normativa

Normativa - Regolamento Disciplina - Previsioni disciplinari
In vigore dal 31/07/2007
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 10/08/2006, 26/07/2000

150 Mancato arrivo sul terreno di gioco, ritardo che non permetta la disputa o la conclusione della gara o inadempimento dell'obbligo previsto dall'art. 36/1 R.A., anche a titolo di colpa

a) non corresponsione del rimborso spese e ammenda da euro 25,00 a 50,00;
b) 1a recidiva: interdizione dall’attività da 15 giorni a 1 mese, ammenda da euro 50,00 a 80,00 ed esclusione dalla direzione delle finali delle manifestazioni organizzate dalla LCFC nella stagione in corso e comunque per almeno 10 mesi.
c) ulteriori recidive: l’interdizione dall’attività deve essere aumentata di 15 giorni e l’ammenda di euro 10,00, ferma restando l’esclusione dalla direzione delle finali delle manifestazioni organizzate dalla LCFC.

150 Mancata osservanza del segreto previsto dall'art. 41/III R.A., anche a titolo di colpa

a) ammenda da euro 10,00 a 25,00;
b) recidiva: ammenda da euro 30,00 a 50,00 ed esclusione dalla direzione o visionatura delle finali delle manifestazioni organizzate dalla LCFC nella stagione in corso e comunque per almeno 8 mesi.

150 Mancata osservanza del segreto previsto dall'art. 36/4 R.A., anche a titolo di colpa

a) ammenda da lire 20.000 (€10.33) a lire 50.000 (€25.82);
b) recidiva: ammenda da lire 50.000 (€25.82) a lire 100.000 (€51.65) ed esclusione dalla direzione o visionatura delle finali delle manifestazioni organizzate dalla LCFC nella stagione in corso e comunque per almeno 8 mesi.

Articolo precedente: 149 Ritardato arrivo sul terreno di gioco, anche a titolo di colpa
Articolo successivo: 151 Rifiuto a dirigere un incontro al quale l'ufficiale di gara è stato designato
Print Friendly, PDF & Email