Colpaccio della Virtus Udine 93, balzo del Cerneglons

Approfittando del rinvio di due partite, il Ziracco Calcio conferma la sua permanenza al secondo posto del girone Inferno mentre il Cerneglons, in virtù del successo sul San Daniele, sale in terza posizione sorpassando l’OverSangiorginaUd, fermata sul pareggio proprio dallo Ziracco.Il successo interno del Cerneglons sulla rivale più pericolosa del campionato è stato determinato da una autorete che è bastata per strappare i due punti in palio. La sfida tra Sangiorgina e Ziracco invece ci viene raccontata da Maurizio Boer, giocatore del Ziracco: “Al primo affondo ci siamo portati in vantaggio dopo una discesa di Biasutto in fascia che ha poi scagliato un traversone basso e trovando Dorli, abile a sfruttare anche l’indecisione dei difensori avversari. Il gol è servito alla Sangiorgina per assestare i suoi uomini, nonostante una parte finale di primo tempo nella quale siamo stati ancora noi i più pericolosi. E’ al 25′ della ripresa che la Sangiorgina pareggia i conti con Giorgini, servito bene da Tomadini. Adesso le speranze di restare nel girone finale sono buone ma dobbiamo ancora affrontare per due volte l’incognita Manzano, oltre ad altre formazioni insidiose per noi come la Dimensione Giardino e gli Warriors. Il morale è buono ma le tante partite su campi pesanti e qualche infortunio di troppo rischiano di condizionarci”. Proprio il Manzano è stato ospite sul campo della Dimensione Giardino, dal quale è uscito senza infamia e senza lode, chiudendo con un pareggio per 0-0.

Continua il periodo negativo dell’Al Sole 2 nel girone Purgatorio, dove incontra un’altra sconfitta, questa volta per mano degli Over Gunners 95, squadra che rimane ancora lontana dal quinto posto del girone. E’ Falcioni il marcatore che condanna l’Al Sole 2, rallentando ulteriormente l’inseguimento di questa ai primi tre posti. Depover e Carnia United non stanno a guardare e aumentano il loro distacco dall’Al Sole a tre punti. Il Depover ha trovato il successo espugnando il campo della Climassistance grazie soprattutto alla bella tripletta di Barile ed ai gol di Fadini e Pilosio. Di Molaro e Tomat le uniche reti della Climassistance. Nessun problema anche per il Carnia United che rispetta il pronostico e vince in casa contro il Versa. Dentro alla corsa per il quinto posto c’è anche l’Amasanda 86 che, con la rete di Rupil, batte il Bottosso & Frighetto e continua la rincorsa per partecipare al girone valido per la promozione.

L’Over Tricesimo cade a sorpresa sul campo della Virtus Udine 93 in questa quindicesima giornata del girone Paradiso. Denis Tomadini della Virtus non nasconde la grande soddisfazione personale e di squadra per questo risultato importante: “Siamo contenti del punteggio finale, considerando i risultati altalenanti di questo campionato. Venivamo da tre batoste che potevano tagliarci le gambe e ,rispetto alle partite di Poggio Terza Armata e di Medea, abbiamo giocato sicuramente meglio. Direi che siamo stati superiori al Tricesimo,  un’ottima squadra con molta esperienza. Dipende sicuramente dal fatto che finalmente l’organico era quasi al gran completo mentre loro sono stati penalizzati anche da qualche assenza. Sul due a zero, abbiamo preso una traversa e segnato un altro paio di goal che l’arbitro ci ha annullato, occasioni che ci avrebbero permesso di chiudere prima la partita, senza dover soffrire fino alla fine. Nei minuti finali, subito il pressing del Tricesimo lesto ad accorciare, abbiamo poi cercato di punirli in contropiede, ma, complice la stanchezza e il loro portiere, non siamo riusciti a incrementare il punteggio. Il finale di campionato servirà per preparare la prossima stagione per testare  alcuni inserimenti di esperienza nei vari reparti. Volevo infine approfittare per ringraziare tutto il gruppo, chi ha giocato, chi ha sofferto molto di più stando in panchina per fare il mister e chi non è entrato”. La Virtus ha inoltre recuperato due punti alla Fortezza, fermata in trasferta da un Farra che anche doveva fare punti per trovare una posizione tra le prime cinque. Mlakar e Russo confezionano il successo del Farra, ora piazzato quarto. Il Feletto ’90 Sottocastello infine compie un altro passo verso un terzo posto solitario grazie al pareggio contro il Totò e Gli Amici per 1-1.

Print Friendly, PDF & Email