Intervista doppia: Seffino vs Maldera

L’attesa è finita! Sabato 30 giugno si affronteranno a Faedis Cassacco Startrep e Bar all’Angolo per la finale di Coppa Friuli a 11. I gialloneri hanno conquistato il pass vincendo i quarti di finale ai calci di rigore contro i Redskins e la semifinale contro il CornoCalcio Show Biz, la formazione costruita sull’ossatura degli Warriors ha invece brillantemente vinto i quarti contro il bar Montecarlo e ha dato vita ad una semifinale con numerose reti contro il Real Sella. Abbiamo posto per presentare la sfida al mister del Cassacco Lorenzo Seffino e a Damiano Maldera, uno della “vecchia guardia” del Bar all’Angolo, le stesse domande.

Qual è stato il segreto della vostra cavalcata?

Seffino: “Inizialmente siamo andati sotto alle aspettative faticando molto in un girone molto tosto, poi abbiamo ritrovato la voglia di divertirci e l’entusiasmo ha fatto il resto

Maldera: “La nostra ossatura consolidata ha fatto sicuramente la differenza con l’innesto di tre/quattro elementi di spessore, amalgamatisi molto bene in lunghi terzi tempi. Mister Monai ha l’imbarazzo della scelta e chiunque pesca dalla rosa, questo fa bene. Speriamo di dimostrarlo anche sabato

Chi è stato secondo te il giocatore più decisivo?

Seffino: “Sicuramente non mi piace fare nomi, tutti hanno contribuito. Devo però dire che Miki Ziraldo ci ha dato quell’equilibrio che non sempre abbiamo avuto in stagione

Maldera: “Potrei fare molti nomi, a partire dalla coppia di avanti Monorchio-Tonizzo, all’ottimo Bussetto in difesa fino a Bertoni-Barile in mezzo. Chi ha dato qualcosa in più è stato sicuramente Michele Guadagnino: gol a parte riesce sempre a ribaltare l’azione e fare la differenza con la sua velocità. Se potessi dargli un consiglio, gli direi di passare di più la palla per diventare ancora più determinante

Cosa temi più della squadra avversaria?

Seffino: “Basta leggere i nomi dei nostri avversari, soprattutto della linea offensiva che solitamente schierano (Tonizzo e Monorchio, ndr). Comunque noi ci faremo trovare pronti per l’appuntamento

Maldera: “Sinceramente non li conosco molto bene ma se sono arrivati fino in finale non è un caso. Li rispetto e li rispettiamo nella maniera più assoluta ma non abbiamo paura di nessuno“.

Che partita sarà e chi credi possa essere protagonista nella finale di sabato?

Seffino: “Mi aspetto una gara molto frizzante e aperta, con due squadre che se la giocheranno possibilmente a viso aperto. Un protagonista? Lo spirito dello Startrep!

Maldera: “Sarà una finale. Considerando che siamo a fine stagione e ci sarà caldo non prevedo molto spettacolo, spero però di essere smentito. Sarà la squadra a fare la differenza anche se Tonizzo con un gol potrebbe diventare il capocannoniere della competizione. Egoisticamente mi piacerebbe andare a segno, sarebbe il 50esimo gol con questa maglia e segnarlo in finale avrebbe un sapore particolare

 

Print Friendly, PDF & Email
css.php