Carnico: De Luca si porta a casa il pallone

Si avvicina al giro di boa il campionato Carnico amatori  e lo fa con un Real Tolmezzo in uno stato di grazia e sin qui ancora imbattuto. Nell’ultima gara nulla ha potuto il Paularo, caduto sul campo sintetico della capolista per 3-0 sotto ai colpi di Nicola Cumbo e Federico Franco (doppietta, un gol su rigore). Sicuramente non la miglior gara stagionale disputata, merito di un avversario molto quadrato ma poco concreto sotto porta, che però evidenzia la solidità di una squadra che riesce ad ottenere il massimo anche in giornate in cui il gioco fluido latita. Sono già quattro le lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice, i campioni in carica del Rigolato a riposo nell’ultimo turno. La vittoria per 1-2 sul campo del Betania vale invece per l’Arta Terme il terzo posto momentaneo in classifica, reti ospiti di Roberto De Rivo e Vincenzo Radina, ai locali non basta Gabriele Scarsini. Rimane grande comunque l’equilibrio nel girone: dalla quarta in classifica all’ultima della classe ci sono infatti solo due punti di distacco e ben otto formazioni: nel gruppone spiccano le vittorie dell’Ibligine al termine di una gara molto appassionante contro gli Amatori Verzegnis, decisivo con una doppietta Marco Cimenti, e del Calgaretto, impostosi grazie alle reti di  Giovanni Antinipieri, Michele e Pierpaolo Gusetti (che compierà 55 anni l’1/7, complimenti!) per 3-1 sui Sclapeciocs. Chiude il quadro l’1-1 di Tilly’s Pub SutrioMalborghettone.

Si accorcia invece la classifica in Prima Categoria, complice l’impresa del Ter.Ca.L che è riuscito a strappare un pareggio sul campo della capolista Socchieve: a Giacomo Cimenti e Alan Verona hanno risposto Almir Dzananovic e Luca Matiz. Non si lascia sfuggire l’occasione di avvicinarsi alla testa della classifica l’Atletico Bancone, 5-0 sul proprio campo al Davar con doppietta di Simone Quaglia. Goleada messa a segno anche dal Muec contro i malcapitati di giornata Nolas e Lops, al triplice fischio 1-6 il finale, giornata di grazia per Giorgio Moro che ha timbrato per ben tre volte. Alzano il ritmo e si proiettano nelle zone nobili della classifica anche i ragazzi dell’SPQR nella sempre difficile gara contro i temibili Crots conclusasi con un rotondo 4-1 grazie alle reti di Massimo Quaglia, Elia Vidoni e la doppietta di Bruno Marra. Vittorie molto importanti anche quelle ottenute in trasferta da Dognese e Celtic Scluse rispettivamente contro Preone Becs (1-2) e Ampezzo (1-3) in due gare molto insidiose. Con questi due punti conquistati entrambe si candidano per giocarsi un ruolo da protagoniste fino alla fine della stagione. Si è disputato anche il recupero tra Crots e Preone Becs, conclusosi per 5-3 a favore dei locali. Alberto Dorigo ha parlato così della gara: “Entrambe le formazioni hanno proposto il loro gioco affrontandosi a viso aperto. L’arbitro ha lasciato giocare molto rendendo così la partita maschia ma corretta. Calcio d’inizio e subito occasione per i Becs che per poco non ci hanno sorpresi, ma dopo un gol clamorosamente fallito da De Luca siamo passati in vantaggio con Di Lena, lesto a ribattere in rete la respinta del portiere. Pochi minuti dopo è stato subito pareggio: Del Negro di punta ha preso il tempo a difesa e portiere. A due minuti dall’intervallo la nostra grande pressione si è concretizzata con il gol di De Luca, ancora immediato però il pareggio ad inizio ripresa del solito Maldera abile a girare in porta una bella palla messa in mezzo dalla destra. Poi è venuta fuori la nostra grande voglia di vincere la partita e ci siamo portati sul 4-2 grazie a Englaro e ancora De Luca. Partita apparentemente chiusa, salvo il gol segnato allo scadere da Concina e il brivido successivo con un corner dei Becs che ha attraversato tutta l’area di rigore senza che nessuno sia riuscito ad intervenire. Alla fine l’ha chiusa però ancora De Luca in contropiede che si è  portato a casa il pallone della gara”!

Print Friendly, PDF & Email