Noiar fa sua la rivincita ed è campione d’inverno

Alcune squadre hanno sfruttato il weekend di sosta del campionato per recuperare partite che erano state rinviate in precedenza.

In Prima girone A spicca la sfida testa-coda tra Highlanders e Valmeduna, sorprendente 1-3 a favore degli ospiti. I pordenonesi infatti, dopo essere passati in vantaggio con Paveglio, si sono fatti rimontare e superare dalle reti di Ivan Dosso e la doppietta di Amarildo Firaj. Momento estremamente positivo dunque per i ragazzi di Basiliano dopo un inizio di campionato complicatissimo: nelle ultime tre partite hanno infatti messo in cascina ben cinque punti sui sei a disposizione, rilanciandosi prepotentemente in avanti e non perdendo il treno delle squadre pronte a giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata in una classifica estremamente corta, con il solo Adorgnano attualmente staccato.

Nel girone B è andata invece in scena la rivincita della finale di Coppa Friuli dello scorso anno: anche in questa occasione ad avere la meglio è stato il Noiar-Zellina, attualmente capolista del girone e grande protagonista di questa prima fase di campionato, sui biancorossi del Tissano. In rete per i locali Yonathan David Giraldo Marin e l’asso tra gli altri anche del River Platano Michele Paravano, per gli ospiti Gabriele Garzitto. Con questa vittoria la regina della classe chiude un 2017 praticamente perfetto e con uno zero nella casellina delle sconfitte, ottenendo otto vittorie e un solo pareggio nelle nove partite sin qui disputate e candidandosi a favorita per la vittoria del girone e per il salto di categoria.

In Seconda A termina in pareggio Carlino S.GervasioAmatori Giussago, punto che fa sicuramente più felici i locali vista la situazione di classifica sicuramente non rassicurante.

Ultimo recupero disputato quello della Terza girone C tra Il Gabbiano e l’Atletico Nazionale, conclusosi 3-0 per i locali con reti di Luca Cappellini, Robin Puntel e Davide Saggioro.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email