Crots vs Nolas e Lops, che derby!

Finisce 3-1 il derby tra Crots e i “cugini” del Nolas e Lops, gara valida per la seconda categoria del campionato carnico amatori. E come ogni derby che si rispetti c’era attesa, c’era grande voglia di giocarlo. 

Al Prater P. Morassi i  Crots scendono in campo con l’obiettivo di ottenere  la posta in palio  e rimanere in scia per le piazze che contano, mentre  il Nolas e Lops vuole dimostrare di avere una squadra competitiva che ancora non è riuscita a trovare continuità di rendimento. Gli ingredienti per un match speciale ci sono tutti. E le attese non sono deluse.  Ecco come è andata attraverso il commento di Alberto Dorigo, puntuale nel proporci la sua versione sull’andamento del match. ”  Premesso che è stato un grandissimo derby ricco di emozioni, passano in vantaggio i Crots, dopo 12′, con Tassotti su azione d’angolo. Nonostante il vantaggio, il gioco non scorre fluido ed un ingiustificato nervosismo, culminato con l’espulsione di Di Lena, fa disunire la squadra. Il pareggio su punizione di Sandri, con deviazione della barriera che beffa Canu, sposta le sorti del match a favore dei Nolas, all’intervallo con un uomo in più. Ma proprio nella pausa avviene la svolta. I Crots rientrano in campo con un rinnovato spirito di squadra, guidati da Englaro Christian  che si riscatta da un primo tempo negativo  con una grande ripresa.
Prima costringe Concina al fallo che gli costa il secondo giallo, riportando le squadre in parità numerica, poi trasforma il rigore procurato da De Rivo, che con un gran tiro da fuori aveva scavalcato l’ottimo Barlocco, e costretto Englaro Gabriele ad intervenire platealmente con la mano per evitare un gol fatto. L’inevitabile espulsione ed il rigore trasformato, capovolgono di nuovo la situazione.
In vantaggio nel punteggio ed in 10 contro 9,  i Crots controllano non senza faticare, ma chiudono la partita, con Moro Lino che insacca un assist al bacio di Englaro C., pochi minuti dopo che quest’ultimo aveva sparato addosso al portiere avversario una clamorosa occasione.
La partita finisce con un gol annullato per fuorigioco alla squadra di Cercivento, che comunque non ha mai mollato”.

Print Friendly, PDF & Email
css.php