normativa

Normativa - Regolamento Attività - Direzione delle gare
In vigore dal 08/06/2017
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 06/10/2016, 11/09/2015, 30/06/2011, 31/07/2007

37 Visionatura dell'arbitro

a) Il visionatore arbitrale (art.11/d R.O.) è l'unica figura autorizzata a osservare e a valutare l'arbitro (art. 11/d R.O.), se designato.
b) [abrogato].
c) [abrogato].
d) In caso di segnalazioni negative nei confronti del medesimo arbitro da parte di più associazioni, il referente deve incaricare un visionatore di seguire l'arbitro indicato.
e) Il referente riferisce al responsabile del settore arbitrale e al coordinatore dei designatori, in apposita riunione, le valutazioni sugli arbitrirese a seguito delle visionature effettuate.

37 Visionatura dell'arbitro

a) Il visionatore arbitrale (art.11/d R.O.) è l'unica figura autorizzata a osservare e a valutare l'arbitro (art. 11/d R.O.), se designato.
b) Ogni arbitro deve essere visionato possibilmente una volta durante la stagione agonistica.
c) Il referente deve tener conto delle valutazioni sugli arbitri pervenute dai dirigenti delle Associazioni, che però non possono incidere sulla determinazione della graduatorie di merito (art.39 R.A.).
d) In caso di segnalazioni negative nei confronti del medesimo arbitro da parte di più Associazioni, il referente deve incaricare un visionatore di seguire l'arbitro indicato.
e) Il referente riferisce al responsabile del settore arbitrale e coordinatore dei designatori, in apposita riunione, le valutazioni sugli arbitrirese a seguito delle visionature effettuate.

37 Visionatura dell'arbitro

Gli Osservatori speciali di Lega (art.11/d RO) sono l’unica figura autorizzata a valutare l’arbitro (art. 11/d RO). Ogni arbitro dev'essere visionato almeno una volta durante la stagione agonistica.
Il referente degli osservatori speciali di Lega designa l’osservatore per ogni gara, ascoltato il designatore arbitrale di calcio a 5 o a 11 e il responsabile del settore attività.
Il referente degli osservatori speciali di Lega deve tener conto delle valutazioni sugli arbitri pervenute alla LCFC da parte delle Associazioni.
Tali valutazioni non possono incidere però sulla determinazione della graduatorie di merito (art.39 RA).
In caso di segnalazioni (negative o positive) nei confronti del medesimo arbitro da parte di più Associazioni, il referente degli osservatori speciali di Lega deve incaricare un osservatore di seguire l’arbitro indicato.
Il referente degli osservatori speciali di Lega riferisce al responsabile del settore arbitrale e al designatore, in apposita riunione (art.40 RA), le valutazioni sugli arbitri, secondo i giudizi espressi dagli osservatori speciali di Lega in occasione delle visionature effettuate.
La valutazione della capacità dell’arbitro è demandata esclusivamente agli osservatori speciali di Lega.

37 Visionatura dell'arbitro

Gli Osservatori speciali di Lega (art.11/d RO) sono l’unica figura autorizzata a valutare l’arbitro (art. 11/d RO). Ogni arbitro dev'essere visionato almeno una volta durante la stagione agonistica per ogni singola disciplina (calcio a 5 e calcio a 11).
Il referente degli osservatori speciali di Lega designa l’osservatore per ogni gara, ascoltato il designatore arbitrale di calcio a 5 o a 11 e il responsabile del settore attività.
Il referente degli osservatori speciali di Lega deve tener conto delle valutazioni sugli arbitri pervenute alla LCFC da parte delle Associazioni.
Tali valutazioni non possono incidere però sulla determinazione della graduatorie di merito (art.39 RA).
In caso di segnalazioni (negative o positive) nei confronti del medesimo arbitro da parte di più Associazioni, il referente degli osservatori speciali di Lega deve incaricare un osservatore di seguire l’arbitro indicato.
Il referente degli osservatori speciali di Lega riferisce al responsabile del settore arbitrale e al designatore, in apposita riunione (art.40 RA), le valutazioni sugli arbitri, secondo i giudizi espressi dagli osservatori speciali di Lega in occasione delle visionature effettuate.
La valutazione della capacità dell’arbitro è demandata esclusivamente agli osservatori speciali di Lega.

37 Visionatura dell' arbitro

Gli Osservatori speciali di Lega (art.11/d/c RO) sono l’unica figura autorizzata a valutare l’arbitro (art. 11/d RO). Ogni arbitro dev'essere visionato almeno una volta durante la stagione agonistica per ogni singola disciplina (calcio a 5 e calcio a 11).
Il Referente degli Osservatori Speciali di Lega designa l’Osservatore per ogni gara, ascoltato il designatore arbitrale di calcio a 5 o a 11 e il Responsabile del Settore Attività.
Il referente degli osservatori speciali di Lega deve tener conto delle valutazioni sugli arbitri pervenute alla LCFC da parte delle Associazioni.
Tali valutazioni non possono incidere però sulla determinazione della graduatorie di merito (art.39 RA).
In caso di segnalazioni (negative o positive) nei confronti del medesimo arbitro da parte di più Associazioni, il Referente degli Osservatori Speciali di Lega deve incaricare un Osservatore di seguire l’arbitro indicato.
Il Referente degli Osservatori Speciali di Lega riferisce al Responsabile del Settore Arbitrale e al Designatore, in apposita riunione (art.40 RA), le valutazioni sugli arbitri, secondo i giudizi espressi dagli Osservatori Speciali di Lega in occasione delle visionature effettuate.

Articolo precedente: 36 Arbitro
Articolo successivo: 37bis Segnalazioni delle associazioni sull'arbitro
Print Friendly, PDF & Email