Moby Dick sugli scudi, Marchi boom

 

 

Siamo arrivati quasi alla fine della prima fase e una delle rivelazioni nel campionato amatori è il Tronco’s, quest’anno in versione Pizz. Moby Dick.  Nel gir B è secondo dietro al Crazy Team Pizz. Al Baffo . Due squadre che, vedi la coincidenza, sono tra i pionieri del campionato di calcio a 5, essendo state per prime a udire il richiamo della Lcfc. La squadra udinese ha un nome alquanto insolito: se i  bene informati sostengono che il nome dell’associazione deriva da un dialetto madrinista che significa amici, i più maliziosi, conoscendo il presidente, affermano invece che è stato scelto in base alle sue  movenze in campo (fermo come un tronco). La squadra ha mantenuto dagli albori i suoi ideali pur annoverando, nel corso degli anni, giocatori di classe e prestigio come Cavka, Minen, Andrea Bearzi e un certo Walem che, causa noti impegni, pur essendo in lista, quest’anno non è ancora sceso in campo. I pezzi storici , Daniele Tonino e Davide Rossi , vere “chiocce” per  molti ragazzi che hanno sposato il modo di interpretare il calcio dei blues, tengono botto e rimangono dei punti fermi in un associazione che vuole perseguire fair play, divertimento e sano agonismo. Senza però dimenticare che ogni tanto si può anche vincere: lo dimostrano alcuni trofei quali l’affermazione nella Coppa Amatori  e nel torneo di calcio a 5 dedicato agli Over 35. A testimonianza che, pur passando gli anni, le virtù non si perdono;  ecco spiegato questa bella partenza in campionato. La vera prova del nove però arriverà nella seconda fase dove si potrà capire realmente quali mire potrà ambire la Pizz. Moby Dick.  Intanto,  dopo la vittoria nell’ultimo turno maturata ai danni del Varmo c5 (6-4), il team di Tonino  si gode la zona alta  di una classifica in cui il Jungle perde una ghiotta occasione per agganciare le zone nobili. A dargli la delusione il finalista della passata edizione della Coppa Amatori, quel Fiocco Boys capace di imporsi per 10 a 7. >> Nel primo tempo racconta Pietro Mazza – il Jungle si porta  per ben due volte in vantaggio. Gli ospiti non mollano e, dopo aver pareggiato si portano sul parziale di 4-2 anche grazie anche all’ arbitro che da ben due minuti di recupero,  a mio modesto parere, non giustificati. La ripresa è combattuta ma registra il miglior mordente dei Fiocco boys, che dimoistra di avere anche un pizzico di fortuna maggiore rispetto ai locali>>.  Gara dove va segnalato l’exploit di Manuel Marchi (Fiocco Boys), autore di ben 6 reti. Cinque reti per parte nel derby tra Tired Pigs e Pitrans Bicinicco, in un gruppo dove la Rivignanense decolla sull’ottovolante e castiga pesantemente il Fulmicotone (8-2). Nel girone A acceso il match tra Paulin Tex Grill e Artegna c5. Ne esce un pareggio che conferma i locali in seconda fila e gli ospiti sul quarto gradino del podio. Dalla testa alla coda con la Bild  che dimostra di essere in ripresa anche se non  riesce ancora a vincere: per la terza volta consecutiva perde con una rete di scarto. Nonostante occupi l’ultima posizione, il team di Luca Domini è in  netta crescita. In questo turno ha fatto i conti con la Tratt. Con, una sorta di derby, con i locali che, dopo aver sofferto la parte iniziale di gara, si sono sciolti riuscendo a dipanare la matassa con un  8-7 figlio delle triplette di Parisi e Antonaci e dei sigilli di A.Chiarandini e Pertoldi.  CDU sempre più in alto: superare i Pittibull, costretti alla resa dai sigilli di Cancian (3), Tosoratti(2), e Lanzutti significa agganciare gli odierni avversari in quinta posizione.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 27/01/2012

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php