Il Bressa è un missile. C’è un Pozzuolo stoico. L’appetito del Susans aumenta

Il Bressa ha cominciato a imprimere un ritmo forsennato al gir A. I neroverdi passano sul difficile campo del Milan Club con la doppietta di Bozzo, e rimangano avvinghiati alla prima piazza. Li c’è anche l’Highlanders capace di accelerare in casa di una contendente, la Kyrie Elison, caduta sotto i colpi di Ragone, Valvason e Fabbro. Ancora un passo falso per Bibione, costretta ad alzare bandiera bianca  in casa di un Drink Team concreto e pronto a sferrare il colpo del ko  con Zanutto. Allo Sclaunicco lo scontro salvezza con il Sette Sorelle: risolvono Turco e Montina. Riapre la lotta alla prima poltrona il Rangers Terzo (B) che, nel big match con la capolista Fobal, la batte, decisiva la vena balistica di Bergamin(2) e le rosicchia due punti in classifica. Merce Rara e ARS Galli avanzano: i monfalconesi, trascinati da Fulghesu(2) e Polli, superano il Millennium, mentre il team di San Giorgio di Nogaro è corsaro sul Ruda grazie Orso e Berlendis.  Se è crisi profonda per Da Daniela, il Farra intravede la luce dopo le reti di Livot e Cantarutti. Decima vittoria, su 11 gare, per il Drag Store © che salta il difficile ostacolo del Da Raffaele, a bersaglio due volte con Brusini, dopo averne piegato le resistenze con Chiappo(2) e Bona. Basta la rete di Bidoli alla Valtramontina per aver ragione del Plaino, in una giornata in cui sale in classifica l’Ittica Udinese (2-1 al Pingalongalong) che raggiunge sul terzo gradino del podio un Colugna che non riesce a superare il Pozzuolo (1-1) stoico e coraggioso. >> Prestazione del Pozzuolo – racconta un dirigente del Colugna – che ha dell’eroico: un tiro 1 gol e con due infortunati in campo, regge fino alla fine>>.  Anche il Vacile  ragiona in grande soprattutto dopo la larga vittoria esterna, firmata da Dreon(2), Colesan(2) e Ciervo in casa del Ciconicco Villalta.  Nel girone D il colpo è del Racchiuso, corsaro sugli Over Gunners. >>Bella partenza ospite – racconta Gabriele Marchetti che, nel primo tempo giocano meglio. Nella ripresa il loro vantaggio: Fabiano Peressutti indovina una punizione da 35 metri con palla nel sette. Ai locali viene  negato un rigore, concesso successivamente agli ospiti. Zamparo non sbaglia. Gli Over Gunners si svegliano, accorciano con una splendida punizione di Petri, provano l’assalto finale. Ma il punteggio non cambierà più>> Stanno spiccando il volo Savognese e CCRS Arcobaleno: i primi superano il Carpacco(4-1) con i timbri di Smrekar, Medves, Medved e Hrast, mentre gli osovani consegnano disco rosso al Colloredo Digas. In coda il Gambero gioca ma raccoglie poco (0-0 con Blues) mentre la sfida salvezza tra l’ARS Buja e il Montenars va alle pantere locali, pronte a lanciare due volte a rete Diego Artico. E’ lui che congela le speranze degli ospiti, che avevano reagito con il gol di Giorgini.  TERZA CATEGORIA:  Mai@letto indomabile anche contro il Braulins, liquidato con un secco 3-1,  in un gruppo (A), dove fa sul serio l’Axo Buja. I buiesi, a un punto di ritardo dalla vetta, non si fanno scrupoli, passando un Sclapeciocs che ora dovrà rivedere le sue ambizioni. Salgono invece le quotazioni del Billerio che, in casa della cenerentola Sammardenchia, la punisce pesantemente( 6-0). Nel gruppo B non c’è né per nessuno: chiedetelo al Valbruna, ancora al comando dopo la larga affermazione sul Fancy Club. Dietro a lui l’Orzano che non va oltre la divisione della posta in casa del Collettivo Savio. Crescono le aspettative del Susans: la vittoria sul Friulclean dà morale e convinzione. Nel gruppo C “caterpillar” Risano tarpa le ali al Gabbiano e rimane al sicuro sulla tolda di comando. Alle sue spalle Gonars (2-1 al Villaorba) e Lovariangeles, caduto a sorpresa nel tranello teso dal Pozzecco>> Continua l’emergenza infortuni – dichiara Marco Bertolini – ma stavolta i ”reduci” estrapolano dal cilindro una partita di grande impegno e dedizione, realizzando, nel finale, con Tonutti, il gol pesante>>. Super Felettig (3) e il Carioca vola: ne fa le spese una Virtus che ha retto solo per un tempo. Continua (D) il testa a testa tra Gorizia e Chiarisacco, entrambi vittoriosi in trasferta, mentre lo Strassoldo, nonostante abbia trovato nel Gradisca un avversario tosto e quadrato, trovo lo strappo vincente grazie a un autorete e rimane in scia delle prime. Se Bagnaria perde leggermente contatto dalla zona promozione, a quell’area si avvicina il Villesse (3-1 al Muzzanella). Nel gruppo E pioggia di reti: il Portogruaro ne fa 6 al Tisana, la capolista Real Sella da il 5 al Palazzolo e il San Marco Iutizzo vince il suo set contro Muzzana. Unica gara equilibrata quella tra Morsano, a segno con Leita,  e Belfiore con gli ospiti pronti a vincere grazie a Pavan e Basso.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 16/12/2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php