripresa dove abbiamo perso lucidità e concretezza. Peccato, ma per noi la stagione è decisamente buona e il secondo posto ci premia per l’impegno profuso”

Complimenti ad entrambe le formazioni, capaci di dimostrare il loro valore in entrambe le edizioni. Da segnalare le ottime performance di Tessaro Giuliano (c5 Santa Maria) risultato primo nella classifica capocannoniere in entrambe le edizioni. A lui è andato il titolo di bomber della manifestazione.

 

 

Troncos – c5 Santa Maria  4 – 4  (9-8 dcr)

Troncos: Tosolini Marco, Bortolussi Jonny, Bortuzzo Giorgio, Dri Mauro, Luis Della Pietà Andrea, Migotti Aldo, Nicodemo Fabrizio, Riva Romeo, Rosso Alessandro, Zanello Ivan. Dirigenti: Bittolo Tiziano, Daniele Tonino

C5 Santa Maria: Borini Ilario, Crismani Maximilian, Grattoni Nicola, Lushaj Tafe, Medeossi Luca, Milocco Giampaolo, Moretti Massimo, Pegoraro Flavio, Tessaro Giuliano. Dirigenti:  Borghero Michele, Dusso Denis.

Arbitri: Torresin Stefano Osvaldo e Beltrame Ranieri

Marcatori: Bortolussi Jonny (2), Tessaro Giuliano (2), Nicodemo Fabrizio (2), Milocco Giampaolo e Medeossi Luca

Print Friendly, PDF & Email
css.php