Assemblea della LCFC convocazione

giovedì 5 luglio 2018 ore 20:30 - 23:00 Auditorium

CONVOCAZIONE

Il Presidente della Lega Calcio Friuli Collinare
convoca
l’Assemblea ordinaria della LCFC nella giornata di giovedì 5 luglio 2018, alle ore 20,30 a Povoletto, via 25 Aprile 1945 n. 6 presso l’Auditorium.

L’Assemblea delibererà sul seguente ordine del giorno:
1)  Nomina presidente dell’Assemblea.
2)  Nomina componenti della Commissione elettorale.
3)  Relazione del Presidente sulla stagione 2017/8.
4)  Elezione del Presidente e del Consiglio direttivo della Lega Calcio Friuli Collinare.
5)  Elezione del Revisore dei conti.
6)  Elezione del Collegio dei probiviri.
7)  Varie ed eventuali.

Visto l’ampio numero degli aventi diritto al voto si consiglia di presentarsi con congruo anticipo per non perdere la possibilità di votare.

L’Assemblea è obbligatoria: la mancata partecipazione di un rappresentante dell’associazione comporterà la penalizzazione di 10 punti in Coppa Disciplina (articolo 35 R.A.) nei campionati in corso o in quelli successivi.

Sono invitati a partecipare tutti i soci.

NORME PER LA CANDIDATURA E PER L’ELEZIONE

Nella riunione del 23 aprile 2018 il Consiglio direttivo della LCFC, ai sensi dell’art. 13 dello Statuto, ha deliberato che sia data pubblicità dell’Assemblea del 5 luglio 2018 mediante pubblicazione integrale dell’ordine del giorno e del presente regolamento sul sito web della LCFC: www.lcfc.it da comunicare anche per email alle Associazioni e agli Arbitri.

Diritto al voto

Tutti i soci hanno diritto al voto, nei termini indicati dall’art. 12 dello Statuto.

I Settori arbitrale e disciplinare della LCFC devono indicare i nominativi dei rispettivi delegati al Presidente uscente, Daniele Tonino, o, solo in caso di assenza di quest’ultimo, al suo delegato, entro le ore 19,00 del 25 giugno 2018. Il mancato rispetto di tale termine comporta la perdita del diritto di voto da parte dei delegati del Settore.

Non sono ammesse deleghe a non soci dell’Associazione avente diritto al voto.

In ogni caso il socio della LCFC non può esprimere più di un voto.

Presentazione candidatura, modalità, termini e casi di inammissibilità

Ogni socio della LCFC può candidarsi a Presidente presentando entro il termine perentorio delle ore 19,00 del 1° giugno 2018 al Presidente uscente Daniele Tonino (o a un suo delegato), nella sede della LCFC a Udine in via Valdagno 35/3, previo appuntamento telefonico (0432-640153):
1.  la lista dei consiglieri (da un minimo di 7 a un massimo di 21 associati), che deve essere sottoscritta da tutti i componenti a fianco del proprio nominativo,
2.  il programma che si intende perseguire.

La mancata o ritardata presentazione di tale lista, del programma comporta l’inammissibilità della candidatura di tutti i candidati.

È inoltre inammissibile la candidatura di chi:
– non è socio della LCFC,
– non ha sottoscritto la lista,
– ha sottoscritto più di una lista.

Nel Comunicato del 7 giugno 2018 saranno pubblicati sul sito della LCFC le liste e i programmi dei candidati Presidenti.

Commissione verifica poteri e compiti

Il Consiglio direttivo uscente, con delibera (23 maggio 2018 punto 4) da pubblicare sul Comunicato ufficiale del 7 giugno 2018, nomina tra i soci non candidati 4 componenti della Commissione verifica poteri.

Tale commissione verifica la legittimità delle candidature e rende pubblica la propria decisione nel Comunicato del 14 giugno 2018.

La decisione può essere impugnata al Collegio dei probiviri mediante ricorso sottoscritto dal candidato Presidente da far pervenire con mezzo ricettizio alla segreteria della LCFC entro il termine perentorio del 21 giugno 2018, pena l’inammissibilità.

La decisione del Collegio è insindacabile ed è pubblicata nel Comunicato del 28 giugno 2018.

Verifica poteri dei delegati

All’ingresso dell’auditorium l’avente diritto al voto (Presidente di Associazione o suo delegato, se socio della LCFC e dell’Associazione rappresentata, e delegato di Settore) deve consegnare a un componente della Commissione verifica poteri il proprio documento di identità e il codice a barre identificativo della propria associazione (stampabile dalla propria area squadra) per accertare il diritto al voto.

L’edificio dove si terrà l’Assemblea sarà aperto alle ore 19:00 per favorire tali operazioni.

Assemblea

Il Presidente uscente propone all’Assemblea il nominativo di un socio che ricoprirà le funzioni di Presidente dell’Assemblea.

Il nominativo proposto è nominato Presidente dell’Assemblea se ha ottenuto la maggioranza relativa dei voti. In caso contrario, è consentito a qualsiasi socio proporre altro nominativo.

Qualora i nominativi proposti fossero due o più, è eletto Presidente dell’Assemblea chi riceve il maggior numero di voti, con votazione a scrutinio palese. In caso di parità, è eletto il socio più anziano di età.

Il Presidente dell’Assemblea propone quindi alla stessa i nominativi dei soci che si sono candidati a ricoprire la carica di componente della Commissione elettorale, che ha compiti di esaminare ogni questione attinente alle votazioni. I componenti della Commissione svolgono anche la funzione di scrutatori. Sono eletti componenti della Commissione i tre soci che hanno ricevuto il maggior numero di voti, con scrutino a voto palese. In caso di parità, è eletto il socio più anziano di età.

Prima di procedere alla votazione del Presidente della LCFC i candidati possono esporre il proprio programma nei tempi concessi dal Presidente dell’Assemblea.

Fermo restando quanto disposto dallo Statuto della LCFC, con particolare riferimento agli articoli 11 e seguenti, i candidati alla Presidenza sono votati dall’Assemblea contestualmente alla lista dei candidati alla carica di componenti del Consiglio direttivo da loro indicato.

In caso di unica candidatura, la votazione è effettuata con voto palese per alzata di mano.

In caso di due o più candidature, la votazione è effettuata con scrutinio segreto mediante apposito modulo.

È eletto Presidente il socio che ha ricevuto il maggior numero di voti. A parità di voti si procede al ballottaggio tra i soli candidati che hanno ottenuto pari numero di voti. In caso di ulteriore parità di procede ad altro ballottaggio fino a quando un candidato riceverà un numero di voti maggiore dell’altro o degli altri.

Sono eletti Consiglieri i soci iscritti nella lista costituente il Consiglio direttivo presentato dal Presidente eletto.

Eventuali ricorsi su questioni attinenti alle elezioni dovranno essere proposti alla Commissione elettorale. Le decisioni della Commissione sono pubblicate sul Comunicato della LCFC e sono impugnabili davanti al Collegio dei probiviri con ricorso da presentare, a pena di inammissibilità, sottoscritto dal candidato Presidente, entro il termine perentorio di una settimana dalla pubblicazione della decisione. La decisione del Collegio dei probiviri è insindacabile.

 

Sto caricando la mappa ....
Print Friendly, PDF & Email
css.php