Petris, in veste uomo ragno, salva il Betania

Paularo (in foto) e Sclapeciocs confermano la loro forza in questa seconda giornata della Prima Categoria del campionato Carnico. Per entrambe si tratta della seconda vittoria consecutiva, arrivata per entrambe, in trasferta. Michele Vuerli parla in breve della partita vinta dal suo Paularo sul terreno dell’Arta Terme: “Nel primo tempo le squadre si sono studiate, ci sono state alcune occasioni da gol da ambedue le parti.Il secondo tempo invece è iniziato con il gol dei padroni di casa con un tiro da fuori area di Piazza al quale si è anche aggiunta una deviazione. Per noi ha risposto Di Gleria su suggerimento di Indrigo. Siamo poi passati in vantaggio con un colpo di testa dello stesso Indrigo servito da Forgiarini da calcio piazzato. E’ stata una partita bella e corretta, ben diretta anche dall’arbitro. Non è mancato neanche a noi il gran caldo, giocando pure sul sintetico“. Dall’altra parte agli Sclapeciocs basta una rete di Foschiatto arrivata nei minuti di recupero contro il Davar che, in quel momento, giocava pure in inferiorità numerica. Gli Sclapeciocs prima del gol avevano mancato nella finalizzazione, fallendo perfino un calcio di rigore. Vince anche l’ASD Dognese contro un Ampezzo ancora fermo a quota zero punti. L’Ampezzo ci ha comunque provato trovando le reti di Coradazzi e Strazzaboschi, alle quali hanno risposto Felice con una doppietta e Ballarini. Solo un pareggio invece tra Betania e Malborghettone, anche se il Betania può ringraziare il proprio portiere Petris per alcuni interventi che gli sono valsi la nomea di “Uomo Ragno”. Proprio il Malborghettone era passato in vantaggio con Grilz e poi raggiunto dal gol di Brollo. Nel secondo tempo decisamente meglio il Malborghettone che però ha trovato contro un super Petris. Nel finale il Betania ha poi sfiorato un vantaggio che avrebbe avuto il sapore della beffa per gli avversari.

Francesco Paissan

Print Friendly
css.php