L’Arta fa l’impresa, Crots decimati ma vincenti in Valromana

Nona giornata per la Prima Categoria e subito un risultato a sorpresa: l’Arta Terme riesce a sconfiggere un fin qui inarrestabile Paularo  addirittura sul suo terreno di gioco (1-2 il finale) e rimanere appaiata agli Sclapeciocs al secondo posto in classifica.

Firma l’impresa, e non potrebbe essere altrimenti visto il bel periodo di forma attraversato, Giovanni Lowenthal con una doppietta. La capolista mantiene comunque quattro lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici. Vittoria importante invece in chiave salvezza per l’Ampezzo sul campo della Dognese: l’1-2 finale permette infatti di balzare a due punti di distanza dai diretti avversari, attualmente occupanti l’ultima posizione in grado di garantire la permanenza in categoria; molto particolare la situazione della Dognese viso che si trova a due punti dal Betania in piena corsa per la promozione in Eccellenza e sopra di due punti dall’Ampezzo che attualmente sarebbe retrocesso in Seconda. Proprio il Betania nell’ultimo turno ha regolato e superato in classifica con una goleada il Malborghettone: reti di Scarsini su rigore, Benzoni e doppio Vidoni. Gli Sclapeciocs infilano invece per ben sette volte il Davar ormai aggrappato solo alle speranze regalate della matematica per permanere in categoria.

Anche in seconda categoria i giochi sembrano molto aperti: attualmente comandano i Becs di Preone, fermati però nell’ultimo turno sul 3-3 da un mai domo e sicuramente voglioso di giocarsi le proprie carte per la promozione Socchieve, attualmente terza forza del campionato. Segno X tra il fanalino Ter.ca.I e la seconda della classe Celtic Scluse: il pareggio con firme di Fabio Di Gallo e Gianni Amadio regala ai ragazzi di Tolmezzo il primo punto in campionato, importante per il morale e affrontare al meglio questa seconda parte di stagione. Il parziale rallentamento registrato dalle formazioni di testa potrebbe però permettere ai Crots di mister Alberto Domini di rientrare prepotentemente in corsa dopo aver vinto sabato il recupero della giornata precedente contro l’Atletico Bancone. Il coach ha raccontato la partita: “Innanzitutto ringrazio pubblicamente l’Atletico Bancone per la disponibilità dimostrata nel venire incontro alla nostra richiesta di posticipare la partita. Nonostante ciò, siamo riusciti a portare in Valromana solo 11 giocatori. Agli “eroi di Fusine” va il mio ringraziamento per essere riusciti a difendere con ordine e determinazione contro un avversario che ha avuto in mano il pallino del gioco per gran parte della partita. I miei però hanno dimostrato di poter essere pericolosi in contropiede in qualsiasi momento, concretizzando a metà secondo tempo con un gran goal di Englaro e sfiorando addirittura il 2-0 con una incredibile traversa colpita da Di Lena dopo una travolgente azione personale. Nel recupero il Bancone manca clamorosamente il pareggio, forse sarebbe stato il risultato più giusto. Mi dispiace ancora una volta dover recriminare sulla gestione dei cartellini da parte dell’arbitro in una partita assolutamente corretta“. Gli fa eco Jacopo Della Mea del Bancone: “Purtroppo non abbiamo finalizzato e il risultato finale è stato 0-1. In occasione del compleanno di Andrea la partita è stato comunque pregna di fair play e di buon gioco“. Se i Crots riuscissero ad avere la meglio dei Nolas e Lops nella partita di stasera (martedì, ndr) si porterebbero a 10 punti a solo due lunghezze di distacco dal secondo posto valevole per la promozione.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email
css.php