Conzutti, un fischietto da serie A

Il personaggio: Franco Conzutti

Nel settore arbitrale della Lcfc, uno degli arbitri di punta è il goriziano Franco Conzutti, sposato con Eleonora e papà di Andrea e Leonardo. Per Conzutti nessuna esperienza calcistica in età giovanile, poi a 16 anni un compagno di scuola (frequentava l’istituto tecnico per ragioneria) lo convince a partecipare ad un corso per arbitro, poi superato a pieni voti ed è stato l’inizio di una luminosa carriera che lo porterà a dirigere partite sui campi dell’allora  interregionale per ben quattro anni consecutivi. Nel 1992 diventa componente del comitato regionale AIA sotto la presidenza di Stefano Boemo, quindi l’anno successivo decide di rindossare la casacca nera nel ruolo di assistente arbitro prima in serie C per ben cinque anni e poi approdare alla Can di serie B ed A. Di questa splendida avventura, Conzutti ricorda con motivata soddisfazione di aver fatto il collaboratore con arbitri del calibro di Luigi Collina (attuale designatore Uefa per decisione del presidente Michel Platini) e Roberto Rosetti (attuale responsabile della Commissione Arbitri della Serie B). Di queste due ”teste di serie”, Conzutti rammenta la maniacalità di Luigi Collina, il quale imponeva ai suo collaboratori il pranzo alle ore 11.20 con nessuna deroga. Personaggio molto affabile,  disponibile ma molto autoritario in campo, dal 2005 far parte degli arbitri della Lega Calcio Friuli Collinare diventando, dopo un breve periodo di adattamento, un essenziale punto di riferimento, e non poteva essere diversamente vista la sua indubbia esperienza acquisita sui tutti i campi d’Italia.

                                                              redam

 Pubblicato anche sul Messaggero Veneto del 22/03/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php