normativa

Normativa - Regolamento Attività - Attività
In vigore dal 13/09/2018
Per visualizzare il precedente testo dell'articolo (a destra) e le differenze rispetto a quello oggi in vigore clicca sulle seguenti date: 06/10/2016, 23/04/2015, 20/06/2013, 30/06/2012, 02/09/2010, 31/07/2007, 10/08/2006, 26/07/2000

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, i visionatori che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale.
Salvo sia diversamente previsto, all'attività partecipano tesserati di entrambi i sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall'apposito contratto. La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è sempre di carattere agonistico, salvo che non sia definita ricreativa nelle norme di partecipazione della manifestazione.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti le seguenti fasce d'età:
- over: non possono partecipare atleti/e di età di età inferiore a quella prevista dalle norme di partecipazione;
- maggiorenni: non possono partecipare atleti/e di età di età inferiore a 18 anni;
- adolescenti: non possono partecipare atleti/e di età di età inferiore a 14 anni;
- giovani: non possono partecipare atleti/e di età di età superiore e inferiore a quella prevista dalle norme di partecipazione;.
d) Sono previste le seguenti discipline:
- calcio a 11;
- calcio a 7/8;
- calcio a 5;
- calcio a 3.

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, i visionatori che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall'apposito contratto. La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è sempre di carattere agonistico, salvo che non sia definita ricreativa nelle norme di partecipazione della manifestazione.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
- uomini da 18 anni in poi;
- donne da 14 anni in poi;
- giovani da 7 a 18 anni.
Nell'ambito uomini possono giocare anche le donne di età non inferiore a 18 anni.
Nell'ambito donne non possono giocare uomini.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa.
Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
d) Sono previste le seguenti discipline:
- calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
- calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto.
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall’apposito contratto.
La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle Associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è sempre di carattere agonistico, salvo che non sia definita ricreativa nelle norme di partecipazione della manifestazione.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
- uomini da 18 anni in poi;
- donne da 14 anni in poi;
- giovani da 7 a 18 anni.
Nell'ambito uomini possono giocare anche le donne di età non inferiore a 18 anni.
Nell'ambito donne non possono giocare uomini.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
d) Sono previste le seguenti discipline:
- calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
- calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto:
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall’apposito contratto.
La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle Associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è sempre di carattere agonistico, salvo che non sia definita ricreativa nelle norme di partecipazione della manifestazione.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
d) Sono previste le seguenti discipline:
• calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
• calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto:
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall’apposito contratto.
La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle Associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è agonistica o ricreativa.
1) L’attività agonistica è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività agonistica quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 11.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
2) L’attività ricreativa è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività ricreativa quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 5. Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
d) Sono previste le seguenti discipline:
• calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
• calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto:
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa

3 Classificazione dell'attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall’apposito contratto.
La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle Associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma la sola designazione degli arbitri per le gare.
b) L’attività amatoriale è agonistica o ricreativa.
1) L’attività agonistica è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività agonistica quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 11.
Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
2) L’attività ricreativa è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività ricreativa quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 5. Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
e) Sono previste le seguenti discipline:
• calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
• calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto:
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa
f) Per la sola attività amatoriale ricreativa, i soggetti di sesso femminile possono partecipare ad attività rivolta a soggetti di sesso maschile, purchè in regola con le età previste per i diversi ambiti.

3 Classificazione dell' attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
La LCFC può altresì fornire alle Associazioni affiliate, che organizzino tornei, le prestazioni dei propri arbitri, secondo le condizioni previste dall’apposito contratto.
La LCFC non assumerà alcuna responsabilità per fatti accaduti nei tornei organizzati dalle Associazioni affiliate, non avendo alcuna funzione organizzativa o collaborativa, ma di sola prestazione di servizio , quale quelle di designazione degli arbitri o di designazione delle gare.
b) L’attività amatoriale è agonistica o ricreativa.
1) L’attività agonistica è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività agonistica quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 11. Per svolgere attività agonistica è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità specifica al gioco del calcio.
2) L’attività ricreativa è quella indicata come tale nelle norme di partecipazione della manifestazione. È altresì attività ricreativa quella dell’arbitro nella disciplina del calcio a 5. Per svolgere attività ricreativa è necessario che il tesserato ottenga il certificato medico di idoneità generica.
c) Sono previsti i seguenti ambiti:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
Gli ambiti uomini o donne possono svolgere attività amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni dell’ambito giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
d) Sono previste le seguenti discipline:
• calcio a 11 (agonistica o ricreativa);
• calcio a 5 (agonistica o ricreativa).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente prospetto:
ambiti uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
attività agonistica/ricreativa ricreativa
f) Per la sola attività amatoriale ricreativa, i soggetti di sesso femminile possono partecipare ad attività rivolta a soggetti di sesso maschile, purchè in regola con le età previste per i diversi ambiti.

3 Classificazione dell' attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali di Lega che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
b) La LCFC organizza attività di carattere ufficiale e non ufficiale.
1) L’attività ufficiale è considerata quella relativa a manifestazioni indirette, organizzate e gestite dalla LCFC, compresa quella relativa a Rappresentative o Selezioni, ed espressamente qualificata come tale dalla LCFC.
2) L’attività non ufficiale è quella non espressamente dichiarata ufficiale dalla LCFC, come, a mero titolo esemplificativo, le manifestazioni riferite a categorie speciali, professionali o aziendali.L'attività non ufficiale è distinta nelle seguenti classificazioni aventi ognuna specifiche caratteristiche:
• attività organizzata direttamente dalla LCFC;
• attività organizzata dalle associazioni sportive e gestita con la collaborazione della LCFC ( per esempio: sola designazione e direzione di gare da parte degli arbitri).
c) Tutta l'attività è divisa in ambiti:
• amatoriale agonistico;
• amatoriale ricreativo (es. over).
d) Sono previste le seguenti categorie:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• arbitri per dirigere partite di categoria giovani da 16 anni in poi;
• arbitri per dirigere partite di categorie di uomini e donne da 18 anni in poi;
• allenatori da 18 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
La categoria uomini o donne può essere amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni della categoria giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
e) Sono previste le seguenti discipline:
o calcio a 11 (amatoriale agonistica o amatoriale ricreativa);
o calcio a 5 (amatoriale agonistica o amatoriale ricreativa).
Eventuali altre discipline non specificamente previste sono da considerarsi esclusivamente amatoriali ricreative (per esempio: calcio a 8 eccetera).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente schema:
categorie uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 altre
ambiti am.agonistico/ricreativo amatoriale ricreativo
f) Per il solo ambito amatoriale ricreativa, i soggetti di sesso femminile possono partecipare ad attività rivolta a soggetti di sesso maschile, purchè in regola con le età previste per le diverse categorie.
g) Il settore arbitrale prevede la categoria di arbitro.

3 Classificazione dell' attività

a) La LCFC organizza e gestisce l'attività per le Associazioni sportive, gli atleti, i dirigenti, gli arbitri, gli osservatori speciali che intendono svolgerla a puro carattere amatoriale. L'attività può essere svolta da soggetti appartenenti ai due sessi.
b) La LCFC organizza attività di carattere ufficiale e non ufficiale.
1) L’attività ufficiale è considerata quella relativa a manifestazioni indirette, organizzate e gestite dalla LCFC, compresa quella relativa a Rappresentative o Selezioni, ed espressamente qualificata come tale dalla LCFC.
2) L’attività non ufficiale è quella non espressamente dichiarata ufficiale dalla LCFC, come, a mero titolo esemplificativo, le manifestazioni riferite a categorie speciali, professionali o aziendali.L'attività non ufficiale è distinta nelle seguenti classificazioni aventi ognuna specifiche caratteristiche:
• attività organizzata direttamente dalla LCFC;
• attività organizzata dalle associazioni sportive e gestita con la collaborazione della LCFC ( per esempio: sola designazione e direzione di gare da parte degli arbitri).
c) Tutta l'attività è divisa in ambiti:
• amatoriale agonistico;
• amatoriale ricreativo.
d) Sono previste le seguenti categorie:
• uomini da 18 anni in poi;
• donne da 14 anni in poi;
• arbitri per dirigere partite di categoria giovani da 16 anni in poi;
• arbitri per dirigere partite di categorie di uomini e donne da 18 anni in poi;
• allenatori da 18 anni in poi;
• giovani da 7 a 18 anni.
La categoria uomini o donne può essere amatoriale agonistica o ricreativa, mentre quella giovani è sempre ricreativa. Alle manifestazioni della categoria giovani possono partecipare giocatori nati in un biennio o eccezionalmente, se espressamente previsto nelle norme di partecipazione, nell'anno precedente al biennio.
e) Sono previste le seguenti discipline:
• calcio a 11 (amatoriale agonistica o amatoriale ricreativa);
• calcio a 5 (amatoriale agonistica o amatoriale ricreativa);
• calcio a 7 (amatoriale agonistica o amatoriale ricreativa).
Eventuali altre discipline non specificamente previste sono da considerarsi esclusivamente amatoriali ricreative (per esempio: Over 35, calcio a 8 eccetera).
Quale esemplificazione dell'appartenenza all'attività, alle discipline e alle categorie, vale il seguente schema:
categorie uomini o donne giovani
discipline 11 5 altre 11 5 7 altre
ambiti am.agonistico/ricreativo amatoriale ricreativo
f) Per il solo ambito amatoriale ricreativa, i soggetti di sesso femminile possono partecipare ad attività rivolta a soggetti di sesso maschile, purchè in regola con le età previste per le diverse categorie.
g) Il settore arbitrale prevede le seguenti categorie:
• arbitro effettivo;
• arbitro benemerito;
• osservatore speciale.

Articolo precedente: 2 La stagione sportiva
Print Friendly, PDF & Email