FC11: Boreanaz lancia lo Ziracco in vetta, impresona La Rosa

Molte sorprese nella tredicesima giornata di campionato in Eccellenza e Prima categoria del Collinare a 11.

In primo piano il cambio della guardia in vetta all’élite amatoriale. Fatale per il Vacile la sconfitta per 4-3 sul campo dell’Adorgnano lanciato da un super Edoardo Scilipoti, a segno due volte. Ora comandano i ragazzi dello Ziracco, che superano con un 7-1 clamoroso la Lokomotiv Trivignano trascinati da Davide Boreanaz, ancora una volta fattore per i suoi ed autore di un poker che vale anche il secondo posto nella classifica marcatori. Scala posizioni pure il Nojar Zellina, che espugna il campo del Drag Store grazie ad Andrea Grop e Michele Paravano. Lo Jalmicco, vincendo per 2-1 lo scontro diretto, complica intanto la classifica del Merce Rara, ora insidiato da vicino da tutte le formazioni che si stanno giocando la permanenza in categoria. Chiude il quadro il pirotecnico 4-4 di WarriorsValmeduna, così raccontato dal dirigente ospite Paolo Borsoi: “Partita per cuori forti! Partiamo subito a mille e Fabio Bortolussi ci porta in vantaggio, poi sulle ali dell’entusiasmo Alen Borello sigla una doppietta che vale lo 0-3. Inspiegabilmente però smettiamo di giocare e commettiamo errori banali che permettono ai nostri avversari di accorciare la distanze e chiude il primo tempo sul 2-3. Nel secondo tempo, nonostante il nostro cambio di mentalità, subiamo altre due reti e come in un incubo ci troviamo sotto 4-3. La partita sembra stregata: sbagliamo addirittura un calcio di rigore con Fantin e ci viene annullata una rete di Mirko Bortolussi che ai più era sembrata regolare. Non molliamo, però, e alla fine con una magia delle sue bomber Fantin fissa il risultato sul 4-4. Ora ci aspetta un turno di riposo e vista l’ultima partita…i nostri cuori ne hanno bisogno“.

Nel girone A di Prima Highlanders e Turkey Pub hanno il vuoto alle loro spalle: Devis Di Lena e compagni approfittano della sconfitta degli Highlanders sul campo del Campeglio per raggiungerli in classifica a quota 17 non fallendo l’appuntamento sul campo del Colugna, superato con le reti di Devis Di Lena, Manuel Klaric e Gianluca Peddis. Le prime due dirette inseguitrici, Cassaco Startrep e Tolmezzo Carnia, si ostacolano a vicenda pareggiando 2-2 nello scontro diretto e rendendo così per entrambe difficilissima la rincorsa alle posizioni di vetta. Termina 0-0 GunnersDinamo Korda, un punto importante per entrambe le formazioni che rimangono così a debita distanza dalla zona rossa della graduatoria.

Clamorosi sviluppi nel girone B: il Real Sella capolista trova il secondo stop stagionale contro il La Rosa, capace di imporsi per 1-2 fuori dalle mure amiche. Il Sette Sorelle, però, non approfitta a dovere di questo risultato e viene fermato sullo 0-0 da un ottimo Ruda che mette così in saccoccia un punto fondamentale nella corsa alla salvezza. Nel panorama della giornata spicca anche la vittoria di un San Marco Iutizzo galvanizzato e capace di superare la Polisportiva Bibione per 3-1, doppietta di Enrico Caruso. Il 2-1 conquistato contro il Muzzanella permette allo Sclaunicco di piantarsi stabilmente a centro classifica, mentre a Latisana chiude il quadro lo scontro da brividi tra la pericolante Atletico Pertegada ed il Tissano fanalino di coda: a Latisana i locali fanno rispettare il pronostico e si impongono con un rotondo 5-1 in cui spicca la doppietta di Alessio Conte.

 

Print Friendly, PDF & Email