Marziani? Lo Stellare ci prova

Attenzione, esplosione Stellare.  Non fraintendete. Non ha a che vedere con lo spazio o con la formazione di  qualche supernova,  ma è un modo per raccontare l’inizio stagione della squadra di Tricesimo, lo Stellare appunto.  In quattro anni ha viaggiato per le galassie del  Friuli Collinare calcio a 5, partendo dalla terza categoria fino ad “atterrare” nel pianeta Eccellenza. Ora  quelle squadre che,  inizialmente sembravano marziane, sono le sue avversarie. E affrontarle diventa un modo per mettersi in gioco e conoscere le proprie forze. E’ un vero test per ragazzi che non hanno mai calcato palcoscenici dilettantistici e che sono cresciuti, insieme,nel campetto della  parrocchia. Una crescita esponenziale, dove l’amicizia è il cocktail vincente. Ne parliamo con l’attuale bomber della squadra, quel Roberto Noacco autore finora di 9 reti, di cui 7 nell’ultima gara contro un Pagnacco sconfitto per 11-3. <<E’ vero, siamo a punteggio pieno, ma siamo solo all’inizio. Siamo partiti con l’idea, dopo che nei play off dello scorso anno abbiamo incontrato squadre dell’Eccellenza, di potercela giocare. Nessuno di noi ha frequentato salotti dilettantistici, forse ci manca l’esperienza, ma, oltre a conoscere i nostri movimenti a memoria, possiamo affermare  che potenzialmente abbiamo ottime bocche da fuoco. Non a caso, nelle ultime due stagioni, prima con Gabriele Lendaro, e poi con Matteo Bovolini (quest’ultimo risultato anche il superbomber del campionato) abbiamo vinto la classifica cannonieri di categoria.  Il gruppo, anche se risicato,  è coeso e per questo non abbiamo voluto cambiare nulla; uniche novità il tesseramento di alcuni ragazzi che subentreranno solo nei casi in cui la formazione base abbia oggettive difficoltà. Un grazie a  mister Sergio Noacco, più che un allenatore  è un papà che dispensa buoni consigli e gestisce i  momenti di crisi sul terreno di gioco. Ed ora guardiamo avanti. Nel mirino rimane la salvezza>>. Nel frattempo Noacco e soci dividono la leadership con squadroni come Tana del Luppolo ed Elettrotec, quest’ultima uscita indenne dal difficile match con il Real Madris, sconfitto per 5-4 grazie alla tripletta di Muffato e ai sigilli di Laurencigh e Fabris. In Prima categoria comincia a correre la Bombonera (A) che “addomestica” in trasferta  Grifoni con Giusti(3), Artico e Posca. Il team di Feletto è ora al comando. Lo è anche lo S.C.U  nel gruppo B: la vittoria sul Manzignel  lo pone come candidato alla corsa promozione. In seconda categoria successo insperato per il Sago contro il S.Daniele c5: <<il  primo svantaggio- racconta Nicola Angeli è recuperato da Noacco. E’ sempre lui a raddoppiare confermandosi  uomo di categoria e  dimostrando che la seconda è il campionato che più gli si addice. I ragazzi del presidente Panizzo vendono la pelle dell’orso troppo presto e gli avversari riescono a portarsi sul due pari. Ma quando un punto a testa sarebbe stato più che corretto ecco ò emersa la rabbia di Qualizza: una sua deviazione d’astuzia, vale il terzo e pesante  sigillo>> In  Terza categoria è conferma la prima impressione data da Villa Primavera e Pol. Valnatisone. I due team si ripetono e trovano la seconda vittoria stagionale che li candida per un posto al sole.

Pubblicato anche su Tremila Sport del 28/10/2011

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php