Chiarisacco e Bressa al fulmicotone

“La speranza è un sogno fatto da svegli” cita un aforismo di Aristotele e Chiarisacco e Bressa lo sanno. Due compagini che stanno affrontando la Coppa Friuli con grande impegno, gettando il cuore oltre l’ostacolo, con la speranza che l’ottenimento di una posizione di prestigio in questa manifestazione, possa poi diventare un trampolino di lancio per la prossima stagione. E fino ad oggi i risultati stanno arrivando. Il Chiarisacco (D), dopo aver sfiorato la promozione nel suo girone di Terza nel Friuli Collinare, ora  si è rituffato nella mischia con nuovi entusiasmi. Reclutato alcuni amici, due che provengono dal calcio a 5 (Turchetti, Gioiosa), uno in “prestito” dal Nobile Impianti (Milan) e un ragazzo fermo da qualche tempo (Gobbato), sembra aver trovato una buona quadratura di squadra. La classifica gli sorride, la qualificazione è a un passo.  <<Con il Chiasiellis, racconta Mauro Fontebasso, nonostante fossimo andati sul doppio vantaggio grazie a Turchetti, abbiamo sofferto. Probabilmente ci manca ancora la capacità di gestire le gare. Questo è dovuto al fatto che molti non hanno avuto sufficienti esperienze in categoria e pur, avendo gente tecnica, spesso non riusciamo ad amministrare le situazioni di gioco. Per fortuna  che siamo riusciti a siglare lo 0-3 con Gioiosa, uno che oltre a saper concludere è un distributore di passaggi filtranti, un ragazzo che illumina con giocate alla Cassano>>. Per la cronaca la gara si è chiusa sul 1-3. Anche il Bressa (E), fatto leva su alcuni prestiti sta volando alto. Lo ha capito anche il Drink Team, costretto alla resa da una formazione che nei primi 20 di gioco,  ha siglato tre reti. >>Siamo partiti a tutta birra, abbiamo giocato un inizio di primo tempo strepitoso,- racconta entusiasta il presidente Renzo Bertossi – per poi dilagare nella ripresa. Il 7-1 finale è significativo e dimostra la nostra attuale condizione. Sono entusiasmi che fanno bene allo spirito e che potrebbero essere i primi mattoni per un nuovo progetto. Vincere la Coppa è un sogno che ci piace accarezzare anche se siamo consapevoli che non sarà facile. Ma ora ho in organico ragazzi motivati, alcuni dei quali sono arrivati per darci una mano importante. Spero che qualcuno di questi possa rimanere anche in futuro>> Intanto nel girone non si fa attendere la risposta dello Sclaunicco che regala la Virtus con un altro 7-1 in una gara dove Mauro Dri si è esaltato firmando ben 4 reti.  Negli altri gironi quaterna del Bar Montecarlo (B) su un Atletico Cervesa che lotta come un leone ma crolla a 5 dalla fine per due contropiedi micidiali, mentre si esalta Pocenia (D), sospinto a una larga vittoria dalle reti di Nolgi(3) e Cudini. Vittima il Risano. Combattuto invece il match tra Millennium e Ars Galli (H). Sono i locali a gioire – chiosa Nicola Lemme -dopo una partita combattuta e nervosa che premia la squadra che ha  sfruttato al meglio le rare occasioni da gol. 2-1 il finale con reti vittoria di Di Bon e Bonatto. 

Paolo Comini

 Pubblicato anche su Tremila Sport del 27/05/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php