Non c’è gloria per Real Madris e San Daniele

La Bombonera non spreca l’occasione fornitagli dal Boca Juniors Risano, vincente contro il San Daniele, e si aggiudica due punti decisivi per la definitiva salvezza grazie ad una buonissima prestazione sfoderata contro i Forgjarins. La Bombonera quindi rimarrà anche il prossimo anno in Eccellenza mentre il San Daniele dopo solo un anno tornerà a calcare i campi di Prima Categoria, certamente con l’obiettivo di tornare nella categoria superiore il prima possibile. Saracco e Wekese i protagonisti del successo della Bombonera sui Forgjarins, il primo con una tripletta e il secondo con una doppietta. Di Quarino e Marcuzzi le uniche reti per i Forgjarins. E’ invece Alberto Favero il miglior realizzatore del Risano nella vittoria che ha condannato definitivamente il San Daniele. Quattro le reti del bomber risanese, a segno insieme all’altro Favero, Massimo, ed a Pecile. Per i sandanielesi invece Ambrotta, Nobile e Patui trovano la via del gol. Può tirare un sospiro di sollievo anche il Manzignel che in questa stagione ha dovuto lottare nella zona bassa della classifica, tirandosene fuori giusto in tempo. Contro il Felettis United ha ottenuto un buon punto contro quella che al momento è la quinta forza del girone. Tripletta per un buon Dilena nel Felettis e per Bivi del Manzignel, entrambe pedine fondamentali nella scacchiera delle due compagini. Il Modus-Stellare supera il Real Tresesin e lo aggancia al secondo posto, contando però una partita in più all’attivo. E’ stata un’altra prestazione monstre di Bovolini a trascinare il Modus verso una vittoria contro una squadra priva di diversi giocatori. Anche Spollero della Taverna Maiero realizza quattro reti, che però non bastano per vincere contro un Attimis Calcio dove Cuciz, D’Agostino, Sigura e Zuccolo pareggiano i conti.

Il New Team Lignano chiude la volata-promozione infliggendo al Real Madris una sconfitta decisiva per le sorti di entrambe le squadre. Infatti il Real Madris, che era obbligato a vincere tutte le partite rimanenti per restare in corsa, dopo questa sconfitta non può più raggiungere le prime quattro posizioni, occupate dal Talmassons, dal Gold Feet Aquileia, dall’ABS e dallo stesso Lignano. Maurizio Iermano del Lignano racconta così la partita contro il Madris e l’annata dei suoi ragazzi: “Inizio col dire che siamo felicissimi di questa promozione, primo obiettivo prefissato ad inizio stagione. Quella di ieri col Real Madris è stata una partita giocata più con i nervi che col bel gioco da parte nostra. Siamo partiti bene portandoci subito in vantaggio di tre reti, ma come insegna il calcio non bisogna mai mollare la concentrazione, infatti gli avversari hanno riacciuffato il pareggio in pochi minuti. Quando poi abbiamo dato il massimo pressando alti, allora il bel gioco è arrivato e con esso anche la vittoria. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo cammino, a partire dai giocatori e a i loro familiari che, nonostante gli impegni di ognuno, hanno comunque dedicato del tempo per la passione che condividiamo per il calcio a 5. Ai nostri supporter che ci hanno saputo sostenere nei momenti difficili e c’è ne sono stati! Un grazie speciale va anche ai nostri sponsor che credono nel progetto della squadra”. Sono scesi in campo anche i Banana Five che, sul campo del Cergneu, hanno messo in mostra le loro capacità offensive, trascinati da Motta, cinque le sue reti e dalla tripletta di Montorio. La vittoria dell’Aquileia sul Jalmicco invece non è una di quelle maturate sul campo ma è stata assegnata a tavolino.

Print Friendly, PDF & Email