Gli Anni 80 da ritrovare. Il Colugna va. A buja domina il Real. Che bel Gorizia

 

Esultano gli Highlander, sospinti in alto da Ruci e Cisilino, pronti a dividere la prima piazza con il  Drink Team. La squadra di Goricizza, cala invece gli assi Con Polignone (2), Savian e Zanutto, e supera  un Milan Club alla ricerca di una sua identità ma vivo nei contenuti, come dimostrano le reazioni firmate da Spada e Tracanelli.   Ma le prime due giornate raccontano che il gir A sarà sicuramente ermetico e di difficile comprensione. Qui si  attendeva il responso della derby veneto tra  Sette Sorelle e Bibione, per avere una nuova chiave di lettura. Ma il  punteggio a reti bianche rimanda ogni valutazione.  Nel girone B pare scatenarsi la voglia dell’ARS Galli che, spinto da Orso(2) e da Berlendis, supera in trasferta lo Zellina e si accomoda , solitario, in pole position.  Salta il fattore casalingo con Millennium, Merce Rara, Ruda che passano nei domicili di Rangers Terzo, Da Daniele e Romans. Una coppia al comando nel gir C con le matricole Drag Store e Colugna a guidare le danze a punteggio pieno. Per certi versi sono le neopromosse a vitalizzare questo avvio di stagione considerato che anche il Pozzuolo, patta con Plaino, risulta imbattuto e a un punto dalle battistrada. Dovrà invece migliorare il Pingalongalong che ancora non è riuscito ad andare a segno, mentre la delusione arriva dagli  Anni 80. La compagine udinese non  riesce ancora a togliersi dall’enpasse psicologico della nuova categoria. Ma Anselmi e soci hanno la forza per rialzare la testa e cominciare a correre.   Sarà un girone di ferro il gruppo D?  Pare di si. Nessuna squadra a punteggio pieno, grande equilibrio e punteggi sempre in bilico. In questo momento la prima piazza è condivisa da ben cinque formazioni  tra cui segnaliamo il Montenars che, grazie alla doppietta di Giorgio Giorgini, può sognare assieme a Blues, Bar al Gambero, Colloredo Digas e Savognese. Terza Categoria.  Sarà l’aria del derby, sarà che il Real Buja nutre qualche bella ambizione, tant’è che i bianchi di Antoniutti hanno fatto un sol boccone dei cugini dell’Axo Club , a cui non è servita la doppietta di Marcuzzi,  castigati due volte da Matteo Della Mea  e una da Fava, Nicoloso, Luca Della Mea e Monai.  Ora i buiesi guidano la classifica del girone A con un Mai@letto, corsaro sul Da Milly, che non ha ancora incassato nessun gol. La sorpresa del gruppo B arriva dal Valmeduna, in testa assieme al Treppo Grande, dopo una trasferta condita da 4 reti in casa dell’ACS Buja.  Lovariangeles (C) sogna. Otto reti in due partite, di cui cinque in questo turno al malcapitato Atletico nazionale, nessuna subita, sono un bel biglietto da visita. Ma attenzione al Trivignano (6-0 in casa della Virtus), e al Pozzecco (2-1 ai Carioca). Seconda vittoria consecutiva per Gorizia,  firmata da Thagi, Marconi e Seni,  solitaria al comando del gir D, mentre l’inizio del Palazzolo e del San Marco Iutizzo (E), a braccetto sulla tolda di comando, danno entusiasmo a  un girone per certi aspetti  enigmatico.

 

Pubblicato anche su Tremila Sport del 14/10/2011

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php