Il personaggio: Giancarla Mingone

La rubrica sul Personaggio questa settimana si sposta a Racchiuso: è infatti il turno di Giancarla Mingone, una delle sempre più numerose donne che operano nella realtà della LCFC.

In primis il focus è andato sul ruolo che ricopre all’interno della società: “Sono ormai 17 anni che faccio la Presidentessa di questa società. Sicuramente fattori determinanti per una così lunga permanenza sono la passione per il calcio e l’amore in generale per il mio paese e per la squadra che questo rappresenta“.

Passione per il calcio che probabilmente l’ha portata anche a pensare di iniziare a indossare gli scarpini: “Personalmente amo lo sport da sempre, il calcio in modo particolare. Non nascondo di aver pensato di iniziare a praticarlo ma poi la passione per il podismo, sport che ancora oggi pratico, ha avuto la meglio“.

In uno sport ancora considerato dai più in un’ottica troppo maschilista in cui le donne trovano poco spazio, soprattutto a livello professionistico, la signora Mingone ha provato a spiegare i benefici portati dalla sua attività nella realtà del Racchiuso: “Personalmente so di essere un Presidente molto attento ai regolamenti, soprattutto al rispetto di questi. In certe situazioni so di essere anche molto severa: ho insegnato e preteso prima di tutto dalla mia squadra il rispetto per gli arbitri, essere umani e come tali autorizzati a sbagliare, per l’avversario e per l’allenatore“- torna poi a parlare mossa da un forte amore per il proprio paese-“Il rispetto deve essere garantito anche nei confronti della società e della maglia che si indossa“.

Dopo una così lunga permanenza, i molti sacrifici e le energie profuse, ultimamente la situazione a Racchiuso sembra essere molto florida, considerati anche gli ottimi risultati ottenuti in campo in questa prima parte di stagione: “L’obiettivo, non dobbiamo dimenticarcelo, è sempre quello di divertirsi e dare tutto in campo dall’inizio alla fine. Ora come ora vedendo la classifica posso dire sicuramente che ci piacerebbe ottenere la promozione, mancata l’anno scorso per un solo punto“-realisticamente ammette poi-“La stagione è lunga e si deve fare sempre i conti con vari fattori decisivi tra i quali i turni di lavoro dei ragazzi, gli infortuni e le squalifiche. Noi andiamo avanti di partita in partita dando sempre il massimo consapevoli delle nostre potenzialità e soprattutto di quelle dei molto preparati avversari. Ovviamente viste le statistiche accumulate sin da ora sarei poco credibile a dire che il nostro obiettivo è la salvezza“.

Tanta passione e voglia di mettersi in gioco, questo è quello che traspare dalle parole della Presidentessa Giancarla Mingone, figura storica di una società ambiziosa come il Racchiuso che in lei  identifica una delle proprie colonne portanti.

Cristian Tulissi

Print Friendly, PDF & Email

Collaboratore LCFC

Studente di Giurisprudenza

Appassionato di calcio giocato e raccontato

css.php