Il Basaldella promette bene

 

 

 

Gli  inizi stagione  sono difficili per molte squadre: bisogna registrare i meccanismi, creare amalgama, trovare stimoli e  voglia di ripartire. Basaldella, girone B,  però pare esente da tutto questo.  Anzi. L’entusiasmo c’è, la voglia di sacrificarsi pure, i risultati cominciano ad arrivare. Lo dimostra il successo, seppur risicato, ottenuto contro i campioni in carica dello Ziracco, sconfitti dalla rete, ottenuta nel primo tempo,  dell’albanese Sokol Kola. Il Basaldella dopo il vantaggio , nonostante la spinta ospite, è rimasto ordinato, compatto e coperto dando prova di grande maturità. >> Abbiamo affrontato i campioni in carica  pribi di punte e affidandoci in attacco agli esterni Kola e Manganaro – racconta Claudio Della Longa,  uno dei due mister della squadra:   l’altro è Giovanni Cesaria. Le scelte hanno pagato e la squadra  ha mantenuto un buon equilibrio. Quest’anno abbiamo inserito alcuni uomini nuovi tra cui Giancarlo Crast, Andrea Sanna, Fabio Pezzetta, oggi assenti, e due jolly del centrocampo come Claudio Marini e Daniele Manganaro. Considerato che l’età media è elevata, l’idea è quella di rinnovarci graduatamente facendo leva però sull’esperienza di Giorgio Bortuzzo, Claudio Cruciatti, Alberto Del Forno e Pasqualino Mansi, tutte persone che fanno parte del gruppo storico. L’ obiettivo – continua Della Longa – è arrivare nei primi sette posti della prima fase, piazzamento che ci consentirebbe il confrontarci con squadre che ambiscono a vincere  il campionato, pur mantenendo la forza e lo spirito  che ci contraddistingue nei terzi tempi>>.  Sempre nello stesso gruppo i riflettori erano puntati sulla sfida tra Bicinicco ed Evraz Bertoli, la replica della finalissima di Coppa.  Ancora una volta ha la meglio la squadra ospite che con Rigo e Gervasutti viòla il domicilio di un BIcinicco a cui non è servito il sigillo di Maestrutti. Bedin fa esultare il Feletto 90, a punti sul Canarino, mentre la new entry Bottosso&Frighetto vernici , si esalta contro un Versa costretto a raccogliere la palla nel sacco in sei occasioni: colpa di Ramundo(2), Cecco, Rivero Cordero, Rasotto e Bottosso.  Nel girone A grandinate di reti: ben 38 in sette gare. Straripa la CoopCa, che  non fa sconti ai cugini dell’ADM Bunker 3, a segno con Del Fabbro, ma  costretti cinque volte all’angolo dai diretti di De Toni (2) Straulino, Scarsini, Blanzan. Gioca a tennis la  Tavernetta che chiude il set contro l’Axo dopo i “passanti” di  Chiappo (2), Stradella(2)Passone e Salvadori.  La doppietta di Domini consente al Cjassà, che nel primo tempo ha recriminato anche per un evidente fallo da rigore non concesso,  di avere la meglio su un Da Lodia che ha lottato fino allo scadere ma che non ha ancora trovato il giusto assetto.  Vittorie esterne per Don Bosco (tripletta di Franzin e rete di Lukic) e per un San Daniele che ora divide la leadership con la CoopCa.

Pubblicato anche su Tremila Sport del 21/10/2011

Paolo Comini

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento