Finali Csen. A Cervia per tentare il bis scudetto. Dai Varmo, tocca a te

Il Settore Calcio Csen è nato da pochi anni ma sta già provando a decollare: anche se ancora è un motore in rodaggio che sta raccogliendo le  esperienze e gli umori dei territori, ha già una sua fisionomia e regole che sposano il credo del calcio amatoriale.  Lo scopo quello di uniformare l’attività nazionale attraverso una condivisione di intenti, cercando nel contempo la creazione di una struttura forte che possa essere di indirizzo nella politica sportiva dell’Ente. Ma c’è ancora molto da lavorare. Alcuni territori faticano ad assorbire un ideologia comune anche se molti altri si stanno adeguando condividendo lo spirito e le direttive. Intanto però la macchina organizzativa, spinta anche dalle idee e dalla volontà di Gianpaolo Bertoli e di alcuni membri della Lcfc, continua a muoversi e a organizzare eventi, ultimo dei quali il campionato nazionale di calcio riservato a squadre di calcio a 5, 7 e 11. Si terrà, dal 7 all’11 settembre, a Cervia. Teatro delle gare il centro sportivo Romagna Centro di Martorano. Alla manifestazione parteciperanno una trentina di squadre in rappresentanza di 11 regioni. E il Friuli quest’anno ha un compito importante: difendere  i due titoli conquistati lo scorso anno, rispettivamente nel calcio a 11 e 5  con Quadrifoglio e Newells, e i trofei guadagnati da Ziracco (Coppa Disciplina) e da Massimo Bordignon (capocannoniere nel calcio a 11). Proveranno a ripetere quelle gesta  l’Ibligine, lo Ziracco, il Quadrifoglio Verzegnis e il CBS Varmo calcio a 5.

Nel calcio a 11 L’Ibligine ha acquisito il diritto alla partecipazione grazie allo vittoria nel campionato carnico amatori 2010, il Quadrifoglio accede di diritto dopo aver esultato per il tricolore CSEN, mentre lo Ziracco arriva in Romagna dopo aver vinto il girone d’Eccellenza nel Friuli Collinare. Discorso diverso nel calcio a 5 dove sarebbe stato il Newell’s a dover difendere i colori friulani dopo che lo scorso anno aveva vinto lo scudetto. Gli udinesi, che avevano certificato tale diritto anche vincendo il girone d’Eccellenza, si sono glissati. Il privilegio sarebbe passato all’Elettrotec, che ha rinunciato. Cosa che non ha fatto il Venfri Varmo, terza classificata nella massima serie. La squadra ha accolto questa opportunità con grande entusiasmo ed è pronta a tuffarsi nella nuova, stimolante avventura. 

Paolo Comini

Pubblicato anche su Tremila Sport del 02/09/2011

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php