Nimis – Terreno di gioco distrutto… il SEDILIS non ci sta!

Le solite polemiche che vedono coivolti gli amatori…da Nimis riceviamo e pubblichiamo
Mi chiamo Enrico Comelli e scrivo a friuligol per spiegare realmente come stanno le cose sulle condizioni del campo da calcio di Nimis..
È venuta fuori una voce polemica per il fatto che gli Amatori Sedilis, di cui faccio parte, dicono abbiano distrutto il terreno di gioco dopo la partita contro gli Amatori Adorgnano disputata sotto la pioggia il giorno 4 novembre..
Premetto che sabato 2 novembre gli juniores del Nimis hanno disputato la loro gara di campionato su un campo già altamente rovinato anche se quel giorno non ha piovuto molto, il giorno seguente gli Allievi Regionali del Tricesimo che disputano le partite casalinghe a Nimis hanno giocato regolarmente la loro partita sotto una pioggia incessante..
E arriviamo al fatidico lunedì: giornata nuvolosa fino alle cinque del pomeriggio, poi comincia a piovere ma una veloce supervisione al campo dimostra che il terreno ha drenato molto bene..
Un’ora prima del match si cominciano a radunare i giocatori di entrambe le squadre e si discute se giocarla o no, in attesa dell’arbitro che arriva verso le otto..
A questo punto il direttore di gara entra sul terreno di gioco accompagnato dai due capitani e si rende conto che nonostante la pioggia il campo è in condizione discreta per disputare la partita..
Aggiunge anche che in condizioni simili qualsiasi partita di dilettanti si gioca senza ombra di dubbio..
La decisione alle squadre, piccola riunione negli spogliatoi e la maggioranza decide per giocare..
Il giorno dopo il campo è molto rovinato e già si sente in giro che gli Amatori Sedilis lo hanno distrutto..
Voglio far presente che gli Amatori Sedilis si sono sempre comportati correttamente soprattutto nei confronti degli impianti sportivi..chi ci conosce lo sa, poi è normale non essere simpatici a tutti..!!!
Quando lo gestivamo noi abbiamo ricevuto grandi soddisfazioni dagli stessi giocatori che ci giocavano sopra nonostante qualcuno lo rovinasse facendo allenamenti nelle aree di rigore e nei punti dove era più difficile rimetterlo in sesto..
E aggiungo anche che se fosse capitata a noi simile situazione il giorno dopo saremmo andati a coprire le buche..cosa che non è stata fatta dagli attuali gestori..
Con ciò volevo solo chiarire che il Sedilis è un gruppo di persone che sono stimate e rispettate in tutta la regione..non voglio che questo nome venga sporcato per cose negative che non ci appartengono..
Enrico Comelli

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php