FELETTIS UNITED c.5 – ASD UC 3 STELLE 8 – 5

Articolo pubblicato sul sito: FELETTISUNITED C.5

Seconda gara in casa per lo United in un inconsueto caldo e soleggiato pomeriggio di metà Ottobre. Mister Bergagna ha gli uomini contati, schiera in quintetto: Zanello fra i pali, Piani centrale difensivo, Orso e Dilena laterali, Pali pivot, a disposizione Vida e Colladel. Il resto della truppa fermo ai box per infortuni e/o impegni di lavoro. Di fronte la neo promossa ASD UC 3 Stelle all’esordio nella massima serie dopo aver rinviato le prime due gare in programma. All’ultimo l’arbitro designato, resosi irreperibile, viene sostituito da Fabris che si dimostrerà all’altezza portando a termine nel migliore dei modi una gara difficile, troppo nervosa considerando che siamo appena ad inizio stagione. Gara stregata per un Felettis che sin dai primi minuti sembra controllare il pallino del gioco senza tuttavia trovare la via del gol. Imprecisione, poca cattiveria sotto porta e le prodezze di Di Lenarda irretiscono i bianco-azzurri, che a metà tempo vanno addirittura sotto 0 a 2. La maggior velocità dei singoli consente allo United di rendersi più volte pericoloso e il diagonale di Piani dell’1 a 2 sembra riaprire i giochi. Ma è solo un fuoco di paglia perché il 3 Stelle, cinico e guidato dall’ottimo Giacometti sembra chiudere la gara con un uno due micidiale. Il Felettis sotto 1 a 4 si disunisce e l’espulsione di un Vida troppo nervoso, che protesta chiedendo un rigore inesistente, è il sintomo più evidente di una squadra in emergenza, incapace di finalizzare la grossa mole di gioco prodotto. Ma come nella gara precedente l’espulsione innesca la scintilla, il Felettis si risveglia, ritrova compattezza e nonostante l’inferiorità per 2 minuti non solo non subisce, ma accorcia con Pali, chiudendo il tempo sul 2 a 4. Il duplice fischio di metà gara non chiude le ostilità e un battibecco Zanello – Giacometti, figlio di una prima frazione di gioco animata, porta all’espulsione del laterale ospite reo di aver esagerato con espressioni colorite sotto l’orecchio attento del direttore di gara. Nella ripresa il nuovo spirito dello United e l’espulsione del numero 16 spianano la strada della rimonta. Il Felettis trascinato dalla verve realizzativa e dalla grinta di Pali (4 gol per lui alla fine) ribalta una gara che sembrava persa chiudendo con un meritato 8 a 5 finale. Tabellino completato dalla doppietta di Dilena e dallo splendido tocco sotto di Colladel a beffare il portiere ospite in uscita. 3 gare e 6 p.ti per i bianco-azzurri ancora una volta però troppo nervosi per potersi esprimere al meglio. Serve un deciso cambio di rotta dal punto di vista comportamentale per non rischiare di buttare tutto all’aria.

Print Friendly

Commenti

Leave a Reply

Devi essere loggato per inserire un commento

css.php